18 agosto 2017
 

Minipitch Gigi Buffon



 

   

CAMPO MINIPITCH GIGI BUFFON

IN ERBA SINTETICA


 





  L'INAUGURAZIONE (Lunedi 16 Febbraio 2009)

 

«Le mie radici sono tra voi, vi faccio un dono»

il Tirreno — 17 febbraio 2009   pagina 07   sezione: CARRARA

 AVENZA. Per Gigi Buffon, ieri è stato un bagno di folla alta un metro e mezzo, anche meno: di oltre duecento bambini e ragazzini appassionati del pallone, che si sono accalcati nell’impianto sportivo della Covetta - gestito dalla società San Marco Avenza - dove il portierone mondiale ha inaugurato assieme al sindaco Angelo Zubbani il campetto in erba sintatica (mini-pich) donato dal campione alla città, grazie all’iniziativa dell’Associazione italiana calciatori. «Potevo scegliere che fosse realizzato a Torino, o a Parma, ma ho voluto che fosse qui, dove ho le mie radici», ha detto Buffon. Ed è il primissimo campetto in tutta Italia, della serie dei 23 finanziati dall’Aic e dei 107 cofinanzaiti dai Comuni: non poteva che battezzarlo il numero uno dei portieri.  Buffon arriva puntuale e alla mano (jeans, cappotto scuro, camicia e gilet di lana), ed è subito preso d’assalto da fan piccoli e grandi, che lo acclamano protendendo foglietti, riviste sportive, cappellini, guantoni da portiere e palloni da calcio per farglieli autografare. Lo farà poco più tardi, concedendosi fino all’inverosibile: avrà scritto il proprio nome col pennarello almeno due-trecento volte, percorrendo dall’interno, a piccole fermate, il perimetro del campetto sintetico che lo divideva solo fisicamente dal pubblico. «Gigi! Gigi!». I bambini erano scatenati. Deve averli accontentati proprio tutti, facendosi scattare anche foto con loro, oltre che con i fan adulti.  «Volevo donare qualcosa alla mia città - dice - e questo campo di gioco e di gioia per i bimbi, intitolato a me, è motivo per me di grande orgoglio. La stessa emozione che provo quando gioco di fronte a migliaia di persone, la sento uguale qui davanti a 200 persone della mia città. Questo è il mio legame forte con Carrara e con Marina che saranno sempre nel mio cuore. “Vuoi fare un campetto a Tornio? A Parma?” mi hanno chiesto. Ho risposto che la mia città sarà sempre Carrara, anche se in futuro non ci vivrò, questo campo sarà sempre un motivo per ritornarci, perché ho creato con la gente di qui un rapporto eccezionale. Non è facile essere apprezzati, soprattutto quando si ha successo, io non ho mai nascosto le mie radici e ciò che provo per Carrara. E’ il primo regalino che le faccio e mi auguro che il campetto venga rispettato da chi ci giocherà». Padre Claudio ha benedetto il rettangolo di gioco in erba sintetica. «Mio padre - ha ricordato Buffon - ha allenato in questo impianto sportivo per molti anni, e mio cognato ora gioca nel San Marco. Il mio legame con la squadra è sempre stato molto forte».  Il sindaco Angelo Zubbani, ha ricordato che Gigi Buffon mesi fa si è prestato per lo spot pubblicitario della campagna per la città pulita. «Oggi con orgoglio la città lo ringrazia per questa nuova iniziativa. Il campo polivalente è un presidio per i giovani». Il vice presidente dell’Aic Leo Grosso, intervenuto assieme a Roberto Pella dell’Anci nazionale, ha spiegato che l’associazione calciatori, invece di regalare le solite targhe od orologi, ha pensato ai minicampi (realizzati da Limonta sport italia), «a qualcosa che resti per questi ragazzi». E’ un’operazione che l’Aic fa per stimolare i giovani («perchè non siano tutto il giorno davanti alla play-station») e i vivai sportivi italiani (non solo del calcio), unitamente all’Istituto del credito sportivo, all’Anci, col patrocinio della Figc. Grosso ha lanciato un appello al sindaco e a tutti i Comuni, suggerendo di fare come nei quartieri in America: realizzare campetti di gioco, di vari sport, disseminandoli sul territorio. Una politica insomma, tesa a diffondere ancora più capillarmente la pratica sportiva nei giovanissimi. Pella dell’Anci, ha detto: «E’ da un anno che lavoriamo a questa iniziativa, per portare lo sport sempre più fra i ragazzi. Sono previsti 107 campetti per singole province con fondi Uefa (650 mila euro) e Figc (la stessa somma) e cofinanziamenti dei Comuni; e 23 campetti donati dai campioni dei mondiali, a costo zero per i Comuni».

 







15/10/2009



Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player






16
ago

ECCELLENZA
Amichevole con la Carrarese

7
ago

SMA 1926
Figaia mister del 2002

30
lug

SMA 1926
Stasera presentazione squadre 2017-18

29
lug

ECCELLENZA
Presentazione a Ca' del Gusto

26
lug

ECCELLENZA
Al via la preparazione estiva

19
lug

LUTTO
Ciao Alfio

15
lug

STAGIONE 2017-18
Stabilite la date del via



Guarda le ultime News

P.I.:01145510457 - Realizzato da Mantra Multimedia
Guarda le ultime News