18 agosto 2017
 

2009-10



 2009-10

S. Marco, cambio della guardia in prima squadra e juniores

il Tirreno — 12 maggio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco Avenza, inizia il toto-allenatori.  Dopo l’addio alle due panchine più importanti del sodalizio rossoblu ovvero quello di Roberto Taponecco in prima squadra e di Paolo Agnesini negli Juniores regionali, alla Covetta si è già al lavoro e si sta pianificando per il futuro ed in particolar modo si stanno mettendo a fuoco quelle che potrebbero essere le soluzioni per individuare le due nuove guide tecniche per la prossima stagione 2009-10 che partirà ufficialmente a settembre, ma che di fatto è già iniziata con i tanti tornei giovanili che stanno cominciando ad avere inizio.  Dalla sede rossoblu non è stato indicato alcun nome specifico anche se le ipotesi sono tante ma tutte rigorosamente tenute top secret anche per un fatto di serietà, sia della società stessa che dei presunti interessati ancora legati fino al termnine delal stagione in corso alle attuali società di appartenenza.  Dopo due anni quindi il binomio Taponecco-Agnesini lascia il Leone con risultati tutto sommato soddisfacenti.  Roberto Taponecco è riuscito a salvare il San Marco per tre anni consecutivi in quanto subentrato seppur da “esterno” ad Andrea Danesi nel 2007 sfiorando in questo campionato l’accesso ai Playoff: gli spareggi promozione sono stati mancati, come noto, per un solo punto dopo aver disputato quasi tutto il torneo in vetta nelle prime quattro posizioni.  Due anni diametralmente opposti invece per Agnesini tra gli under 18. Al primo anno è riuscito a bissare il successo in campionato del suo predecessore Leonardo Volpi mentre quest’anno la squadra ha particolarmente deluso le attese conquistando la salvezza solo alla penultima giornata. Intanto dopo i due addii anche tre preziose riconferme riguardanti il settore giovanile e riguardano Antonella Sacchi che dagli Allievi 92 passerà alla guida della nuova categoria 95, Pierangelo Carletti molto probabilmente riconfermato alla guida del 93 che disputerà gli Allievi provinciali e Luca Gabriellini che resterà saldamente al timone della categoria 94. Nicola Morosini

Giovanili S. Marco in gara a Bogliasco

il Tirreno — 16 maggio 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Un bel rapporto di amicizia tra il San Marco Avenza ed il Gs Bogliasco nato due anni fa e che si rafforza proprio in qusto periodo in cui iniziano i tornei estivi. Nato quasi per caso con la partecipazione del sodalizio ligure, pronto ad accettare l’invito alla prima edizione del Torneo di Castruccio organizzato alla Covetta dal sodalizio rossoblu, il rapporto tra le due società si amplia con la partecipazione di ben due squadre del Leone che a fine maggio parteciperanno nella cittadina ligure famosa per soprattutto per la sede del centro sportivo dell’Uc Sampdoria, alla sesta edizione del Torneo Città di Bosgliasco. Si tratta delle formazioni 93 e 97 che avranno modo di confrontarsi con realtà diverse soprattutto del panorama calcistico giovanile ligure e piemontese.  Gli Allievi di mister Pierangelo Carletti saranno impegnati nella manifestazione a partire dal 4 giugno prossimo opposti alla perdente tra Bogliasco e Lavagnese mentre il 7 giugno affronteranno invece la vincente. Al trofeo 93 parteciperà inotre anche la Carrarese che partirà dalle semifinali programmate per il 13 giugno. Stimolante il torneo riservato alla categoria 97 in particolar modo per la presenza di Juventus e Sampdoria contro cui giocheranno le qualificate in semifinale. Per i ragazzini di mister Franco Puccinelli un’esperienza senza dubbio da ricordare. Si partirà il 4 giugno con la gara contro la perdente tra Pro Vercelli ed Athletic Club Genova mentre il 7 giugno i piccoli rossoblu se la vedranno con la vincente dello stesso incontro. Il rapporto di collaborazione continuerà poi con la partecipazione delle formazioni del Bogliasco alla 3º edizione del Torneo Castruccio che partirà dopo Ferragosto ad Avenza. Nicola Morosini

San Marco, sfida inedita col Castelnuovo Garfagnana

il Tirreno — 19 maggio 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco già in vacanza e campionato di Promozione che sta emettendo gli ultimi verdetti a cominciare dalla retrocessione di Montignoso e Villa Basilica dopo il ritorno dei playout contro Bozzano e Barga.  Il Leone, archiviata una stagione tutto sommato positiva nonostante l’aver fallito per un solo punto l’accesso ai playoff dopo quasi tutto un torneo passato nelle prime tre posizioni di classifica generale, si gode un meritato riposo in attesa del nome del nuovo trainer che guiderà i rossoblù nel campionato 2009-10 che si preannuncia davvero interessante viste le formazioni che scenderanno ad Avenza.  Ancora bocche cucite in via Covetta per quanto riguarda il nome del successore di mister Taponecco. Il “duo-diesse” Pianini-Devoti sta vagliando numerose ipotesi e contattando alcuni nomi importanti del panorama dilettantistico ma ancora niente di certo. Curiosità e incertezza non solo intorno all’allenatore ma anche riguardo alla rosa giocatori nonostante la maggior parte dei ragazzi abbia espresso il desiderio di voler, se possibile, continuare l’avventura con la maglia rossoblù anche per il prossimo campionato.  Un campionato davvero molto interessante a cominciare dalla presenza del Castelnuovo Garfagnana, retrocesso inseguito alla sconfitta ai playout di Eccellenza contro la Fortis Lucchese. I gialloblù si erano aggiudicati il match di andata al Nardini per 2-1, ma a Lucca hanno subìto un cocente ko per 1-0 che in virtu della classifica li ha di fatto condannati all’ennesima retrocessione dopo il fallimento dalla serie C.  San Marco Avenza che incontrerà anche la Larcianese, retrocessa anch’essa, mentre per la prima volta nella storia affronteranmo il Lammari Mario Micheli, formazione lucchese, di Capannori per la precisione, vincitrice del girone B di Prima, e l’Appennino Pistoiese che invece ha vinto il raggruppamento A. Come anticipato, il San Marco dovrà invece rinunciare al derby col Montignoso che, domenica scorsa, è stato condannato dal Bozzano; l’unico scontro in famiglia per così dire, resta quello col Lunigiana salvatosi proprio alla Covetta nei pre-spareggi contro il Montignoso. Nicola Morosini

SuperMario Verona, bomber mercato

il Tirreno — 26 maggio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. È nato a Catania ma è carrarino al 100% ed un giorno forse anche non troppo lontano potrebbe, perché no, arrivare a vestire la maglia della sua città. È “SuperMario” Verona il giovane-mercato di cui si sta tanto parlando in quest’inizio di trattative tra le varie società che si stanno organizzando in vista della nuova stagione 2009-10. L’attaccante del San Marco Avenza, classe 1991, protagonista di una brillante stagione divisa addirittura tra due campionati ovvero juniores regionali e Promozione, in cui è andato a rete regolarmente, è al centro di numerose trattative tra società di serie D ed il club rossoblu della Covetta; club che appare diviso tra il trattenerlo per schierarlo da titolare nel prossimo importante campionato o cederlo, soprattutto per dare a Verona la grande opportunità di giocarsi tutte le carte per entrare nel calcio che conta partendo da una possibile serie D per arrivare sempre più in alto, chissà magari anche ai “Quattro Olimpionici Azzurri”. Ultimamente Verona ha letteralmente preso per mano e trascinato al titolo regionale la selezione juniores di Massa Carrara. A Siena infatti una doppietta dell’attaccante rossoblu ha permesso agli apuani di mister Pisi di battere i padroni di casa nella finalissima ai supplementari con una prestazione da incorniciare. Sarebbe davvero un peccato per la società azzurra farselo soffiare sotto il naso magari da una società di categoria inferiore. Nicola Morosini

È Babboni il nuovo trainer del S. Marco

il Tirreno — 28 maggio 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. E’ Marco Babboni il nuovo allenatore del San Marco Avenza. L’annuncio è stato dato nel pomeriggio di ieri da parte della società rossoblu di via Covetta che milita in Promoziome. Una scelta importante per un tecnico scrupoloso e molto preparato che conosce assai bene le categorie dilettantistiche nonché ex giocatore rossoblu che ha particolarmente a cuore la maglia col Leone. Colmato quindi in tempo record il vuoto riguardo alla guida della panchina di Avenza da parte della società del presidente Luca Ponticelli dopo l’addio di mister Roberto Taponecco, capace di salvare il Leone anzitempo negli ultimi tre campionati disputati e di sfiorare quest’anno addirittura ai play off; a Taponecco i più sentiti ringraziamenti da parte di tutto lo staff del San Marco.  E intanto, grande soddisfazione nell’entourage dirigenziale a cominciare dal diesse Pietro Pianini che personalmente assieme a Nicola Devoti ha portato a termine la trattativa per avere Babboni sulla più importante panchina dilettantistica carrarese. Primo grande colpo messo a segno quindi dai rossoblu ma la dirigenza è già al lavoro per assicurare a Babboni una rosa giocatori di prim’ordine a cominciare dalla trattativa in atto per un grande attaccante il cui nome resta ancora top secret. Nicola Morosini

S. Marco, Musetti alla guida dei regionali

il Tirreno — 11 giugno 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Colpo grosso del S. Marco Avenza che dopo Marco Babboni alla guida della prima squadra sceglie un altro.... Marco. A guidare la selezione juniores regionale rossoblu il prossimo anno sarà infatti Marco Musetti. L’ex mister dell’Oratorio Don Bosco, nell’ultima stagione alla guida dei Giovanissimi B del Pietrasanta Marina, è stato chiamato dallo staff rossoblu per affidargli il timone della più importante categoria giovanile del Leone; juniores regionale campione per due anni consecutivi prima dell’ultimo deludente campionato che di fatto ha particolarmente riacceso la voglia di riscatto da parte di giocatori e dirigenti in particolar modo da parte del “factotum” nonchè vicepresidente del sodalizio avenzino Fabrizio Bini che è già al lavoro assieme alla coppia “diesse” Pianiniu-Devoti per cercare di allestire una formazione competitiva. Obiettivo, tornare a recitare il ruolo di protagisti e non da gregari come successo in questa stagione conclusasi con una sofferta salvezza ottenuta soltanto alla penultima giornata.  Una scelta importante da parte del club di via Covetta che intende tornare ad essere protagonista con giocatori nuovi molti dei quali promossi dalla categori aAllievi che così bene hanno figurato alla guida di Antonella Sacchi fino al raggiungimento del secondo posto in classifica.  Insomma manovre di mercato in piena attività da parte del sodalizio rossoblù che vuole continuare ad recitare un ruolo importante nel panorama calcistico cittadino in vista della terza edizione del Torneo di Castruccio, manifestazione che partirà alla Covetta dopo Ferragosto. Nicola Morosini

Stefano Tosi torna al San Marco

il Tirreno — 02 luglio 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. Un altro importante colpo messo a segno dallo staff tecnico del San Marco. Da giocatore e bandiera rossoblù degli anni Novanta, a istruttore della scuola calcio. L’Usd San Marco Avenza 1926 saluta con entusiasmo e soddisfazione la scelta di Stefano Tosi di entrare, o meglio tornare a far parte della grande famiglia del Leone.  Indimenticato leader di quella squadra delle meraviglie targata Luciano Maracci in Eccellenza di metà anni Novanta, Tosi si è sempre contraddistinto come giocatore indispensabile per l’economia del gioco rossoblù e in più capace di risolvere numerose partite a suon di reti, alcune delle quali dalle parti della Covetta qualcuno ricorda con grande emozione.  Appese le scarpette al chiodo dopo una brillante carriera passata non solo ad Avenza, ma anche in palcoscenici di categorie superiori, adesso è la panchina ad attenderlo o meglio i campetti dei piccoli giocatori della scuola calcio 2002/04. Proprio in questi giorni, Tosi sta pianificando assieme alla dirigenza coordinata dal direttore generale Luciano Filippi la nuova attività sportiva che partirà a settembre con la stagione 2009-10 che vedrà il settore giovanile del San Marco crescere ancora più, arrivando a sfiorare i 300 iscritti grazie anche all’iscrizione della categoria 1995 (Giovanissimi) affidata ad Antonella Sacchi e la cui presentazione è stata fissata alla Covetta sabato prossimo alle 18. Nicola Morosini

La Covetta avrà il campo in sintetico

il Tirreno — 06 luglio 2009   pagina 07   sezione: MASSA

 AVENZA. Sintetico alla Covetta: si parte. L’impianto sportivo della Covetta cambierà look passando dal fango e sabbia di questi ultimi anni all’erba in sintetico sia per quanto riguarda il terreno di gioco principale, sia con la costruzione di un campo di calcio a 5 sempre in sintetico nell’area dell’impianto del Sussidiario destinato alla Scuola Calcio oltre ad un ulteriore campo in erba naturale a sette. Tutte queste strutture si affiancano al famoso minipitch regalato da Gigi Buffon ed inaugurato alla presenza del portiere Campione del Mondo nello scorso febbraio. La presentazione del progetto è in programma stamani alle 11 presso la sede del sodalizio rossoblu e parteciperanno oltre ai massimi esponenti della società del Leone anche l’assessore allo sport del Comune di Carrara Dante Benedini il quale assieme al Presidente del San marco Avenza Luca Ponticelli illustrerà modalità e tempistica dei lavori. N.M.

Ecco i tre gironi toscani di Promozione

il Tirreno — 11 luglio 2009   pagina 17   sezione: SPORT

 FIRENZE. Quando mancano pochi giorni alla chiusura delle iscrizioni (mercoledì 15 luglio), proviamo a ipotizzare i tre gironi del campionato dilettanti di Promozione della prossima stagione agonistica che comincerà il 13 settembre (stessa data di inizio anche per Prima e Seconda categoria).  Questi i probabili raggruppamenti (fra parentesi il riferimento delle retrocesse dal campionato di Eccellenza e delle promosse dalla Prima Categoria).   Girone A. Anchioneponte, Appennino Pistoiese (promossa dalla Prima categoria), Art. Ind. Larcianese (retrocessa dall’Eccellenza), Barga, Borgo a Mozzano, Folgor Marlia, Impavida Vernio (r), Lammari Mario Micheli (p), Lampo, Lunigiana, Monsummano, Real Castelnuovo, S. Marco Avenza, Signa, Unione Bozzano, Vaianese.   Girone B. Bibbiena, Bucinese, Castiglionese, Cavriglia, Fiesolecaldine (r), Firenze Ovest (p), Fonte Bel Verde, Incisa, Lanciotto Campi Bisenzio (r), Pescaiola (p), Pian di Scò, Reggello, Rondinella, Soci, Terranuovese, Vicchio.   Girone C. Alabastri Volterra, Aurora Pitigliano (p), Castelfranco Stella Rossa (r), Cenaia, Donoratico, G. Urbino Taccola, Montaione, Montelupo, Montescudaio (p), Pecciolese Alta Valdera (p), Poliziana, Portuale Guasticce, Sextum Bientina, Sorgenti Labrone, Staggia, Valdarbia.  Anche per l’Eccellenza la scadenza delle iscrizioni è stata fissata per il 15 luglio (il campionato prenderà il via il 6 settembre), per la Prima categoria (sei gironi di 16 squadra ciascuno) venerdì 17 luglio e per la Seconda categoria (192 squadre suddivise in 12 gironi con 16 formazioni) il 21 luglio.   g. cap.

Il serbatoio della prima squadra

il Tirreno — 12 luglio 2009   pagina 15   sezione: MASSA

 CARRARA. Periodo intenso per il settore giovanile della Carrarese che in questi giorni sta definendo i particolari per partire da grande protagonista nella prossima stagione. Grande lavoro quindi per il responsabile delle giovanili azzurre Alberto Gemignani.  «La Carrarese - spiega Gemignani - quest’anno schiererà sei squadre con la grossa novità della categoria Esordienti 98. Oltre alla Berretti vi sarà una formazione Allievi che raggrupperà assieme 93 e 94 oltre a due formazioni Giovanissimi rispettivamente 95 e 96 per passare poi alle due squadre Esordienti 97 e 98, punti decisamente fondamentali per la crescita di tutto il settore».   La formazione Berretti è stata affidata a Ferruccio Bonvini.   «Mister giovane ma molto serio e motivato che conosce molto bene anche mister Mango (avendolo avuto come allenatore in serie D lombarda ndc). La novità è nel fatto che la rosa sosterrà gli allenamenti non più alla Covetta ma a Luni a stretto contatto con la prima squadra, condizione fondamentale da parte sia di Bonvini che di Mango, per valutare al meglio tutte le qualità dei giovani giocatori. E a Luni stanno proseguendo lavori di adeguamento della struttura».   Numerosi giocatori delle giovanili azzurre prenderanno parte al pre-raduno da domani a Luni.   «È questo un grande motivo d’orgoglio per tutta la società: noi crediamo nei giovani, mister Mango la pensa come noi e domani saranno a Luni ben sei ’91 (Zambrino, Giusti, Spallanzani, Kabashi, Dughetti e Santella), due ’ 92 (Guelfi e Clavo) e due ’ 93 (Lagomarsini e Meucci)».   Le altre categorie?   «Stiamo decidendo se schierare solo una formazione Allievi che parteciperà ai nazionali con 93 e 94; per riguarda i Giovanissimi restano due le squadre, 95 e 96, con rose sfoltite rispetto al passato. I Giovanissimi nazionali 95 saranno guidati da mister Scotti mentre i B 96 sono stati affidati a Spallanzani».   E gli Esordienti.  «È un capitolo che mi sta molto a cuore e che finalmente abbiamo affrontato con raziocinio creando due squadre, 97 e 98 con la prima che parteciperà al campionato Prof mentre la seconda comincerà la sua avventura a 11 nel campionato provinciale per poi trovarsi pronta il prossimo anno a spiccare il volo. La formazione Esordienti A 97 sarà guidata da Riccardo Angeloni, la selezione 98 è stata affidata a Statella».   Altre figure importanti nello staff sono arrivate.   «Direi proprio di sì. La prima, fondamentale, è Umberto Lembi che svolgerà il delicato ruolo di coordinatore tecnico. Inoltre tutte le formazioni giovanili potranno avvalersi dell’apporto di due preparatori atletici professionisti come Ferdinando Cipollini che seguirà le formazioni nazionali e Stefano Barattini per le altre. Gradito ritorno, Poletti allenatore dei portieri oltre alle preziose collaborazioni di Boni, Pasciuti e Tonazzini».   Infine, stretta collaborazione col S Marco Avenza.   «Alla Covetta ci sentiamo a casa ed è lì che anche quest’anno disputeremo le gare interne con Berretti ed Allievi nazionali, forse anche coi Giovanissimi. Quella rossoblu è la più importante società dilettantistica di Carrara». Nicola Morosini

Covetta, centro sportivo e campo in sintetico

il Tirreno — 14 luglio 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. La Covetta cambia totalmente look. Adesso è ufficiale: sarà l’Usd San Marco Avenza 1926 a vantare l’invidiabile primato di possedere il primo campo ad undici in erba artificiale omologato dalle norme federali Figc del comune di Carrara ed oltre a questo, realizzerà anche un campo a cinque in sintetico lato via Covetta assieme ad un terreno di gioco a nove in erba naturale sempre nel sussidiario. Un vero e proprio centro sportivo polivalente con ben quattro strutture indipendenti se si conta anche il “minipitch Gigi Buffon” inaugurato lo scorso febbraio. La presentazione del progetto, i cui lavori avranno inizio la prossima settimana, è stata ieri con una conferenza stampa alla Covetta presieduta dal sindaco di Carrara Angelo Zubbani , dall’assessore allo Sport Dante Benedini oltre alle maggiori cariche dirigenziali della società rossoblu. Visibilmente soddisfatto il sindaco: «Con questo importante progetto - ha dichiarato Zubbani - vi è la dimostrazione che quando le cose si vogliono fortemente, si riescono a superare difficoltà. Se si presentano progetti seri, da parte del Comune vi è la massima disponibilità a cercare di realizzarli. Questa nuova struttura rappresenta senza dubbio un eccellente biglietto da visita non solo per il San Marco Avenza ma anche per tutta la città». In sintonia anche l’assessore Dante Benedini ovvero colui che ha voluto fortemente sposare il progetto della dirigenza del Leone: «La struttura della Covetta, unica nel suo genere, posizionata logisticamente in modo ottimo aveva bisogno di una ristrutturazione in quanto soprattutto il terreno di gioco era diventato praticamente inutilizzabile. Grazie alla collaborazione della società San Marco Avenza abbiamo trovato una soluzione soddisfacente per tutti e non posso che essere molto contento del fatto che anche Carrara finalmente avrà il suo primo campo di calcio a undici in erba sintetica, che rappresenta il futuro del calcio. Oltre ai due campi in sintetico ed al campo a nove in erba naturale il progetto prevede anche la costruzione dei nuovi spogliatoi dietro la porta lato chiesa e di un punto ristoro i cui lavori seguiranno quelli per la messa in opera del campo. Da campo sportivo la Covetta si trasforma ufficialmente a Centro Sportivo». Infine il presidente rossoblu Luca Ponticelli che assieme ai vicepresidenti Mario Musetti e Matteo Zanaglia accompagnati dal patron della Nicolai Diamanti Franco Nicolai , ha rappresentato la società alla conferenza, si dice entusiasta della cosa ed annuncia a sorpresa un’altra notizia importante ovvero l’ufficialità della partecipazione da parte del San Marco Avenza al “Progetto Sampdoria” come unica società toscana affiliata ai blucerchiati liguri con i quali inizierà una serie di rapporti molto stretti a livello tecnico giovanile.  I COSTI. Come si evince dalla delibera di giunta, in complesso i lavori costeranno 681mila euro, a carico del San Marco. Il Comune da parte sua ha stipulato apposita convenzione pluriennale per la gestione del complesso sportivo, con la società rossoblù. Nicola Morosini

Il S. Marco l'unica società toscana del progetto Samp

il Tirreno — 17 luglio 2009   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. Dopo il “colpo grosso” del restyling della Covetta che a partire dalla prossima settimana, con l’inizio dei lavori da parte della Limonta Sport Italia, diventerà a tutti gli effetti il primo centro sportivo polivalente in sintetico del comune di Carrara, un’altra grande iniziativa per il San Marco Avenza 1926 che intende festeggiare nel migliore dei modi i trecento giovani tesserati e le tredici categorie della prossima stagione 2009-10 dagli Juniores a alla Scuola Calcio 2004. È stato infatti siglato un accordo tra il Leone e la Sampdoria nell’ambito del progetto lanciato nel 2004 dalla società blucerchiata, “Progetto Liguria” che, a dispetto del nome si sta allargando anche fuori regione tant’è che, dopo l’adesione della laziale Alatri e della siciliana Siracusa, il club avenzino è il primo rappresentante toscano.  Attraverso una serie di iniziative le diverse società affiliate potranno avere un continuo scambio di informazioni ed esperienze con il Settore Giovanile della Sampdoria; i ragazzi tesserati possono continuare a crescere ed allenarsi secondo una linea indicata dalla Sampdoria, pur restando nelle loro società di appartenenza.  Nicola Morosini

Paolo Cucurnia alla corte del S. Marco come responsabile delle giovanili

il Tirreno — 27 luglio 2009   pagina 09   sezione: MASSA

 AVENZA. Il primo “colpo grosso” è stato il restyling della Covetta che diventerà il primo centro sportivo polivalente in erba sintetica del Comune di Carrara. Il secondo, il Progetto Sampdoria per il quale si stanno ultimando i dettagli.  Ora è in arrivo un’altra novità per il settore giovanile del San Marco Avenza 1926 che intende festeggiare nel migliore dei modi i trecento giovani tesserati e le tredici categorie della prossima stagione 2009-10 dagli Juniores a alla Scuola Calcio 2004.  Paolo Cucurnia entra ufficialmente nello staff rossoblù e rivestirà il ruolo di Responsabile del Settore Giovanile. Per l’ex allenatore degli Allievi Carrarese si tratta di un ritorno alla Covetta: coordinerà l’attività tecnica degli allenatori delle numerose categorie della società del presidente Luca Ponticelli.  «Si tratta di un compito molto importante - dichiara Cucurnia - seppur diverso dal consueto lavoro di allenatore. La società mi ha contattato per questa opportunità ed io ho accettato con grande entusiasmo anche se il lavoro che mi attende sarà decisamente impegnativo considerate le numerose categorie che la società ha allestito per la prossima stagione». Intanto la società sta lavorando per allestire l’ultimo tassello mancante al mosaico completo ovvero la squadra del 1996 che parteciperà al campionato provinciale Giovanissimi B. Completato quello i rossoblù potranno vantare di essere l’unica società di Carrara con tutte le categorie schierate dalla Promozione alla Scuola calcio per la quale sono già aperte le iscrizioni. Nicola Morosini

Stefano Turi torna a vestire la maglia del San Marco Avenza

il Tirreno — 13 agosto 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. Stefano Turi vestirà ancora la casacca rossoblu del San Marco Avenza. Colpo di scena in via Covetta quando ormai sembrava che le strade del Leone e del calciatore ex Carrarese - e cognato di Gigi Buffon - si fossero definitivamente separate. L’accordo raggiunto nella serata di martedì tra lo stesso Turi ed il diesse avenzino Pietro Pianini, che si è mostrato entusiasta del ritorno di Turi in squadra e nel gruppo di giocatori con il quale aveva disputato un’ottima stagione, quella scorsa fino a sfiorare i playoff di categoria. Gli impegni di lavoro di Stefano Turi che a Marina di Massa ha aperto con la moglie un albergo, sembravano aver compromesso la carriera agonistica del cognato di Gigi Buffon ma evidentemente il richiamo del campo di calcio è stato più forte di ogni cosa e per il San Marco Avenza sicuramente un grande ritorno. Turi ricomincerà a sudare col gruppo sotto gli ordini di mister Marco Babboni a partire da lunedì prossimo per arrivare all’inizio della nuova stagione nel miglior stato di forma. Una stagione senza dubbio particolare per i colori rossoblu in quanto inizierà presumibilmente lontano dalla Covetta per i lavori al terreno in sintetico. Nicola Morosini

Lavori alla Covetta: allo stadio le prime gare interne dei rossoblù

il Tirreno — 18 agosto 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. Inizierà con molta probabilità allo Stadio dei “Quattro Olimpionici” il campionato di Promozione 2009-10 del San Marco Avenza. Questo, a causa dei lavori del rifacimento in sintetico del terreno principale della Covetta.  I lavori hanno avuto inizio ieri; per il completamento ed utilizzo, dovrebbero passare grosso modo 60 giorni; quindi la formazione rossoblù dovrà “emigrare” per alcuni turni casalinghi della nuova stagione che vedrà la disputa della prima giornata di campionato domenica 13 settembre. Grazie agli ottimi rapporti che intercorrono tra il Leone e la Carrarese Calcio la formazione di mister Marco Babboni potrebbe disputare la prime gare casalinghe allo stadio. La società di via Covetta ha infatti già inviato alla Federazione regionale la richiesta di alternanza in calendario con quello degli azzurri di mister Salvatore Mango.  Intanto la squadra sotto gli ordini del mister e del preparatore atletico Claudio Lecca si sta allenando a ritmo serrato presso il campo di Marinella per cercare di trovare al più presto la miglior forma fisica con cui iniziare la nuova stagione che partirà a fine agosto con la Coppa Italia di Promozione, molto presumibilmente affrontando il Lunigiana di mister Alfio Spagnoli. Nicola Morosini

Mario Verona ceduto al Montevarchi

il Tirreno — 30 agosto 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. Importante movimento di mercato per il San Marco Avenza 1926: la società del presidente Luca Ponticelli dopo una lunga trattativa ha infatti definito la cessione del forte attaccante Mario Verona al Montevarchi, in serie D. “SuperMario” resta quindi in rossoblù, ma con la casacca del team valdarnese con il quale avrà possibilità di sfondare in un campionato in cui il Montevarchi si presenta accreditato come uno dei papabili per la risalita nei professionisti.  Il giocatore ha già svolto tutta la preparazione estiva sotto la guida di mister Scattini nel ritiro di Reggello e ora è pronto per la prima uscita stagionale che coincide con la gara di Coppa Italia di questo pomeriggio contro il Gavorrano. Grande soddisfazione quindi in tutto l’entourage del Leone per un risultato che premia senza ombra di dubbio una politica calcistica basata sulla valorizzazione dei giovani talenti che pian piano stanno fiorendo all’interno di un vivaio che annovera quasi trecento tesserati, dagli Juniores alla scuola calcio 2004 per la quale sono già aperte le iscrizioni. Nicola Morosini

Castelnuovo, un derby per amico

il Tirreno — 07 settembre 2009   pagina 31   sezione: SPORT

 LUNIGIANA: 1    -    SAN MARCO: 1  LUNIGIANA: Battistini, Caroli, Conti, Bertagnini, Spagnoli, Baudi (1’ s.t. Ferdani) Mori. All: Spagnoli. SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Triscornia (23’ s.t. Del Vecchio) Attuoni, Marchini, Turi (16’ s.t. Tonazzini) Cafarelli, Martignoni (1’ s.t. Maestrelli) Giulianelli, Laghi, Ciancianaini. All: Babboni. ARBITRO: Bertini di Lucca. RETI: 14’ pt Giulianelli, 27’ Bertagnini.  PONTREMOLI. Buone idee ma condizione fisica generale ancora al 60/70%. Lunigiana e San Marco Avenza danno vita ad una prima di Coppa giocata con grande impegno ma con qualche errore di troppo. Vantaggio dell’unidici di Babboni che al 14’ colpisce: cross ravvicinato di Massimilino Laghi e colpo di testa vincente di Giulianelli lasciato tutto solo in area dalla linea a quattro difensiva dei locali. Brillante la reazione della Lunigiana che sfiora il pari con Mori prima di raggiungerlo con Bertagnini (altro colpo di testa con leggera deviazione di Attuoni alle spalle di Agnesini).

San Marco Avenza-Castelnuovo 1-1

il Tirreno — 14 settembre 2009   pagina 09   sezione: GROSSETO

 SAN MARCO AVENZA: 1    -    R. CASTELNUOVO: 1   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Turi, Lagomarsini (22’ st Maestrelli), Tonazzini, Cafarelli, Giulianelli, Laghi (38’ st Triscornia), Ciancianaini (21’ st Schembri). All.: Babboni.  REAL CASTELNUOVO: Franchi, Borgia, Pancetti (16’ st Compagnone), Tolaini, Nincheri, Cini, Da Prato (9’ st Satti), Sacchetti (28’ st Fontana), Micchi, Puccetti, Lucchesi. All.: Fanani.  ARBITRO: Tursi del Valdarno.  MARCATORI: 26’ pt Ciancianaini (S); 26’ st Micchi (C) rig.  CARRARA. Pari con un gol per parte al termine di una partita dominata dal tatticismo e giocata in prevalenza a centrocampo. Primo tempo di chiara marca dei marmiferi rossoblù e seconda frazione tutta per la Valserchio. Al 26’ la squadra di Babboni passa in vantaggio con il coriaceo Ciancianaini che, dal limite dell’area, scocca un diagonale che batte il portiere. Nella ripresa il gol del pari arriva su calcio di rigore realizzato dallo specialista Micchi.

San Marco bello e possibile

il Tirreno — 15 settembre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Un grande San Marco Avenza ha sfiorato l’impresa allo Stadio dei Marmi. Nel match inaugurale del campionato di Promozione 2009-10 che vedeva i rossoblù opposti alla “corazzata” Castelnuovo Garfagnana i ragazzi di mister Babboni giocano alla pari senza timori reverenziali contro il blasonato avversario guidato dall’ex Carrarese Edoardo Micchi.  In vantaggio a metà del tempo con Ciancianaini gli avenzini controllano il risultato fino all’intervallo.  Nella ripresa, dopo aver fallito clamorosamente il raddoppio ancora con Ciancianaini a tu per tu col portiere Franchi gli ospiti si vedono assegnare un calcio di rigore che Micchi dal dischetto trasforma per l’1-1 con cui si conclude la gara. Una giornata comunque positiva quindi per tutti i componenti rossoblu ma in particolar modo da ricordare per l’esordio assoluto in categoria di Andrea Tonazzini, classe 1992 che ha disputato brillantemente tutti i 90 minuti correndo e dandosi da fare sia in copertura che in proposizione. Ripagata quindi con alti voti la fiducia che mister Babboni ha riposto nel gioiello della Covetta facendolo partire titolare contro avversari alcuni dei quali vent’anni piu’ grandi di lui. Ma Tonazzini a parte tutta l asquadr si è mossa molto bene: Soldati e Galassi senza problemi in chiusura, Attuoni un gigante nel duello personale con Micchi e Stefano Turi davvero prezioso per l’ecomomia del gioco avenzino. In avanti un immenso Max Laghi che lotta su ogni pallone così come Lagomarsini e Cafarelli ormai padroni del centrocampo. Nicola Morosini -

Appennino Pistoiese-San Marco Avenza 3-3

il Tirreno — 21 settembre 2009   pagina 09   sezione: PONTEDERA

 APPENNINO PISTOIESE: 3    -    AVENZA: 3    APPENNINO PISTOIESE: Besson, Mollica, Capecchi (18’ st. Savino), Massaro, Gloria, Reggiannini, Coppola (45’ st. Tonarelli), Ciulli, Paolini (24’ st. Spinicci), Fuschetto, Bargiacchi. All. Ceccarelli.   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati (40’ st. Del Vecchio), Galassi, Attuoni, Turi (1’ st. Maestrelli), Lagomarzini, Martignoni (30’ st. Tomazzini), Cafarelli, Giulianelli, Laghi, Ciancianaini. All. Babboni.   ARBITRO: Boccafabio di Lucca.   RETI: 25’ pt. Ciulli (A), 40’ Coppola (A), 6’ st. Laghi (S), 11’ Maestrelli (S), 28’ Bargiacchi (A), 52’ Galassi (S).   S. MARCELLO. Primo tempo dei padroni di casa che si portano in vamtaggio per due volte. Ripresa con gli ospiti più agguerriti che arrivano a ristabilire la parità dopo appena 11 minuti. I padroni di casa non ci stanno e si portano di nuovo in vantaggio. Poi quando il risultato sembra definito, arriva nell’ultimo minuto di recupero l’insperato pareggio

S. Marco in extremis

il Tirreno — 22 settembre 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Il grande cuore del Leone che non si arrende mai. San Marco Avenza assoluto protagonista di un match memorabile a San Marcello Pistoiese sulle pendici dell’Abetone per un 3-3 conquistato coi denti dopo essere andato addirttura in svantaggio per ben due volte ed aver recuperato in una girandola di emozioni infinita durata, fino al settimo minuto di recupero e terminata col meritatissimo pareggio di “highlander” Galassi.  Falsa partenza ad inizio gara per la formazione di mister Marco Babboni che dopo il primo tempo si veniva a trovare sotto per 2-0 al cospetto di un avversario, l’Appennino Pistoiese, neopromosso ma con grinta da vendere in particolar modo quando gioca nel “grinello” casalingo.  Ci pensavano però Max Laghi e Maestrelli a raddrizzare momentaneamente le sorti della gara nella ripresa ma i padroni di casa trovavano la terza rete che lasciava presagire ai tre punti. Di qui (73’) al termine una vera e propria “commedia sportiva” da parte dei giocatori pistoiesi costantemente a terra doloranti dopo ogni minimo contrasto.  Pistoiesi che però non avevano fatto i conti con l’arbitro, ovvero il signor Bocca di Lucca il quale estendeva, come da regolamento purtroppo poco applicato da molti suoi colleghi, di altri tre minuti il recupero per il tempo perso e proprio all’ultimo dell’extratime la capocciata vincente di Galassi che consegnava il pareggio ai rossoblu tra le proteste vivaci del pubblico di casa.  Adesso per mister Babboni in settimana ci sarà da studiare su come evitare di ripetere altre false partenze in vista della seconda trasferta consecutiva su un altro campo di montagna ovvero quello caldo di Barga. N.M.

Alessandro Musetti in azzurro

il Tirreno — 25 settembre 2009   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. Dal San Marco alla Carrarese: importante operazione di mercato per quanto riguarda il calcio giovanile con il passaggio di Alessandro Musetti (classe 1993). Portiere di grandi qualità’ tecniche, Musetti difenderà la porta degli Allievi nazionali della Carrareseche domenica prossima inizieranno il campionato con la difficile gara in casa della Spal.  Protagonista di un positivo campionato nella categoria Allievi B del Leone sotto la guida di mister Pierangelo Carletti, per il portiere neo azzurro arriva la grande occasione alla ribalta nazionale per mettersi in mostra sotto gli occhi dei moltissimi osservatori di serie A e non solo che ogni weekend sono presenti sulle tribune di tutta Italia alla ricerca di nuovi giovani giocatori.   Scuola calcio - Proseguono le iscrizioni riservate a bambini e bambine nati nel 2003-04-05. Info: 0585 857658. N.M

Barga-San Marco Avenza 0-0

il Tirreno — 28 settembre 2009   pagina 11   sezione: PISA

 BARGA: 0    -    S. MARCO AVENZA: 0   BARGA: Regoli, Tognocchi (40’ st. Dianda), Fontana, Serra, Lucchesi, Salsini, Cheloni (20’ st. Rinaldi), Kramer, Gallione (30’ st. Lorenzetti), Barbuti, Giannarelli. All.: Giusti.  S. MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Martignani, Lagamarsini, Tonazzini (7’ st. Manzo), Cafarelli, Giulianelli, Laghi M., Ciancianaini (38’ st. Alberti). All.: Babbone.  ARBITRO: Dell’Erario di Livorno.  NOTE: ammoniti Galassi, Salsini.   BARGA. Stop del Barga, al quale non basta una ripresa a senso unico per superare un San Marco Avenza organizzato ed aggressivo. Nella prima frazione i carrarini hanno pressato spezzando i tentativi di costruzione dei padroni di casa. Nella ripresa il Barga accende i motori e si getta in avanti. Ma gli assalti di Barbuti e Gallione, le occasioni più nitide per gli azzurri, sono neutralizzati dalla retroguardia apuana. Barga imbattuto dopo quattro giornate

S. Marco mister X ancora un pareggio

il Tirreno — 29 settembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco mister X. Nella terza giornata del campionato di Promozione la formazione di mister Marco Babboni conquista il terzo pareggio consecutivo, addirittura il quarto se si considera anche l’1-1 di Coppa col Lunigiana. Domenica scorsa i rossoblu hanno impattato a reti inviolate sul terreno del Barga al termine di una gara molto combattuta con il tecnico avenzino che ha schierato una formazione altamente rimaneggiata a causa delle defeizioni dei vari Luca Laghi, Maestrelli e Turi. Una formazione quindi giovane che ha visto tra l’altro l’esordio di Marco Cavalletti assieme agli altrui under 18 ossia Del Vecchio e Manzo che molto bene comunque si sono comportati nonostante l’avversario agguerrito e pubblico “caloroso” come del resto in tutti i campi della Garfagnana e dintorni.  Dopo l’1-1 dell’esordio ai Marmi contro il Castelnuovo ed il 3-3 di Cutigliano in casa dell’Appennino Pistoiese un altro piccolo passo in classifica da non disdegnare anche se ovviamente la società attende con ansia il primo brindisi dei tre punti. L’occasione è rimandata per domenica prossima quando allo Stadio dei Marmi Agnesini e compagni affronteranno la Vaianese, formazione difficile ma non certamente impossibile, diciamo alla portata del Leone. Si giocherà ancora allo Stadio comunale per l’indisponibilità dell’impianto della Covetta che proprio in questi giorni si sta finalmente “colorando” di verde grazie alla messa in posa del tappeto in erba sintetica che dovrebbe essere funzionale e pronto all’utilizzo a partire dalla gara interna del San Marco domenica 18 ottobre prossimo contro il Bozzano. Un progetto davvero importante per un restyling completo della struttura sportiva che, prima nel comune di Carrara, potrà vantare tra poco un campo ad undici in erba sintetica omologato tra l’altro dalla Figc proprio in questi giorni. Si tratta di un grande sforzo da parte della dirigenza rossoblu che sta facendo ottime cose dal punto di vista organizzativo ed i trecento tesserati in rossoblu a soli due anni dal ritorno del calcio giovanile alla Covetta ne è la chiara testimonianza. - Nicola Morosini

San Marco Avenza-Vaianese 1-2

il Tirreno — 05 ottobre 2009   pagina 09   sezione: GROSSETO

 S. MARCO AVENZA: 1    -    VAIANESE: 2  S. MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati (37’ st Del Vecchio), Galassi, Turi, Attuoni, Lagomarsini, Tonazzini (23’ st Manzo), Cafarelli, Giulianelli, Schembri, Ciancianaini (5’ st Laghi). All: Babboni. VAIANESE: Sordi, Mazzoccu, Facchini, Casarini (5’ st Galli L.), Meoni, Campanile, Braschi, Bacci, Brahmaj (44’ st Galli G.), Cutolo, Pasquelli (36’ st Ciaccio). All: Magnolfi. ARBITRO: Baldi di Viareggio.  RETI: 9’ pt Brahmaj, 13’ st Attuoni, 28’ st L. Galli. CARRARA. La Vaianese ha vinto allo Stadio dei Marmi giocando con sapienza tattica e sfoggiando buona organizzazione complessiva. I pratesi sono andati in vantaggio alla mezzora del primo tempo. La squadra di casa trovava la reazione solo nella ripresa raggiungendo il pari con una trasoiata di Attuoni (13’) che si insaccava nell’angolino lungo. Trovato il pareggio, il San Marco continuava ad attaccare ma lasciava alla Vaianese gli spazi giusti per prendere poco alla volta in mano il match e risolverlo a suo favore

San Marco, non ci siamo ora anche un ko interno

il Tirreno — 06 ottobre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco, così non va. I rossoblu, dopo tre pareggi nelle prime tre giornate di campionato vengono battuti allo Stadio dei Marmi da una Vaianese che propriamente non è il Real Madrid e che per di più si presentava a Carrara con tre defezioni due delle quali, gli squalificati Chiarelli e Marchiseppe, giocatori fondamentali per l’assetto viola pratese. A dispetto del pronostico che avrebbe spinto chiunque a puntare sul Leone ecco arrivare invece una doccia fredda inaspettata: un uno-due micidiale da parte degli uomini di mister Magnolfi che, raggiunti dal momentaneo pareggio di Attuoni, hanno avuto la forza ed il merito di ritornare in vantaggio, ringraziare tutti e portare via tre punti importantissimi per la classifica. Una classifica che invece alla Covetta comincia ad essere un po’ troppo magra coi soli tre punti raccolti in quattro giornate di campionato. Per di più se andiamo a vedere bene tra i numeri gli avenzini non vincono una gara ufficiale da quasi sei mesi ovvero dal 19 aprile 2009 San Marco Avenza-Orentano 2-1 penultima giornata dello scorso campionato. Nessun dramma per carità siamo solo all’inizio, il gruppo poi è praticamente lo stesso della scorsa stagione ed il mister, Marco Babboni, è un navigato trainer che saprà sicuramente portare la squadra fuori da questo momento negativo. Adesso per la squadra una settimana di intense sedute di allenamento allo scopo di valutare gli errori commessi e prepararsi al meglio alla prossima trasferta di Larciano contro una squadra che ha iniziato in crisi e che però proprio domenica scorsa a Lamporecchio ha centrato la prima vittoria stagionale che le ha permesso di scavalcare Agnesini e c. in classifica generale. -

Larcianese-San Marco Avenza 2-1

il Tirreno — 12 ottobre 2009   pagina 09   sezione: PIOMBINO

 LARCIANESE: 2    -    S. MARCO AVENZA: 1  LARCIANESE: Sorini, Bargellini, Magni, Cencini (25’ pt. Victor), Fagni, Ulivi, Campigli, Amatucci, Biggi (30’ st. Mancini), Napoli, Massaro (35’ st. Citera). A disp. Casalini, Galingani, Bettaccini, Grasso. All. Bicchieri. S.MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Turi (20’ st. Ciancianaini), Laghi L., Tonazzini (35’ st. Alberti), Caffarelli, Giulianelli, Laghi M., Lagomassini. A disp. Giovanelli, Sghembri, Manzo, Del Padrone, Martignani. All. Babboni. ARBITRO: Tagliavini di Pisa. RETI: 20’ st. Laghi M. (S), 35’ st. Victor (L), 44’ st. Citera (L).   LARCIANO. Vittoria in rimonta della Larcianese che supera sulla distanza un ostico San Marco Avenza. La squadra apuana passa al 20’ del secondo tempo con Laghi. Bicchieri scuote la Larcianese che vince grazie ai nuovi entrati: al 35’, Victor con un diagonale sul secondo palo supera Agnesini. Il 2-1 al 44’ con una splendida iniziativa di Citera

S. Marco, il nuovo campo riuscirà a dare la scossa?

il Tirreno — 14 ottobre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Finalmente si taglia il nastro.  Dopo un eterno e scomodo peregrinare tra allenamenti a Bedizzano e Marinella e gare interne allo Stadio dei Marmi ed a Fossone, il San Marco torna finalmente a casa: alla Covetta sul campo in sintetico nuovo di zecca la cui inaugurazione ufficiale dovrebbe, il condizionale è d’obbligo fino all’ufficialità, essere in programma per sabato prossimo con un grande cornice offerta dai bambini della Scuola Calcio oltre alla presenza del sindaco e dell’assessore allo sport Dante Benedini. Intanto l’impianto si sta tirando a lucido per il grande evento e proprio ieri addetti del Comune di Carrara hanno cominciato a tracciare le delimitazioni per i posti auto all’interno del grande parcheggio di via Covetta antistante il centro sportivo. Insomma finalmente anche Carrara d’ora in poi potrà vantarsi di avere il primo campo in sintetico omologato dalla Figc fino alla serie D e speriamo che il cambio d’ambiente possa giovare ad una prima squadra rossoblu che sta incontrando non poche difficoltà in questa prima fase del campionato di Promozione. I ragazzi di mister Babboni sono infatti usciti sconfitti domenica scorsa dal terreno della Larcianese per 2-1 ed ora sono al penultimo posto con soli tre punti frutto di altrettanti pareggi. Sul terreno pistoiese una prova enigmatica da parte del Leone capace di portarsi addirittura in vantaggio con Ciancianaini per poi farsi recuperare e sorpassre dai padroni di casa. Un’altra sconfitta che fa il paio con quella subita ai Marmi sette giorni prima contro la Vaianese e che ha notevolmente abbassato il morale.  Domenica prossima nella prima partita ufficile della storia sul nuovo sintetico Laghi e compagni se la vedranno con il Bozzano di mister Venè e sicuramente cercheranno di brindare all’inaugurazione della strutura nel nigliore dei modo ovvero con quei tre punti che nell’agenda del San Marco mancano ormai da sei mesi ed esattamente da aprile ovvero dalla vittoria con l’Orentano nella penultima giornata dello scorso campionato. - Nicola Morosini

San Marco Avenza-Bozzano 2-1

il Tirreno — 19 ottobre 2009   pagina 08   sezione: EMPOLI

 S. MARCO AVENZA: 2    -    BOZZANO: 1  S.MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni, Turi, Attuoni, Laghi L., Cafarelli, Alberti (36’ st. Giovanelli, Schembri, Giulianelli, Laghi M., Ciancianaini (38’ st. Lagomarsini). All: Babboni. BOZZANO: Perotto, Gabrielli, Martinelli, Diodato, Dazzi, Simonetti, Guerra (14’ st. Simonini), Giuliacci, Ceciarini, Ragghianti (18’ pt. Chiappucci), Angeli (41’ pt. Casini). All.: Venè. ARBITRO: Manca di Pisa. RETI: 2’ (rig.) e 6’ pt. Ciancinaini (S), 4’ st. Dazzi.   AVENZA. L’esordio del San Marco Avenza sul nuovo campo in sintetico alla “Covetta” coincide con la prima vittoria stagionale. Dopo un minuto Ciancinaini si procura e realizza un penalty: la sua conclusione angolata non lascia scampo a Perotto. Rigore dato perché sulla traiettoria Martinelli si oppone con la mano: espulsione del terzino. Al 6’ lo stesso Ciancinaini raddoppia. Vené ridisegna la squadra che in dieci accorcia con Dazzi.

Il S. Marco bagna con un successo il debutto sul nuovo campo sintetico

il Tirreno — 20 ottobre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. S. Marco Avenza, finalmente la prima sospirata vittoria. Inaugurato come meglio non si poteva ovvero con i tre punti il nuovo splendido terreno in sintetico della Covetta di Avenza con i rossoblu di mister Babboni che superano per 2-1 il Bozzano.  Il San Marco guadagna così posizioni preziose in classifica approfittando anche di alcuni pareggi negli altri incontri in programma. Una partenza a razzo da parte del Leone che dopo appena 6’ si portava addirittura sul 2-0 grazie ad una doppietta di Ciancianaini autentico uomo partita. L’attaccante rossoblu bravissimo a scuotere la rete dopo 2’ su rigore e successivamente con un tocco sottoporta in area. Le sofferenze giungevano nella ripresa ed in particolare dopo la rete di Dazzi per gli arancioni versiliesi in apertura di secondo tempo, rete che riaccendeva le speranze di rimonta nei ragazzi guidati da mister Venè. Bozzano in avanti alla disperata ricerca del pareggio e S. Marco un po’ in sofferenza nonostante la superiorità numerica per tutti i 90’ dopo l’espulsione del difensore del Bozzano in occasione del penalty.   INAUGURAZIONE CAMPO SINTETICO. Dopo vari rinvii a causa dell’ultimazione dei lavori, è ufficiale: oggi alle 17 l’inaugurazione del nuovo campo in sintetico della Covetta. Alla presenza del sindaco di Carrara Angelo Zubbani e dell’assessore allo Sport Dante Benedini verrà tagliato il nastro e ufficialmente inaugurato il nuovo manto erboso in erba sintetica di terza generazione, il primo nel comune di Carrara. N.M.

Lunigiana-San Marco Avenza 1-0

il Tirreno — 26 ottobre 2009   pagina 08   sezione: EMPOLI

 LUNIGIANA: 1    -    S. MARCO AVENZA: 0  LUNIGIANA: Volpi, Caroli, Bertagnini, Romiti, Lecchini, Scozzi M., Spagnoli C., Musetti, Rocchi (dal 39’ del secondo tempo Toninelli), Baudi, Mori (36’ pt Ferdani). S. MARCO AVENZA: Agnesini, Attuoni, Martignoni, Laghi L. (dal 28’ del secondo tempo Soldati), Turi, Maestrelli (22’ st Lagomarsini), Alberti, Cafarelli, Triscornia (5’ st Giulianelli), Laghi M., Collodet. ARBITRO: Bascheri di Lucca. RETE: 19’ st Rocchi.  PONTREMOLI. Continua la marcia imbattuta della Lunigiana che sembra l’unica squadra in grado di tenere il passo della capolista Castelnuovo. Nel primo tempo il coriaceo San Marco Avenza ha chiuso gli spazi agli avanti locali, per errori di misura e per le parate di Agnesini hanno impiegato un’ora per trovare la rete che vale tre punti firmata da Rocchi.

Sotto l 'ala blucerchiata

il Tirreno — 27 ottobre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

  AVENZA. Un settore giovanile in continua crescita quello del San Marco Avenza che neppure tre anni fa ha deciso di far tornare i baby calciatori alla Covetta dopo un lunghissimo periodo di assenza ed i numeri stanno dando ragione ai dirigenti rossoblu. Proprio in queste settimane è stata infatti superata quota trecento tesserati dalla prima squadra che milita in Promozione fino ad arrivare alla scuola calcio annata 2004, i più piccoli della famiglia.  A suggellare un così importante traguardo l’accordo tecnico che la società del presidente Luca Ponticelli ha siglato con la Uc Sampdoria entrando di fatto ufficialmente nel Progetto denominato dal sodalizio blucerchiato “Progetto Liguria” anche se a dispetto del nome si sta allargando anche fuori regione tant’è che, dopo l’adesione della laziale Alatri e della siciliana Siracusa, il club avenzino è il primo rappresentante toscano.  Non si tratta di uno dei tanti “gemellaggi” messi in piedi tanto per dire o prer attrarre genitori desiderosi di vedere il figlio per forza in serie A ma di un progetto serio e sviluppato nel tempo grazie ad un rapporto di collaborazione periodico e continuo. Attraverso una serie di iniziative le diverse società affiliate potranno avere un continuo scambio di informazioni ed esperienze con il settore giovanile della Sampdoria arricchendo notevolmente il bagaglio professionale dei propri tecnici. In questa maniera i ragazzi tesserati possono continuare a crescere ed allenarsi secondo una lnea indicata dalla Sampdoria, pur restando nelle loro societa’ di appartenenza. Proprio nell’ambito di questa iniziativa il “Progetto Liguria” si sviluppera’ con una serie di incontri riservati agli allenatori delle squadre gemellate con l’Uc Sampdoria durante i quali verranno trattati e sviluppati argomenti inerenti gli aspetti tecnici, formativi, sanitari ed educativi della pratica sportiva. Queste le società che ad oggi fanno parte del Progetto Samp in continua evoluzione. Albisole 1909 (Albissola Savona), Citta’ di Alatri (Frosinone), Arquatese (Arquata Scrivia, Alessandria), Athletic Club Genova, Gs Bogliasco, Molassana Boero 1918 (Genova), Novene (Novi Ligure, Alessandria), Giovanile Rapallo, Rivarolese 1919, Rivasamba (Sestri Levante), Us Don Bosco (Genova), San Marco Avenza. Il primo appuntamento è fissato proprio per questo pomeriggio quando al Centro sportivo della Covetta scenderà sul terreno di gioco in sinetico uno staff di istruttori blucerchiati che studieranno il metodo di lavoro dei vari allenatori visionando direttamente i piccoli giocatori. Sui tratta del primo di una serie di incontri con cadenza mensile al fine di visionare e valorizzare il partrimonio calcistico del sodalizio avenzino. Nicola Morosini

Il San Marco affronta l 'undici di Macchioni

il Tirreno — 31 ottobre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Riflettori accesi sul San Marco Avenza. Questo pomeriggio infatti le telecamere di TeleToscanaNord si recheranno presso la nuova struttura in sintetico della Covetta per girare un servizio sulla Scuola Calcio rossoblu 2002, 2003 e 2004. Il servizio andrà in onda giovedì prossimo all’interno della trasmissione “Non solo calcio” condotta da Gianluca Tinfena.   Promozione. Importantissimo match interno per i ragazzi di mister Babboni che domani pomeriggio (ore 14.30) ospitano alla Covetta il Monsummano di mister Macchioni. A confronto due squadre partite non certamente nel migliore dei modi in campionato con gli amaranto pistoiesi ultimi in classifica a quota cinque punti ed i rossoblu avenzini appena sopra con sei. Obbligatori i tre punti per laghi e compagni se non si vuole cadere in depressione.   Juniores regionali . Dopo la splendida striscia di tre vittorie consecutive che li hanno spinti nella posizoni alte i rossoblu di mister Musetti sono attesi oggi pomeriggio (ore 15) ad una gara impegnativa sul terreno della Larcianese seconda in classifica. Per Galeotti e compagni la parola d’ordine è uscire dal campo pistoiese con un risultato utile per continuare a sognare in grande. - Nicola Morosini

Blackout S. Marco, Covetta di nuovo violata

il Tirreno — 05 novembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Blackout San Marco. I rossoblù vengono battuti alla Covetta per 1-0 dal Monsummano di mister Macchioni e sprofondano sempre più in coda alla classifica della Promozione. Adesso Agnesini e compagni si trovano al penultimo posto solitario con soli sei punti conquistati in ben otto partite: un ruolino di marcia molto negativo se si considera che son già due le sconfitte interne ossia nel “fortino” della Covetta.  Mister Babboni sembra non essere in discussione, ma ora servono punti. Una cosa è certa: ad Avenza manca uno che la butti dentro, un attaccante di peso. Già lo scorso anno si era verificato il problema della sterilità offensiva ma la squadra riusciva con carattere a trovare lo stesso il bandolo della matassa ed a vincere le partite magari su punizione o su rigore. Quando anche la dea bendata decide di voltare le spalle ecco che vengono a galla tutti i problemi. Occorre ora fare quadrato attorno alla squadra ed assicurare la massima tranquillità ad un gruppo che sta attraversando un momento particolare, se poi il mercato di riparazione potesse portare in via Covetta anche un discreto attaccante col fiuto del gol si potrebbero aprire altri scenari ben diversi da quelli abbastanza grigi che si stanno profilando in questo periodo. In ognio caso c’è tutto il tempo per poter invertire la rotta. - Nicola Morosini


San Marco Avenza-Monsummano 0-1

il Tirreno — 02 novembre 2009   pagina 10   sezione: PONTEDERA

 AVENZA: 0    -    MONSUMMANO: 1  S.MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Martignoni, Manzo (29 pt Lagomarsini), Schembri, Cafarelli, Giulianelli, Laghi L., Alberti. MONSUMMANO: Lorenzetti, Bedessi, Bassi, Avallone, Sghenderai, Paradiso, Tedeschi, Pellegrini (28 st Iapà), Cateni Cantini, Dati (37 st Dolfi), Skana. ARBITRO: Benassi di Livorno. RETE: 7’ pt Cateni Cantini.   AVENZA. Bel colpo del Monsummano che espugna il campo del San Marco Avenza e lo scavalca in classifica. Alla Covetta la gara si è decisa nella prima frazione con una supremazia della squadra di Macchioni che dopo sette minuti indirizza la gara a proprio piacimento: percussione in area di Cateni Cantini dalla sinistr a tiro sul palo lontano. Nella ripresa gli apuani tentano il tutto per tutto. Al 9 i rossoblù potrebbero pareggiare: sul corner di Schembri il bel colpo di testa Giulianelli è fermato dalla traversa

Impavida-San Marco Avenza 1-0

il Tirreno — 09 novembre 2009   pagina 08   sezione: EMPOLI

 I. VERNIO: 1    -    SAN MARCO AVENZA: 0  VERNIO: Guglielmini, Bianchi, Fattori, Giardi, Gualtieri, Brunetti (1’ st Nesi), Calistri, Baglioni, Cataldi (32’ st Sharra), Zefferini, Barsotti (30’ st Guidotti). SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Maestrelli (26’ st Triscorvis), Galassi, Attuoni, Martignoni, Lagomarsini, Tonazzini, Cafarelli, Giulianelli, Schembri (10’ st Laghi), Ciancianaini (1’ st Collodet). ARBITRO: Fontani di Pisa. RETE: 33Õ pt Gualtieri.  VERNIO. Il Vernio vince un importante scontro diretto e sale a quota 10 lasciando il San Marco Avenza sul fondo della classifica. Il campo, in discrete condizioni nonostante le condizioni metereologiche, ha consentito di dare vita ad una buona gara, sbloccata al 33’ dal difensore valbisentino Gualtieri, che riprende in mischia una respinta degli ospiti. Nella ripresa viene fuori il San Marco che crea due buone occasioni sbrogliate dalla difesa del Vernio che manca un gol facile facile con Guidotti

San Marco Avenza-Folgor Marlia 0-0

il Tirreno — 16 novembre 2009   pagina 09   sezione: LUCCA

 SAN MARCO AVENZA: 0    -    FOLGOR MARLIA: 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Triscornia (21’ st Del Padrone), Galassi, Attuoni, Martignoni (1’ st L.Laghi), Lagomarsini, Tonazzini, Cafarelli, Giulianelli, Massimiliano Laghi, Schembri (5’ st Alberti). All: Babboni.  F. MARLIA: Carnicelli, Cavati, Riccomini, Gargini, Marchetti (69’ Houdi), Cavalcante, Di Nardo (58’ Lazzari), Magnani, Bertolucci, Landucci, Biggi. All: Ceccomori.  ARBITRO: Picchianti di Siena.  AVENZA. Tra San Marco Avenza e Folgor Marlia vince la paura di perdere e il punto è un brodino per entrambi. Sul sintetico della Covetta è stata una gara tirata, con il taccuino quasi vuoto di azioni degne di nota, a parte un tiro da fuori di Lagomarsini (30’) per la squadra di casa, mentre la Folgor può segnare al 43’, l’occasione più nitida, quando Bertolucci serve Di Nardo che in area tira a botta sicura, Agnesini devia in angolo alla grande. palla di poco alta

Lammari MM-San Marco Avenza 3-2

il Tirreno — 23 novembre 2009   pagina 10   sezione: PONTEDERA

 LAMMARI M.M.: 3    -    S. MARCO AVENZA: 2  LAMMARI M.M.: Dinelli, Vietina, Romani, Donati, Baldaccini, Caselli, Sestini, Petrini, Pieri (35’ st Gorka), Viviani (40’ st Fabbri), Fruzzetti. S.MARCO AVENZA: Agnesini, Maestrelli (22’ st Colladet), Priscornia, Attuoni, Martignoni, Longomarsini, Donazzini (20’ st Giulianelli), Cafarelli, Alberti L., Laghi M., Ciancianaini. ARBITRO: La Rosa di Firenze. RETI: 12’ pt Fruzzetti (L), 44’ pt Vietina (L), 8’ st Romani (L) aut., 25’ st Viviani (L), 40’ st Alberti L. (S).  LAMMARI. Il Lammari torna alla vittoria coronata da una brillante prestazione.  Gli uomini di Fracassi dominano nel primo tempo segnando con un perentorio colpo di testa di Fruzzetti su corner, e con Vietina che dopo una respinta della difesa apuana scarica un «bolide» imparabile per Agnesini. Il San Marco, approfittando di un calo di tensione del Lammari, si porta avanti ed accorcia grazie ad un’autorete di Romani. Ma Viviani con una splendida punizione mette al sicuro il risultato.

San Marco, non va

il Tirreno — 24 novembre 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Il vecchio motto “la fortuna aiuta gli audaci” non si presta assolutamente ai colori rossoblu della San Marco Avenza. I rossoblu di mister Babboni giocano una grande partita sul terreno lucchese del Lammari Mario Micheli quarto in graduatoria, vanno sotto di due reti ma reagiscono, costringono l’avversario alla difensiva, riducono le distanze ma alla fine devono cedere per 3-2 dopo aver combattuto con grande determinazione per tutti i novanta minuti ed oltre. I complimenti però non portano punti ed ancora una volta il Leone torna casa bastonato e con il carniere vuoto. Adesso la crisi in via Covetta cominci ad assumere dimensioni davvero preoccupanti soprattutto per il fatto che alla sconfitta di domenica vanno sommate le vittorie delle altre due formazioni che occupavano fino a sabato scorso la coda del plotone, risultati beffardi ed inaspettati che relegano adesso Laghi e compagni all’ultimissimo posto solitario con soli sette punti distanziati di tre lunghezze proprio da Folgor Marlia e Borgo a Mozzano. Guardando alle statistiche degli anni passati questa stagione risulta essere la più negativa della lunga serie di campionati disputati negli ultimi anni dai rossoblu in Promozione. Neppure il campionato 2006-07 era andato così male. - Nicola Morosini

S. Marco, Maracci è il nuovo allenatore

il Tirreno — 25 novembre 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Notizia dell’ultim’ora: Marco Babboni, non è più l’allenatore del San Marco Avenza. L’ex trainer rossoblù ha infatto rassegnato le dimissioni nella giornata di ieri in conseguenza al bruttissimo periodo che sta attraversando con l’ultimo posto nel campionato di Promozione. A sostituire l’allenatore una vecchia gloria della Covetta ovvero, il ritorno di Luciano Maracci che proprio con la formazione avenzina a metà degli anni ’90 è stato grande protagonista dei campionato di Eccellenza in cui Babboni, ironia della sorte, era un titolare fisso della sua formazione. Una grande scossa quindi all’ambiente con Maracci che già nella giornata di ieri ha parlato molto chiaro ai giocatori nella sua prima sessione di allenamento e pretenderà impegno e determinazione senza alibi già a partire dal prossimo appuntamento ovvero il match di domenica prossima alla Covetta contro l’Anchioneponte che assume già caratteri da ultima spiaggia: obbligatori i tre punti.

Maracci, 12 anni dopo

il Tirreno — 26 novembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Al cuor non si comanda e così Luciano Maracci dopo dodici anni è di nuovo l’allenatore della San Marco Avenza. Chiamato al capezzale del Leone dopo le dimissioni presentate martedì scorso da parte di mister Marco Babboni, non ha saputo dire di no nonostante quest’anno si fosse volontariamente allontanato dai campi di calcio con la chiara intenzione di terminare una lunga ed entusiasmante carriera da trainer iniziata ben trentatre anni fa. «Sì, è vero volevo smettere - dichiara il neo tecnico della Covetta - tant’è che quest’anno sono andato a vedere soltanto una partita di calcio ma quando i dirigenti rossoblu mi hanno interpellato e chiesto di prendere in mano la panchina avenzina dopo le dimissioni di Babboni non ho saputo dire di no soprattutto per spirito di riconoscenza verso una società a cui tengo particolarmente e con cui ho trascorso stagioni eccezionali una quindicina di anni fa».  Una squadra che sta attraversando un periodo davero difficile con l’ultimo posto in classifica nel torneo di Promozione. «Certamente la situazione - continua Maracci- è molto delicata ma credo che quando si arriva ad essere ultimi la colpa vada divisa proporzionalmente tra allenatore, giocatori e società. Marco Babboni, che conosco personalmente e stimo sia come uomo che come calciatore avendolo anche allenato, ha rassegnato le dimissioni perché non se la sentiva più di continuare e nel fare ciò si è assunto molte più colpe di quelle che realmente aveva. Tutti insieme dobbiamo metterci nell’ordine di idee che cercare di uscire da questa situazione sarà difficile e faticoso e proprio per questo dobbiamo remare tutti uniti dalla stessa parte. Qui siamo fortunati ad avere una società solida, attiva e presente, che ha sempre testimoniato massima fiducia a Babboni nonostante i risultati non arrivassero e che, proporzionalmente al budget sta già guardando sul mercato per eventuali nuovi innesti e conseguenti uscite dalla rosa».  Insomma una nuova ed affascinante sfida per Maracci gia a comiciare da domenica prossima quando alla Covetta scenderà la formazione dell’Anchioneponte. «Questa gara è fondamentale - conclude il mister - e sinceramente non pretenderò di vedere bel calcio né mi interessa particolarmente. Quel che conta è che dovremo giocare alla morte per portare a casa i tre punti in un modo o nell’altro». - Nicola Morosini

San Marco Avenza-Anchioneponte 1-0

il Tirreno — 30 novembre 2009   pagina 07   sezione: PIOMBINO

 SAN MARCO AVENZA: 1    -    ANCHIONEPONTE: 0  S.MARCO AVENZA: Agnesini, Maestrelli, Triscornia, Luca Laghi, Martignoni, Attuoni, Tonazzini (35’ st Collodet), Lagomarsini, Alberti, Massimiliano Laghi (22’ st Giulianelli), Ciancianaini. A disp: Ricci, Cavalletti, Turi. All: Maracci. ANCHIONEPONTE: Bazzano, Stiavelli (35’ st Cupparo), Lombardi (4’st Papini), Mazzoncini, Pardini, Autiero (31’ st Ricci), Giuliano, Parisi, Degl’Innocenti, Ricci, Bechini. A disp.: Tafani, Perondi, Donatini, Lotti, Papini. All: Matteoni. ARBITRO: Bagnoli di Empoli. RETE: 24’ pt Ciancianaini.   AVENZA. La cura Maracci funziona. Il nuovo allenatore, subentrato a Babboni, conquista la vittoria ai danni dell’Anchione, quarta forza del campionato, e risolleva la San Marco nei bassifondi della classifica. I rossoblù giocano una partita di grande temperamento e al 24’ sbloccano il risultato con Ciancianaini che, imbeccato da un assist al bacio di Lagomarsini, controlla e fa secco Bazzano in uscita.

Mister Maracci lascia subito il segno

il Tirreno — 01 dicembre 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Servivano i tre punti e tre punti sono stati. Vittoria del cuore per il S. Marco Avenza che alla prima uscita con Luciano Maracci in panchina lascia da parte fioretto e bel gioco e sfodera la scimmitarra con l’unico obiettivo, poi raggiunto, di portare a casa una vittoria contro l’AnchionePonte, mettendo nel carniere tre punti vitali che potrebbero dare la svolta al campionato. Match di carattere da parte dei rossoblu che nonostante si trovassero di fronte la quarta forza del campionato non hanno dimostrato nessun timore reverenziale ed anzi hanno condotto fin dall’inizio le danze andando in vantaggio a metà del primo tempo con Davide Ciancianaini, abile a battere il portiere pistoiese per l’urlo liberatorio dei sostenitori della Covetta. Per una volta la formazione avenzina ha avuto il merito di non farsi recuperare.  La vittoria ad Agnesini e compagni di salire finalmente in doppia cifra raggiungendo quota dieci punti, sempre ultimi in classifica ma con un ritardo ridotto da Folgor Marlia e Borgo a Mozzano entrambe non andate oltre al pari. Una classifica che si sta rivelando assai corta se si pensa che nell’arco di sei punti, dal San Marco con 10 a Vaianese ed Anchione a 16 sono ben undici le formazioni coinvolte. Tutto ancora in gioco. E ora il Leone pensa già al prossimo scontro diretto ovvero la trasferta di domenica prossima sul campo del Borgo a Mozzano. - Nicola Morosini

Poker della Carrarese con il S. Marco

il Tirreno — 04 dicembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 S. MARCO: 0    -    CARRARESE: 4    SAN MARCO AVENZA : Giovannelli, Soldati, Berti, Alberti, Martignoni, Laghi L, Tonazzini, Cafarelli, Giulianelli, Schembri, Ciancianaini. A disp Imelli, Taddeucci, Manzo, Menchelli. All. Luciano Maracci.   CARRARESE : Dessena, Russo, Trabace, Camilli, Del Nero, Vaira, Bigazzi, Falivena, Guidone, Torromino, Doretti. A disp. Giarnera, Corsi, Dughetti, Volpini, N’Siambamfumu, Bilbao, Navari, Zuccarelli, Granito. All. Rino Lavezzini   ARBITRO : Bianchi di Carrara   RETI : 15’ pt Guidone, 18’ pt Del Nero, 19’ st Dughetti, 45’ st N’Siambamfumu   AVENZA - Poker della Carrarese nell’amichevole infrasettimanale per la Carrarese sul nuovo terreno in sintetico della Covetta contro una San Marco Avenza praticamente in formato juniores a causa dell’indisponibilità di molti titolari tra i quali Agnesini, Attuoni, Massimiliano Laghi e Luca Alberti; squadra rossoblù che comunque ha tenuto molto bene il campo ed ha fatto da perfetto sparring-partner alla formazione di mister Lavezzini.  Azzurri che partono con Dessena in porta (l’impressione è che domenica tornerà titolare), esterni difensivi Russo e Trabace, centrali Vaira e Del Nero. A centrocampo Bigazzi e Doretti esterni, con Falivena e Camilli centrali. In avanti Guidone supportato da Torromino. Assenti Bariti, convocato con la Nazionale Lega Pro, Vincenzi infortunato oltre a Bonfanti e Ferretti influenzati.  Nella ripresa dentro Volpini, Fumu e Granito oltre ad alcuni ragazzi della Berretti tra cui Dughetti autore di una buona prova e di un bel gol.  La cronaca. Dopo un quarto d’ora con i rossoblu di casa più pimpanti ed intraprendenti la Carrarese passa in vantaggio con Guidone che di testa insacca da calcio d’angolo.  Passano tre minuti e gli azzurri raddoppiano con Del Nero abile a spedire alle spalle di Giovannelli un tap in di testa in mischia.  Al 20’ è Schembri a battere a rete su punizione ma Dessena para in tuffo. Due minuti più tardi l’ispirato Doretti si rende pericoloso in una doppia azione con le conclusioni alte di poco. Giulianelli per gli avenzini alla mezz’ora in contropiede cerca di sorprendere Dessena ma il pallone termina oltre la traversa.  Ancora San Marco in avanti con Ciancianaini che trova Dessena sulla sua strada. Al 35’ Guidone alto sulla traversa mentre al 40’ è Schembri fuori di poco.  Ripresa. Cararrese vicina al gol al 3’ con una punizione di Torromino deviata da Giovannelli sulla traversa. Passano quattro minuti ed un colpo di testa di Granito trova la respinta di un difensore sulla linea di porta. Ancora Granito al 10’ fuori di poco mentre cinque minuti più tardi è bravissimo il neo entrato Dughetti con un gran tiro da fuori area a spedire all’angolino alla destra di Giovannelli proteso invano in tuffo. Al 20’ è Berti a mandare alto ed al 32’ Schembri si fa neutralizzare il tiro da Giarnera. Al 43’ un colpo di testa di Granito a centro area balza in terra e sorvola la traversa.  La quarta rete giunge a tempo scaduto con Fumu che al termine di un’azione personale dalla destra entra in area e supera Giovannelli per il 4-0 finale con cui la Cararrese si prepara alla delicata gara casalinga contro la Sacilese.  Una sfida che sarà l’ultima gara interna casalinga del girone d’andata e anche del 2009 (seguiranno infatti le trasferte di Bassano, a chiudere il girone, e di Celano, prima di ritorno, e la sosta); i Marmi ultimamente sono un tabù: dopo le due vittorie di fila iniziali con Celano e Fano, sono seguite tre sconfitte e tre pareggi; oltretutto, il girone d’andata vede la Carrarese con nove gare interne e otto esterne, ma il fattore campo non è stato assolutamente sfruttato a dovere. Vedremo con la Sacilese come andrà a finire. - Nicola Morosini

S. Marco, presi Bianchi e Cucurnia

il Tirreno — 06 dicembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Un S. Marco Avenza attivissimo sul fronte mercato di riparazione che si è aperto proprio in questi giorni. Grazie all’incessante lavoro di trattative del diesse Pietro Pianini alla Covetta due nuovi arrivi oltre ad un gradito ritorno. I due nuovi innesti si chiamano Daniele “Nene” Bianchi e Matteo Cucurnia , mentre il ritorno è quello di Lorenzo Berti. Bianchi grande combattente di centrocampo classe 1976 ex Portuale è stato prelevato dal Montignoso e potrebbe rivelarsi una presenza preziosa nel centrocampo di mister Maracci quello “da scimmitarra” tanto per intenderci. Cucurnia attaccante classe 1984 un “folletto” col fiuto del gol si distinse con la maglia della Portuale alcuni anni orsono segnando a ripetizione ed è chiamato a curare il “mal di gol” del Leone che quest’anno sembra abbastanza cronico. Da registrare inoltre il gradito ritorno ad avenza del giovane Lorenzo Berti esterno dalle grandi qualità che ha tentato senza troppa fortuna l’esperienza in Eccellenza con la maglia della Sporting Massese. Per quanto riguarda il fronte partenze quella più importante riguarda Stefano Turi accasatosi al Romagnano alias Sporting Massese mentre Nicola Collodet è ufficialmente sul mercato. Una vera e propria “rivoluzione” come preannunciato al momento dell’insediamento di Maracci al posto del dimissionario Babboni. Adesso la parola passa al campo con un S. Marco che tenterà in tutti i modi di uscire dall’ultima posizione di classifica a cominciare da questo pomeriggio quando affronterà in trasferta un’altra pericolante ovvero il Borgo a Mozzano. - Nicola Morosini

Borgo a Mozzano-San Marco Avenza 2-1

il Tirreno — 07 dicembre 2009   pagina 13   sezione: MONTECATINI

 BORGO A MOZZANO: 2    -    S. MARCO AVENZA: 1  BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Vaglini, Sacchelli, Lionetti, Amidei S., Del Sarto, Bonino (25’ st Lombardi), Amidei D., Basili (30’ st Puca), Di Grazia (28’ st Di Salvatore), Del Bianco. S.MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Triscornia, Cafarelli, Attuoni, Lagli L., Sghembri, Bianchi (28’ st Laghi M.), Giulianelli (35’ st Donazzini), Lagomarsini, Ciancianaini. ARBITRO: Tursi del Valdarno. RETI: 17’ pt Basili (B), 45’ pt Triscornia (S), 31’ st Lombardi (B).  BORGO A MOZZANO. Continua il momento positivo del Borgo a Mozzano che supera anche il San Marco Avenza e compie un altro passi avanti in classifica. La gara è iniziata con grande piglio dai padroni di casa che sbloccano il risultato al 17’ con Basili. Ma l’arcigno San Marco Avenza risponde con un paio di occasioni preludio al pari al 45’ firmato da Triscornia. Nella ripresa il Borgo cerca il successo e la trova grazie a Lombardi.

S. Marco, amara beffa

il Tirreno — 09 dicembre 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Gol sbagliato, gol subito: è questa la dura legge del calcio ed a farne le spese il San Marco Avenza che esce sconfitto per 2-1 dal terreno del Borgo a Mozzano nella gara valida per il campionato di Promozione.  Tanta rabbia per gli uomini di mister Luciano Maracci soprattutto se si ripensa alla clamorosa occasione capitata sui piedi di Ciancianaini esattamente a metà ripresa quando il risultato era di 1-1 dopo che Lagomarsini a fine primo tempo era riuscito a raddrizzare lo svantaggio iniziale.  Purtroppo l’attaccante rossoblu servito benissimo da un assist al bacio di Schembri mancava la deviazione a porta vuota a non più di tre metri dalla linea di porta facendo tirare un grande sospiro di sollievo ai sostenitori lucchesi che poco dopo passavano dallo spavento all’entusiasmo a seguito del gol del 2-1 con cui purtroppo si è conclusa la gara.  Ancora una volta quindi il Leone torna da una partita in trasferta a mani vuote ed in più vede proprio il Borgo a Mozzano spiccare il volo.  Adesso la situazione di classifica vede gli avenzini ancora inchiodati all’ultimo posto con 10 punti mentre la Folgor Marlia col pareggio interno contro la Larcianese sale a 12.  La classifica resta preoccupante ma non disperata: ovvio che urgono punti a cominciare da domenica prossima quando alla Covetta scenderà la formazione della Cerretese attualmente quarta forza del campionato.  C’è poco da stare a vedere classifica e punti perché solo una vittoria potrebbe finalmente dare quella svolta tanto attesa e mai arrivata da inizio campionato fino ad ora che siamo ad un passo dal giro di boa.  Certo che il fatto di poter girare a 10 o poco più punti comincia davvero a preoccupare una società che da tempo non era abituata a fare da maglia nera del campionato. - Nicola Morosini

San Marco Avenza-Cerretese 0-1

il Tirreno — 14 dicembre 2009   pagina 10   sezione: EMPOLI

 S. MARCO AVENZA: 0    -    CERRETESE: 1  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Maestrelli (27’ st Berti), Triscornia, Bianchi (32’ st Cafarelli), Martignoni, Attuoni, Tonazzini, Lagomarsini, Alberti, Laghi (13’ st Ciancianaini), Schembri. CERRETESE: Balli, Gentile, Parisi, Carli, Sarmiento (4’ st Verdiani), Panzani (33’st. Menichetti), Carmignani, Quaglierini, Lava, Niccolini, Benvenuti. RETE: 39’ pt Niccolini.  AVENZA. Blitz della Cerretese che porta via tre punti pesanti dalla Covetta di Avenza. Al 27’ palo di Lava per i verdi ospiti, preludio al gol al 39’ con una punizione non irresistibile di Niccolini che supera la barriera rossoblù e sorprende Agnesini. Il San Marco insiste nel tentativo di pareggiare: l’occasione migliore al 10’ del secondo tempo è una punizione di Alberti che Balli respinge da campione, sulla ribattuta ci prova Tonazzini ma l’ex numero uno dell’Empoli devia in corner. Brutto stop per gli apuani, sale la Cerretese.

La grande festa dei 300 tesserati del San Marco

il Tirreno — 24 dicembre 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 CARRARA. Una bella festa il “Natale rossoblu” con scambio di auguri alla presenza del sindaco Angelo Zubbani e dell’Assessore Dante Benedini per la grande famiglia del San Marco Avenza che nella Chiesa di Maria Ss. Mediatrice adiacente al campo della Covetta si è data appuntamento per brindare alle festivita natalizie. Dopo aver assistito alla messa i trecento tesserati rossoblu hanno festeggiato assieme con tanto di doni offerti dalla società. I numeri parlano di un vero e proprio exploit nel club del presidente Luca Ponticelli. Si pensi che solo tre stagioni fa il Leone poteva vantare soltanto due squadre partecipanti ai campionati di Promozione e Juniores regionali per un totale di trentotto tesserati. Ad oggi la famigli avenzina ha raggiunto numeri da capogiro: trecento giocatori tesserati dalla prima squadra alla Scuola calcio 2004. In più un grande e rinnovato Centro Sportivo come la Covetta.  Per tutti gli intervenuti brindisi e buffet alla presenza delle autorità comunali ed un grande augurio che il nuovo anno possa essere ancora più brillante di quelli passati per la “storica” società di via Covetta che nel 2010 compirà ottantaquattro anni di vita. - Nicola Morosini

S. Marco recupera la sfida a Lamporecchio

il Tirreno — 06 gennaio 2010   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Anno nuovo, vita nuova. Così almeno si augurano dirigenti, giocatori e sostenitori del San Marco Avenza dopo un fine 2009 decisamente negativo che ha relegato il Leone all’ultimo posto della Promozione. Un avvio di stagione in salita sotto la guida di mister Marco Babboni che poi ha rassegnato le dimissioni per far posto al “Guru della Covetta” ovvero Luciano Maracci.  I rossoblu attualmente hanno solo dieci punti, bottino deficitario ad una giornata dal giro di boa. Adesso tutti sono chiamati ad un unico obiettivo: remare dalla stessa parte per cercare di uscire al più presto in primis dallo scomodo ruolo del fanalino di coda e poi tentare quello che in questo momento sembra davvero un’impresa ossia la salvezza. La squadra si è rafforzata con l’arrivo di Matteo Ficagna, centrale difensivo di grande esperienza e se si ritroveranno anche i migliori fratelli Laghi tutto allora sarà possibile. Il gruppo è valido e praticamente è lo stesso che lo scorso anno per un punto sfiorò i playoff: ovvio quindi che ci siano tutte le possibilità per poter uscire dal tunnel. Oggi i rossoblu andranno in trasferta a Lamporecchio per affrontare la Lampo 1919 nel turno di recupero dell’ultima giornata di andata sospesa per la neve mentre domenica altra trasferta sul terreno del Castelnuovo Garfagnana. - Nicola Morosini

Lampo-San Marco Avenza 4-1

il Tirreno — 07 gennaio 2010   pagina 07

 LAMPO: 4    -    S.M. AVENZA: 1  LAMPO: Belloni, Greco, Ciattini, Fabiani, Fantozzi (39’ st Dini), Picchi, Florez Tapia, Baronti, Palazzolo, Sorini (30’ st Di Napoli), Bendo (40’ st Sollazzi). SAN MARCO A.: Agnesini, Martignoni, Ficagna, Bianchi, Laghi, Galassi (15’ st Giulianelli), Berti, Lagomarsini, Alberti, Tartaglione, Ciancianaini (15’ st Taddeucci). ARBITRO: Volo di Firenze. RETI: pt 43’ Bendo (L), 45’ Alberti (S) rig., st 25’ Baronti (L), 28’ Sorini (L) rig., 45’ Palazzolo (L).  LAMPORECCHIO. La Lampo travolge il San Marco Avenza. Il cambio di manico sulla panchina apuana per ora non ha dato i frutti sperati. La gara, giocata su un campo pesante ma praticabile, è stata un po’ combattuta nel primo tempo (al vantaggio di Bendo risponde Alberti su rigore). Poi un monologo dei padroni di casa che vanno in gol a metà ripresa con Baronti, Sorini e Palazzolo che conquista a tempo scaduto un netto penalty.

Real Castelnuovo-San Marco Avenza 0-1

il Tirreno — 11 gennaio 2010   pagina 10   sezione: PIOMBINO

 CASTELNUOVO: 0    -    SAN MARCO AVENZA: 1  CASTELNUOVO: Arenile, Regoli, Pancetti, Tolaini, Micchi A., Sacchetti, Lucchesi, Borgia, Micchi E., Fontana, Compagnone (25’ st Da Prato). SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni, Soldati (36’ st Criscornia), Laghi L., Ficagna, Attuoni, Maestrelli (15’ st Berti), Taddeucci, Alberti, Laghi M.m, Cucurnia (20’ st Ciancianaini). ARBITRO: D’Erario di Livorno. RETE: st 26’ Alberti.   CASTELNUOVO G. Il Castelnuovo fa harakiri e perde contro il fanalino di coda San Marco Avenza. Inaspettata sconfitta della capolista: la porta difesa da Agnesini stata stregata per i garfagnini (con qualche assenza come gli ospiti) che hanno colpito due traverse (tiro di Edoardo Micchi nel primo tempo e punizione di Pancetti al 90¡) e un palo con Fontana sempre nei primi 45’. Il San Marco nell’unica azione, fulmina il Castelnuovo con un contropiede Ciancianaini-Alberti.

San Marco, che blitz nella tana del Castelnuovo

il Tirreno — 12 gennaio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. “La fortuna aiuta gli audaci” recitavano i latini e per una volta, l’unica finora, il S. Marco Avenza fa suo lo storico adagio e lo fa nella partita più difficile andando a togliersi la grandissima soddisfazione di espugnare nientemeno che il terreno del “Nardini” di Castelnuovo Garfagnana superando per una rete a zero la capolista gialloblu di Micchi e compagni grazie ad un gol pesantissimo di bomber “Lupo” Alberti su assist di Ciancianaini. Un’impresa resa ancor più clamorosa se si pensa che i rossoblu di mister Luciano Maracci privi di ben quattro pedine del calibro di Bianchi, Cafarelli, Galassi e Lagomarsini e con Ficagna in campo nonostante tre punti di sutura alla coscia, hanno oltretutto disputato buona parte della ripresa in dieci uomini a causa del rosso rifilato intorno alla mezz’ora al giovane Taddeucci. Bravo e fortunato il Leone. Bravo perché, al contrario di molte altre squadre si è presentato a Castelnuovo giocando a viso aperto nonostante i ventitré punti di differenza in classifica ed i soli dieci racimolati al giro di boa del campionato. Fortunato perché i gialloblu, sorpresi ed irritati dallo “scherzetto” avenzino in atto, hanno sfogato tutta la loro rabbia contro i montanti delle porte colpendo due traverse ed un palo ma alla fine il calcio insegna che contano solo i palloni che entrano in porta e l’unico del match è stato quello che Alberti al 27’ della ripresa ha infilato alle spalle di Arenile.  Inizia quindi nel migliore dei modi il girone di ritorno ed anche i passi falsi delle concorrenti alla salvezza non fanno che incrementare le possibilità da parte di Agnesini e compagni di riprendere speranza nella grande bagarre del fondo classifica. - Nicola Morosini

Il San Marco è scatenato

il Tirreno — 19 gennaio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Il grande cuore del Leone. Tre punti pesantissimi per il San Marco Avenza che nel match valevole per la seconda giornata del girone di ritorno di Promozione supera per 2-0 l’Appennino Pistoiese conquista tre punti al platino che danno ossigeno vitale alla classifica permettendo infatti di agganciare altre due formazioni a quota 16. È stata la vittoria del cuore da parte dei giocatori di mister Luciano Maracci giunti all’appuntamento galvanizzati dopo il successo di domenica scorsa sul terreno del Castelnuovo Garfagnana e che in un settimana hanno di fatto conquistato più della metà dei punti racimolati in tutto il girone di andata. Quella contro i pistoiesi non è però stata una partita in discesa, tutt’altro. La formazione neopromossa si è da subito dimostrata molto ben organizzata impensierendo i rossoblu fin dalle prime battute soprattutto con un costante possesso palla. Molto più determinato invece il San Marco capace di colpire alla prima occasione con bomber “Lupo” Alberti letteralmente letale nei sedici metri avversari che, dopo il gol vittoria a Castelnuovo Garfagnana, ha concesso il bis portando in vantaggio gli avenzini nel primo tempo. La rabbia degli ospiti trovava di fronte un Leone molto quadrato e poco propenso a regalare punti agli avversari. In particolar modo i due nuovi innesti ovvero Matteo Ficagna in difesa e Daniele Bianchi a centrocampo hanno fatto valere tutta la loro grande esperienza. A far tirare un grandissimo sospiro di sollievo alla Covetta ci pensava poi Davide Ciancianaini nel finale realizzando la rete del 2-0. - Nicola Morosini

San Marco, grazie ancora Bologna

il Tirreno — 21 gennaio 2010   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Un grazie lungo ottant’anni. In occasione della gara Allievi nazionali tra Carrarese e Bologna disputata ieri pomeriggio alla Covetta, il San Marco ha colto l’occasione per ringraziare ufficialmente il Bologna Fc, consegnando ai dirigenti emiliani una targa ricordo e un gagliardetto con la preghiera di farli pervenire alla presidentessa Menarini. Proprio grazie al regalo da parte della società felsinea, negli anni Trenta, di un corredo di maglie rossoblù, il San Marco potè iniziare la sua lunga carriera sportiva adottando tali colori. Il San Marco Avenza nasce nel 1926 per l’entusiasmo di alcuni giovani desiderosi di dare un’identità allo sport avenzino, fino ad allora piuttosto improvvisato. Per reperire i fondi, i neofiti dirigenti avenzini scrissero persino a Mussolini, a Vittorio Emanuele, anche al Papa, che inviò alcune corone del rosario, messe con successo in lotteria.   Carrarese-Bologna 2-3  CARRARESE: Casapieri, Bakiay, Oligeri, Laghi, Cantoni, Tozzi, Lorenzini, Cantatore, Pegollo, Sbardella, Rivieri. A disp. Musetti, Battistini, Vita, Brondi, Guerra, Bariti. All. Mazzanti. Reti S. Marco: Pegollo e Lorenzini. N.M.

San Marco Avenza-Barga 1-1

il Tirreno — 25 gennaio 2010   pagina 12   sezione: LUCCA

 SAN MARCO AVENZA: 1    -    BARGA: 1  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni, Soldati, Laghi L. (10’ st Galassi), Ficagna (30’ st Berti), Attuoni, Tonazzini (40’ st Giulianelli), Bianchi, Alberti, Laghi M., Ciancianaini. BARGA: Canal, Tognocchi, Lucchesi, Serra, Renucci (30’ st Giannarelli), Salsini, Salotti (24’ st Rinaldi), Kramer, Gallione, Barbuti, Conticelli (30’ st Sheu). ARBITRO: Zingariello di Prato. RETI: 17’ st Alberti (SA), 30’ st Sheu (B).  AVENZA. Sul campo in sintetico della Covetta finisce in parità (1-1) tra San Marco e Barga. Un pari che rispecchia un sostanziale equilibrio tra le due contendenti. Dopo una prima frazione molto piatta nella seconda parte arrivano le reti: al 17’ il vantaggio dei padroni di casa firmato da Alberti con un tiro di sinistro bello ed angolato da dentro area. Il Barga non si scompone e costruisce la rimonta che si concretizza al 30’: cross di Rinaldi per Sheu che fa secco Agnesini.

San Marco che peccato raggiunto dal Barga

il Tirreno — 26 gennaio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Esce il segno X alla Covetta nella gara che ha visto i ragazzi di mister Luciano Maracci dividere la posta in palio in seguito all’1-1 col Barga nel match del 3º turno del campionato di Promozione. Per una decina di minuti il San Marco Avenza ha accarezzato il sapore dell’impresa di conquistare tre vittorie consecutive e portarsi in alto in classifica. Poi la rete del Barga ad opera dell’albanese Shehu è arrivata come una doccia freddissima su giocatori e sostenitori rossoblu. Una prova comunque di carattere da parte del Leone che le ha davvero tentate tutte per portare a casa quei tre punti tanto sperati ma quanti errori sottoporta per Laghi e compagni.  In particolar modo nella prima frazione di gara davvero colossale l’occasione capitata sui piedi di Alberti involatosi benissimo verso la porta avversaria ma, a tu per tu col portiere colpiva clamorosamente la traversa. Altra doppia occasione nell’arco di tre minuti sui piedi del giovane Tonazzini che non trovava il bersaglio ancora una volta davanti al portiere lucchese. A metà ripresa “Lupo” Alberti si faceva perdonare l’errore precedente ed a seguito di un’azione fotocopia a quella sprecata riusciva finalmente a battere Canal. Ma quando sembrava ormai fatta, a pochi minuti dal termine ecco giungere la beffa targata Albania con il neo entrato Shehu che approfittava di un rimpallo in area ed infilava Agnesini regalando un punto pesante alla squadra di mister Giusti. Una buona notizia nonostante il pareggio arriva comunque dal comunale di Lammari dove la Folgor Marlia perde il derby e resta sola in fondo alla graduatoria coi rossoblu penultimi adesso a quota diciassette punti. - Nicola Morosini

Vaianese-San Marco Avenza 2-1

il Tirreno — 01 febbraio 2010   pagina 10   sezione: PISA

 VAIANESE: 2    -    SAN MARCO AVENZA: 1  VAIANESE: Bianchi, Nasta, Ciardi, Bocci, Meoni, Mazzucco, Gabbani, Chiarelli, Putoto, Marchiseppe, Facchini. All: Magnolfi. S. MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni, Galassi, Laghi, Ficagna, Attuoni, Berti, Taddeucci, Alberti, Schembri, Ciancianaini. All: Maracci. ARBITRO: Schiatti di Arezzo. RETI: 45’ pt Chiarelli (V), 15’ st Marchiseppe (V), 30’ st Ciancianaini (V).  VAIANO. La Vaianese torna alla vittoria contro il San Marco Avenza. La svolta della gara alla fine della prima frazione quando l’attaccante di casa, Chiarelli, realizza il rigore.  Nella ripresa i viola continuano a premere e bissano al 15’ con un forte e preciso diagonale di Marchiseppe, con. Soltanto al 30’, complice un calo dell’undici valbisentino, gli apuani hanno accorciato le distanze. Gara riaperta. Ma la Vaianese non molla e torna a riassaporare i 3 punti.

San Marco duro stop ora è di nuovo ultimo

il Tirreno — 02 febbraio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco altro stop. I rossoblu di mister Maracci escono sconfitti per 2-1 dal terreno della Vaianese e vengono scavalcati dalla Folgor Marlia ripiombando all’ultimo posto della graduatoria. Una gara, quella sul terreno pratese segnata dal penalty concesso al 45’ ai padroni di casa poco prima dell’intervallo. Rigore che ha pesato moltissimo sul morale degli avenzini al ritorno in campo nella ripresa. Il raddoppio dei padroni di casa e l’illusione della rete di Ciancianaini non facevano che fissare il risultato sul due a uno per i viola di casa che così conquistano tre puntri davvero preziosi per la loro classifica e riconsegnano invece al Leone la maglia nera del campionato. Adesso per i rossoblu una settimana di tempo per riordinare le idee e cercare di ricomporre gruppo e morale per affrontare l’importantissma gara casalinga con la Larcianese nel migliore dei modi. La classifica a questo punto non accetta altri passi falsi.

La Primavera dell Inter si allena alla Covetta

il Tirreno — 05 febbraio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Entusiasmo e curiosità ieri pomeriggio da parte di tifosi e sportivi per la presenza dell’Inter giovanile, ospite del San Marco Avenza. Sul terreno in sintetico della Covetta la formazione Primavera impegnata nel Torneo di Viareggio si è allenata all’ombra delle Apuane ospite del sodalizio del presidente Luca Ponticelli che assieme al vicepresidente Fabrizio Bini ha dato piena disponibilità alla squadra allenata dall’ex Lucchese Fulvio Pea di svolgere il suo allenamento in vista dei prossimi impegni che i nerazzurri dovranno sostenere durente il corso dell’importante rassegna giovanile di calcio viareggina.  L’Fc Internazionale si è già virtualmente qualificata al turno ad eliminazione diretta degli ottavi di finale avendo sconfitto nel proprio girone i serbi del Jedinstvo per 4-0 nella partita inaugurale disputata sul terreno del “Raciti” di Quarrata ed ha bissato mercoledi per 1-0 a Montemurlo contro la rappresentativa di serie D.  Questo pomeriggio l’ ultimo incontro del girone che la vedrà impegnata sul terreno dello stadio dei Pini di Viareggio contro la formaione australiana l’Apia Leichhardt Tigers, formazione di oriundi italiani che due anni fa scesero alla Covetta per disputare una amichevole contro la prima squadra rossoblù allora allenata da Roberto Taponecco.

San Marco Avenza-Larcianese 1-1

il Tirreno — 08 febbraio 2010   pagina 09   sezione: LUCCA

 S. MARCO AVENZA: 1    -    LARCIANESE: 1  S.MARCO AVENZA: Agnesini, Taddeucci, Galassi, Cafarelli, Martignoni (31’ pt Soldati), Ficagna, Tonazzini, Bianchi, Alberti, Laghi (34’ st Schembri), Ciancianaini. LARCIANESE: Poggetti, Magni, Coduti, Cellai, Cecini, Fagni, Massaro (1’st. Citera), Amatucci (5’st. Mancini), Albini, Napoli (14’st. Gambaccini), Nwagagbo. RETI: 44’ pt Alberti (SM); 48’ st Citera (L) rig.. ARBITRO: Pucci di Lucca.  AVENZA. Un calcio di rigore in pieno recupero consente alla Larcianese di raddrizzare la gara. La Larcianese sfiora il gol all’8’ con una clamorosa occasione di Nwagagbo al quale risponde Tonazzini con un “missile” da lontano di poco alto. Al 44’ il vantaggio dei padroni di casa: Laghi mette in moto Alberti che si incunea in area e fa secco Poggetti in uscita. Nella ripresa la Larcianese si scuote (traversa di Citera). Al 93’ il rigore decisivo dell’1-1 che Citera non sbaglia.

S. Marco che beffa quel rigore al 93

il Tirreno — 09 febbraio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. In un campionato che per il San Marco Avenza è già di per sè molto difficile, con l’ultima posizione di classifica dopo due terzi del cammino, ci si mette anche la dea bendata a mettere il bastone tra le ruote alla truppa di mister Maracci. Domenica scorsa infatti sul terreno della Covetta con i rossoblu meritatamente in vantaggio per 1-0 sulla Larcianese grazie alla solita rete di “Lupo” Alberti, quando tutti attendevano con trepidazione il triplice fischio finale ed i tre punti di vitale importanza, ecco invece che esattamente al 93’ il direttore di gara fischia ma una sola volta per decretare il calcio di rigore a favore dei viola ospiti, che così riuscivano a riprendere per i capelli una gara che ormai sembrava anche a loro decisamente compromessa. Così come successo il turno precedente con il Barga, rossoblu che vengono raggiunti e che devono lasciare alla cassa altri due punti che avrebbero significato abbandonare l’ultima posizone. Invece la maglia nera è ancora del Leone che comunque vede accorciarsi il ritardo sulle dirette concorrenti ed in particolar modo sul Bozzano penultimo che dopo la sconfitta di Vaiano - che è costata la panchina a mister Carlo Venè - è avanti solo un punto da Agnesini e compagni e domenica prossima proprio sul terreno del “Rontani” saranno scintille in una gara in cui nessuna delle due squadre può permettersi di perdere.  Un match che vale sei punti e che il Leone ha assolutamente urgenza di fare proprio se vuole concretamente continuare a credere di restare un altro anno in Promozione. - Nicola Morosini

Bozzano-San Marco Avenza 1-0

il Tirreno — 15 febbraio 2010   pagina 09   sezione: GROSSETO

 BOZZANO: 1    -    SAN MARCO: 0  BOZZANO: Pieraccini, Guerra (16’ st Simonini), Ceragioli, Diodato, Angeli, Simonetti (23’ st Battelli), Chiapucci, Grossi, Ceciarini (45’ st Passaglia), Casini, Conti. S.MARCO AVENZA: Agnesini, Taddeucci, Soldati, Cafarelli, Ficagna, Laghi L., Tonazzini, Bianchi, Alberti L., Laghi M., Galassi. ARBITRO: Ruffinengo di Pinerolo. RETE: pt 10’ Casini rig.  BOZZANO. Una rete su rigore di Casini dopo dieci minuti decide il match tra Bozzano e San Marco Avenza. Uno scontro diretto in piena regola per evitare la retrocessione tra la penultima e l’ultima in classifica. Al 10’ del primo tempo i padroni di casa sbloccano la gara: azione insistita di Chiapucci che appena entrato in area viene bloccato fallosamente da Luca Laghi. L’arbitro indica il dischetto e dagli undici metri Casini non sbaglia. Il San Marco non ci sta e cerca di pareggiare senza riuscirci

San Marco Avenza-Lunigiana 1-0

il Tirreno — 22 febbraio 2010   pagina 06   sezione: CECINA

 SAN MARCO AVENZA: 1    -    LUNIGIANA: 0  SM AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Caffarelli, Ficagna, Attuoni, Berti (38’ st Tonazzini), Bianchi, Giulianelli (17’ st Galeotti), Laghi (45’ st Lagomarsini), Schembri. All: Luciano Maracci.  LUNIGIANA: Volpi, Caroli, Toninelli, Spagnoli C., Bertagnini (42’ st Bregasi), Matelli, Scozzi (28’ st Rocchi), Musetti, Ferdani, Baudi, Spagnoli M. All: Spagnoli.  ARBITRO: Monti di Pontedera.  RETE: 22’ st Bertagnini (L) aut..  NOTE: Spagnoli S. espulso al 93’ per proteste.  AVENZA. Il San Marco Avenza si aggiudica il derby e tre punti pesanti in ottica salvezza. Decide la partita un’autorete di Bertagnini: rasoterra di Galeotti che viene intercettato da Bertagnini che, nel tentativo di anticipare Laghi e salvare sulla linea ribatte in rete. Nel primo tempo le occasioni migliori per la squadra di Maracci (Caroli sulla linea salva al 30’). La Lunigiana ha reagito, ma con poca incisività

Zampata di Max Laghi e il S. Marco torna in corsa

il Tirreno — 23 febbraio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Quando tutto sembrava compromesso ecco che il San Marco Avenza torna in piena corsa per la salvezza. Grazie alla vittoria casalinga contro il Lunigiana per 1-0, e in concomitanza delle quattro sconfitte delle dirette concorrenti della zona pericolosa, i rossoblu accorciano visibilmente il ritardo ed ora la classifica vede ben sei formazioni nell’arco di soli tre punti. Decisiva la “zampata” di Max Laghi. Una gara di gran carattere da parte dei rossoblu di mister Maracci contro una signora squadra di alta classifica e la gioia finale della vittoria che conta tantissimo sia per la classifica che per il morale. Soddisfatto anche il diesse Pietro Pianini che ha sofferto in panchina per tutta la durata del match ed alla fine può tirare un meritato sospiro di sollievo per un successo davvero vitale per gli avenzini. «Abbiamo giocato una partita tutta cuore - spiega il dirigente rossoblu - e ci siamo aggiudicati, penso con assoluto merito, i tre punti che continuano a farci sperare. La squadra ha giocato a viso aperto cercando subito la vittoria ed avrebbe meritato di andare in vantaggio già nel primo tempo se non si fosse trovata di fronte un immenso Volpi capace di neutralizzare ogni nostro tiro. Alla fine Max è stato davvero bravo a metterci la punta del piede e spedire la palla in fondo alla rete».  Adesso il San Marco resta in ultima posizione ma ad una sola lunghezza di ritardo da Bozzano ed Anchione ed a due da Folgor Marlia e Borgo a Mozzano. Ora una settimana di allenamenti per prepararsi al meglio alla trasferta di Monsummano a cui seguirà l’importantissimo scontro diretto alla Covetta contro l’Impavida Vernio. - Nicola Morosini

Monsummano-San Marco Avenza 1-0

il Tirreno — 01 marzo 2010   pagina 07   sezione: CECINA

 MONSUMMANO: 1    -    SAN MARCO AVENZA: 0  MONSUMMANO: Lorenzetti, Borghetti, Avallone, Paradiso, Skenderaj, Castelli, Lauro, Pellegrini, Damiani, Dolfi (3’ st Gaggini, 15’ st Pardini), Rebughini (8’ st Cateni Cantini). S.MARCO AVENZA: Agnellini, Maestrelli, Soldati, Laghi M., Ficagna, Attuoni (31’ st Lagomarsini), Berti (35’ st Donazzini), Bianchi, Giulianelli (15’ st Galeotti), Laghi A., Sghendri. ARBITRO: Callari di Pisa. RETE: 44’ st Skenderaj.  MONSUMMANO. Colpo di coda del Monsummano che a tempo quasi scaduto stende il San Marco Avenza. La rete della vittoria è siglata dall’albanese Skenderaj al 44’.  Sugli sviluppi di un corner la palla attraversa lo specchio della porta indirizzata al difensore locale che con un sinistro al volo fa secco il portiere apuano.  Tre punti per i padroni di casa al termine di una gara avara di emozioni. Pardini, a tu per tu, ha fallito il 2-0.

San Marco, la beffa è albanese e ora bisogna battere il Vernio

il Tirreno — 02 marzo 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Incubo “albanese” per il San Marco Avenza. Ancora una volta nel giro di poche settimane i rossoblu devono lasciare punti importanti per strada castigati da giocatori dell’aquila a due teste. Era successo esattamente un mese fa alla Covetta nel match casalingo contro il Barga. Rossoblu in vantaggio per quasi tutta la gara ma nel finale castigati da una rete di Shehu, entrato dalla panchina ed abilissimo a trovare lo spazio giusto per battere Agnesini regalando agli ospiti un insperato pareggio e costringendo gli avenzini a lasciare altri punti per strada.  Ad imitare il suo connazionale è stato Skenderaj domenica scorsa. L’attaccante del Monsummano esattamente al 93’ trovava infatti un gol pesantissimo che castigava i ragazzi di Maracci ad una nuova immeritata sconfitta mentre regalava alla squadra guidata da mister Macchioni altri tre punti verso i playoff.  Adesso non ci sono più alternative vista la classifica e domenica prossima l’obiettivo è uno solo: battere l’Impavida Vernio per agganciarla in classifica generale e riaprire una volta per tutte la corsa verso l asalvezza. N.M.

San Marco Avenza-Impavida 3-1

il Tirreno — 08 marzo 2010   pagina 10   sezione: VIAREGGIO

 SAN MARCO AVENZA: 3    -    I.VERNIO: 1   S.MARCO AVENZA: Agnesini, Tadeucci, Soldati, Cafarelli, Ficagna, Attuoni, Tonazzini (1’ st Berti), Lagomarsini, Alberti (30’ st Bianchi), Laghi, Schembri (7’ st Cucurnia). A disp: Cardone, Formato, Sharra, Nesi. All: Maracci.   I.VERNIO: Zitelli, Vezzosi, Gualtieri, Fanori, Lunghi, Calistri, Baglioni (18’ st Rosi), Rondelli, Lucchesi (20’ st Maresia), Carletti (32’ st Ferrari), Barsotti. A disp: Ricci, Cavalletti, Turi, Laghi M., Giovanelli.All: Bucaioni.   ARBITRO: Turini di Pontedera.   RETI: 10’ rig. e 16’ st Alberti (SA), 20’ st Calistri (V), 28’ st Alberti (SA).  AVENZA. Grande prova di Alberti, che permette al San Marco di lasciare l’ultimo posto e tornare a sperare. L’Impavida tiene bene il campo e regge per un tempo. Ma al 10’ della ripresa Cucurnia lancia Alberti che si procura un rigore (1-0). Ancora Alberti fa 2-0 su maldestro rinvio del portiere Zitelli. Calistri accorcia di testa, ma ancora Alberti chiude la gara

Luca Alberti scatenato: tripletta, il S. Marco sorride

il Tirreno — 09 marzo 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Un super Luca “Lupo” Alberti nonostante un fastidioso guaio muscolare che gli aveva impedito di allenarsi in settiman, regala una tripletta da vero attaccante di razza e trascina il San Marco Avenza all’importantissima vittoria in casa contro l’Impavida Vernio. Un 3-1 e 3 punti al platino per abbandonare la “pesantissima” ultima posizione cedendola al Bozzano affondato in casa dal Monsummano di mister Andrea Macchioni.  Succede tutto nella ripresa grazie anche alla giornata strepitosa di un altro grande protagonista ossia Matteo Cucurnia, figlio di Paolo responsabile del settore giovanile rossoblu, che con un’azione in velocità lasciava sul posto il diretto avversario per venire atterrato in area. Rigore trasformato da Alberti il quale proseguiva la sua serie regalando altre due perle da grande campione. San Marco che adesso sale a 24 punti lasciando il Bozzano a 22 ed accorciando anche sul Borgo a Mozzano e sulla stessa Impavida adesso avanti di un solo punto. Classifica cortissima.   Curiosità - Tribuna della Covetta piena durante il match con l’Impavida al punto da presumere, considerata la capienza della struttura avenzina di 250 posti, che nello stesso pomeriggio a distanza di pochi chilometri allo Stadio dei Marmi, vi siano stati più paganti alla Covetta che a vedere la Carrarese (170 ai Marmi). - Nicola Morosini

Folgor Marlia-San Marco Avenza 4-2

il Tirreno — 15 marzo 2010   pagina 06   sezione: CECINA

 F. MARLIA: 4    -    S. MARCO AVENZA: 2   F.MARLIA: Cintolesi, Roberti (1’ st Landucci), Gargini, Vergazzoli, Cavalcante, Belluomini, Lazzari (25’ st Cinelli), Picchi, Biggi, Conforti (1’ st Cavati), Haoudi. A disp: Carnicelli, Obbligato, Pracchia, Barsi. All: Cardella.  S.MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Cafarelli, Ficagna, Attuoni (15’ st Laghi), Alberti, Bianchi (1’ st Cucurnia), Giulianelli (20’ st Berti), Lagomarsini, Alberti. A disp: Tovani, Maestrelli, Galeotti, Taddeucci. All: Maracci.  ARBITRO: Pelagatti di Livorno.  RETI: 15’ pt Ficagna (S), 22’ Picchi (FM) rig., 16’ st Biggi (FM), 30’ Landucci (FM), 36’ st Biggi (FM), 43’ st Cucurnia (S).  MARLIA. La Folgor Marlia continua la sua rincorsa verso la salvezza ottendo un’altra vittoria contro il San Marco Avenza. Gara a nervi tesi sbloccata dagli ospiti con Ficagna e pareggiata da Picchi su rigore. Si va riposo sull’1-1 e con un’espulsione a testa. Poi nella ripresa c’è solo la Folgor che va in rete con Biggi (doppietta) e Landucci

San Marco a Bogliasco con la Primavera Samp

il Tirreno — 17 marzo 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Amichevole di prestigio oggi alle 15 per il San Marco Avenza che andrà a Bogliasco per una gara d’allenamento contro la primavera della Sampdoria allenata da Alfredo Aglietti. Bogliasco è il centro sportivo famoso per ospitare le sedute di allenamento della prima squadra blucerchiata. Nei primi anni di vita la Sampdoria effettuava gli allenamenti al campo Carlini di Genova, ma a causa della sua inagibilità la società dovette trasferire la sede dei propri allenamenti in diverse località della riviera di levante come Recco, Santa Margherita e Rapallo. Con l’avvento di Paolo Mantovani venne identificata un’area degradata fra Bogliasco e l’autostrada A12 (Genova Livorno) e il 14 febbraio 1980 il presidente blucerchiato Paolo Mantovani inaugurò il centro polisportivo. Quella di oggi è un’occasione davvero importante per i rossoblu per preparare al meglio l’attesa sfida di domenica alla Covetta col Lammari, crocevia di una stagione dopo il ko rimediato domenica scorsa a Marlia

San Marco Avenza-Lammari MM 0-0

il Tirreno — 22 marzo 2010   pagina 06   sezione: CECINA

 S. MARCO AVENZA: 0    -    LAMMARI: 0  S. MARCO AVENZA: Agnesini, Taddeucci (30’ st Tonazzini), Galassi, Bianchi, Attuoni (1’ st Cucurnia), Laghi L., Berti, Lagomasrini, Alberti, Laghi M. (40’ st Schembri), Triscronia. A disp: All: Maracci. LAMMARI M.M.: Bolognesi, Fabbri, Romani, Sberna, Fortini, Baldaccini (37’ pt Gorka), Bagnatori, Fruzzetti, Nardi, Viviani, Caselli (34’ st Giorgetti). A disp: Dinelli, Vietina, Petrini, Pisani, Del Carlo. All: Fracassi. ARBITRO: Matteoni di Prato. NOTE: espulso al 27’ pt Nardi (L).   AVENZA. Buon punto del Lammari, in dieci per oltre un’ora, in casa di un’agguerrito San Marco Avenza. Parte col piglio giusto la squadra di Fracassi che detta legge fino al 27’, quando Nardi viene cacciato dall’arbitro per una presunta gomitata ai danni di Attuoni. Tra le proteste della panchina lammarese che sostiene che la gomitata l’avrebbe presa il difensore del Lammari. Poi il Mario Micheli controlla senza affanni

San Marco a scuola dalla Samp

il Tirreno — 26 marzo 2010   pagina 17   sezione: MASSA

 AVENZA. Importante visita tecnica alla Covetta.  Nell’ambito del rapporto di collaborazione instaurato dal San Marco Avenza con la Sampdoria per quanto riguarda il settore giovanile e che vede mensilmente componenti della società del presidente Garrone fissare appuntamenti presso la struttura avenzine al fine di osservare, consigliare e segnalare giovani calciatori rossoblù, presso l’impianto sportivo del Leone i ragazzini della categoria 2002 hanno potuto partecipare a una lezione tecnica da parte di Paolo Tuttino, ex calciatore di serie A anni ‘70-’80, attualmente istruttore del settore giovanile blucerchiato.  Prelevato dalla Sampdoria a inizio anni Settanta, dopo alcuni anni in cui alterna alcune apparizioni in prima squadra ad annate in prestito in formazioni di serie C, si impone da titolare a partire dalla stagione 1975-76: resta nella formazione genovese per quattro stagioni, le prime due in A compagno di squadra di Marcello Lippi e le successiva fra i cadetti, quindi nell’estate 1979 torna in massima serie con la maglia dell’Us Avellino, dove però totalizza solo 12 presenze e, a fine stagione viene ceduto al Pisa, in serie B, dove disputa 15 incontri in due stagioni (la seconda conclusasi col ritorno in A dei toscani).  In carriera ha totalizzato 71 presenze e 4 reti in serie A e 85 presenze e 4 reti in serie B.  Sotto la supervisione degli istruttori Cocolli e Puccinelli, i ragazzini rossoblù hanno seguito con grande attenzione il programma di Tuttino. Un altro passo in avanti da parte del settore giovanile del San Marco Avenza che sta facendosi largo a suon di numeri nel panorama del calcio giovanile se si pensa che in soli tre anni alla Covetta si è arrivati alla cifra record di oltre trecento tesserati, dalla 1ª squadra di Promozione ai più piccoli oggi in attività, ovvero la Scuola Calcio 2004. - Nicola Morosini

Scuole calcio, S. Marco ok

il Tirreno — 06 aprile 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. È del San Marco Avenza la migliore scuola calcio della provincia di Massa-Carrara.  Il settore giovanile rossoblu supera la concorrenza di società storiche conquistando il primato quale migliore Scuola calcio dell’intera provincia apuana.  Non si tratta di un giudizio di parte, al contrario, i numeri parlano chiaro e la statistica è stata redatta direttamente dalla Figc provinciale e non può ammettere dubbi al riguardo.  La leaderhip rossoblù in fatto di organizzazione riguardante la Scuola Calcio, che è cresciuta esponenzialmente in questi ultimi anni, è testimoniata dalla classifica meritocratica pubblicata dal Comitato federale nel comunicato ufficiale n. 41 del 1º aprile.  Vediamo quindi la graduatoria ufficiale, che vede il San Marco Avenza primo delle venti scuole Calcio della provincia (Paolo Cucurnia è il responsabile di tutto il settore giovanile) con ben 1854 punti davanti ad Oratorio Don Bosco (1759) e Romagnano (1141).  Una classifica redatta in base a molteplici parametri tra cui quelle di merito come la presenza all’interno della struttura di istruttori tesserati e/o diplomati Isef, un punto per ogni giocatore tesserato, la presenza assidua dei dirigenti alle riunioni tecniche della Federazione, la valutazione da parte del responsabile tecnico provinciale della programmazione del’attività e della sua effettiva realizzazione sul campo e molte altre clausole che hanno permesso alla scuola del Leone di guidare il plotone delle varie società.  Un risultato che rende il giusto tributo ad un’organizzazione da grande società che può anche contare su una struttura, la Covetta sicuramente all’avanguardia sia per quanto riguarda i campi a disposizione (tre in sintetico) sia per la sua invidiabile posizione logistica.  Questa in dettaglio la classifica meritocratica Scuole Calcio della provincial di Massa Carrara per la stagione calcistica 2009-10: San Marco 1854, Oratorio Don Bosco 1759, Sporting Massese 1141, Palleronese 681, Aullese 599, Fossone 579, Villafranca Junior 540, Portuale 527, Lunigiana 419, Unione Montignoso 405, Virtus Poggioletto 284, Bonascola calcio 277, Tirrenia 276, Tre Valli 263, Apuania 243, Poveromo 217, Massese 216, CGC Carrara 165, Atl.Perticata 115, Arci Turano 88, Sporting Atl.Carrara 87, Oratorio S Giuseppe 26, Ricortola -22. - Nicola Morosini

Anchioneponte-San Marco Avenza 0-1

il Tirreno — 12 aprile 2010   pagina 08   sezione: EMPOLI

 ANCHIONEPONTE: 0    -    SAN MARCO AVENZA: 1   ANCHIONEPONTE: Bazzano, Pardini A. (17’ st Ricci L.), Lombardi, Autiero, Mazzoncini (8’ st Pardini P.), Pacca, Ricci F., Moretti, Degl’innocenti (35’ st Mazzei), Cerretini, Di Lisio. A disp: Tafani, Stiavelli, Bolognini, Romani. All: Lazzini.   S.MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni (35’ st Taddeucci), Soldati, Cafarelli, Ficagna, Laghi L., Tonazzini, Bianchi, Alberti, Laghi M. (25’ st Cucurnia), Ciancianaini (45’ st Lagomarsini). A disp: Tovani, Galassi, Nesti Galeotti. All: Maracci.   ARBITRO: Guarguiaglini di Piombino.   RETE: 6’ pt Alberti rig.   NOTE: espulsi Moretti al 66’ (A) e Pardini P. (A) al 90’.  PONTE BUGGIANESE. Va agli apuani lo scontro salvezza. La squadra di Lazzini va sotto dopo appena sei minuti (gol di Alberti su rigore) e poi prova a pareggiare, ma con azioni caotiche. E nella ripresa resta prima in dieci e poi chiude la gara in nove giocatori

E il San Marco fa un salto triplo

il Tirreno — 13 aprile 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Colpo grosso del San Marco Avenza che grazie ad una rete su rigore di “Lupo” Alberti, a quota dieci realizzazioni in soli cinque mesi, espugna per 1-0 il terreno dell’AnchionePonte facendo un autentico salto triplo in classifica e salendo al terzultimo posto in compagnia di altre due formazioni. Un vero e proprio “scossone” alla classifica quello assestato dalla formazione di mister Luciano Maracci nel finale di un campionato di Promozione davvero molto incerto tant’è che ora i rossoblu si trovano a soli 3 punti dalla salvezza diretta, ed in calendario hanno la possibilità di giocarsi tutte le loro carte per ben due volte in casa alla Covetta, domenica prossima contro la diretta concorrente Borgo a Mozzano e nell’ultima di campionato contro la Lampo seconda in classifica ma che potrebbe già vedere il Real Castelnuovo vincere il campionato domenica prossima.  L’ultima trasferta della stagione invece sul terreno della Real Cerretese. Tre partite alla fine della regular season, tre battaglie a cominciatre dal match di domenica alla Covetta con il Borgo a Mozzano dell’ex Dati che è stato capace con una rete al 95’ di evitare ai suoi la sconfitta interna contro la Cerretese.  Appare ovvio che i tre punti in palio ad Avenza valgano doppio e da parte di Laghi e compagni vi sarà sicuramente quella cattiveria e quella determinazione necessarie a raggiungere l’obiettivo. Classifica. Real Castelnuovo 57, Lampo 50, Cerretese 44, Lunigiana 42, Monsummano 38, Larcianese e Appenino P 37, Lammari 35, Barga 34, Vaianese 33, Folgor Marlia 31, San Marco Avenza, Impavida e Anchione 28, Borgo a Mozzano 27, Bozzano 26. - Nicola Morosini

Il calcio piange la scomparsa di Genovesi

il Tirreno — 14 aprile 2010   pagina 08   sezione: MASSA

 AVENZA. Il mondo del calcio cittadino piange un grande uomo di sport. È infatti deceduto all’età di 78 anni, Franco Filippo Genovesi detto “Carappa” immagine di quel calcio vero, genuino e spontaneo tra il bianco e nero e le prime fotografie a colori. Giocatore del S. Marco Avenza anni Cinquanta (giocava da libero) e poi allenatore rossoblu delle giovanili negli anni Ottanta, nella sua carriera anche trascorsi da tecnico con Santo Stefano, Marinella, Ortonovese e Bonascola. Ha allenato praticamente fino alla soglia dei 70 anni, sempre con lo stesso entusiasmo e la grande carica umana.  I funerali si sono tenuti ieri pomeriggio presso la Chiesa di Nazzano. Al cordoglio di tutti gli sportivi e conoscenti si unisce quello particolarmente sentito dell’Usd San Marco Avenza che si stringe in questo triste momento alla moglie Lidia Dazzi ed ai congiunti; fra questi, anche il nipote Lucio Tinfena, a sua volta cuore rossoblù (è stato anche presidente) e il pronipote Andrea Tinfena, ex giocatore del S. Marco. Evidentemente, Genovesi aveva trasmesso una grande passione. Genovesi era stato artigiano-muratore, e un grande tifoso del Milan

San Marco Avenza-Borgo a Mozzano 2-2

il Tirreno — 19 aprile 2010   pagina 09   sezione: GROSSETO

 S. MARCO AVENZA: 2    -    BORGO A MOZZANO: 2  S. M. AVENZA: Agnesini, Tadeucci, Galassi, L.Laghi, Martignoni, Ficagna, Berti (32’ Tonazzini), Lagomarsini, Alberti, M.Laghi, Cucurnia. BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Tonini, F.Amidei, Del Sarto, Merciadri, Sacchelli, D.Amidei, Di Salvatore, Dati, Bonino, Del Bianco. RETI: 14’ st Cucurnia (A), 23’ st Sacchelli (B), 30’ st Alberti (A), 48’ st Dati (B). ARBITRO: Caioli di Firenze.  AVENZA. Un pareggio scoppiettante tra San Marco Avenza e Borgo a Mozzano. Con il gol-beffa dell’ex Dati che nel recupero agguanta i locali per due volta in vantaggio. Quattro gol, emozioni e due squadre che si sono date battaglia in uno scontro diretto per la salvezza. San Marco terz’ultimo a 28 punti, Borgo a Mozzano dietro ad una lunghezza. Cucurnia apre le danze al 14’, Sacchelli risponde al 23’. Poi ancora Alberti per gli apuani. Il San Marco pregusta la vittoria. Ma non fa i conti con Dati.

Coppa del mondo Fifa fa tappa alla Covetta

il Tirreno — 22 aprile 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. È già clima di Mondiali e la Coppa prima di raggiungere il Sudafrica fa tappa...alla Covetta. Non si tratta ovviamente di quella originale in oro massiccio la cui esposizione è limitata a pochi casi, come durante le cerimonie ufficiali Fifa (sorteggi, conferenze...), o in particolari eventi di beneficenza legati al calcio, ma di una delle copie in resina placcata oro 18 carati, identiche all’originale, stessa tipologia di quelle che vengono lasciate alle federazioni vincitrici dei campionati mondiali.  Riprodotta in scala 1:1 stesso peso (alta 36,8 cm, il diametro della base è di 13 cm, e pesa 6 kg). Durante il Torneo di San Marco, domenica prossima, la Coppa potrà infatti essere ammirata da tutti, grandi e bambini e sarà inoltre possibile farsi immortalare col trofeo con un poster ricordo. Un’iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione con la ditta Mondo Oro di Lucca proprietaria del trofeo-copia. A partire dai mondiali di calcio di Germania 2006 in poi, la Fifa ha stabilito che il trofeo originale non viene più dato in prestito alla nazionale di calcio vincitrice dell’edizione, che in precedenza lo deteneva nella propria sede della sua federazione per quasi 4 anni, ma viene solo consegnato durante la cerimonia di premiazione al capitano della squadra vincente per i festeggiamenti dopo la finale.  Dopo la cerimonia, la Fifa regala alla federazione vincitrice del torneo una copia fedele dell’originale, infatti l’Italia campione in carica possiede una fedele replica praticamente identica a quella in esposizione alla Covetta.  La copia è praticamente uguale all’originale, ma è in leghe metalliche verniciate d’oro. Inoltre in mezzo ai cerchi verdi di malachite, sul retro non ha la scritta Fifa World Cup come sul davanti, bensì una targhetta che riporta l’edizione del mondiale con la nazione vincitrice; infine sotto il piedistallo non ha incisi i nomi delle nazionali che l’hanno vinta dal 1974 a oggi

Nuovo look al campo Covetta

il Tirreno — 23 aprile 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Brilla la Scuola calcio del San Marco. Giustificata quindi la soddisfazione di Paolo Cucurnia, responsabile del settore giovanile rossoblù.  «Diciamo che è il frutto di una programmazione serie e continuativa nel tempo. Alla Covetta il settore giovanile è tornato da appena tre stagioni e grazie a molti componenti e al lavoro di tutti, per la seconda volta in tre anni siamo arrivati davanti a società storiche che da decenni lavorano in attivita giovanile. Gli ingredienti specifici per ottenere un risultato del genere sono sicuramente la professionalità degli istruttori dello staff con cui i ragazzi stabiliscono ottimi rapporti, anche dal punto di vista personale e l’evidente efficienza di una struttura come la Covetta. Un campo in sintetico di terza generazione, un campo a cinque sempre in sintetico, il minipich Gigi Buffon e un campo a nove in erba naturale, il tutto a disposizione dei nostri trecento tesserati».   Novità per il S. Marco?  «Moltissime iniziative, a partire dalla costruzione di nuovi spogliatoi dietro la porta lato chiesa, per continuare con una pizzeria-bar in modo da sfruttare al massimo la quotidiana affluenza di bambini e genitori. In più tra poco sarà distribuito l’album delle figurine con tutti i piccoli calciatori rossoblù. Per quanto gli eventi a breve termine, sicuramente il torneo Città di Avenza che partirà domenica, oltre al prestigioso Memorial Vitali che quest’anno si disputerà alla Covetta, a maggio».   E per quanto riguarda le squadre più grandi?  «Onestamente potevamo fare di più. Con gli Allievi siamo stati in testa per molto tempo per venir poi scavalcati dall’Oratorio che ha vinto con merito. Steso discorso per i Giovanissimi superati al fotofinish dal Ricortola al 2º posto». - Nicola Morosini

Cerretese-San Marco Avenza 1-1

il Tirreno — 26 aprile 2010   pagina 17   sezione: LUCCA

 R.CERRETESE: 1    -    SAN MARCO AVENZA: 1  CERRETESE: Balli, Gentile, Parisi, Carli, Sarmiento, Carmignani (32’ st Castellaneta), Lava, Quaglierini, Benvenuti, Niccolini, Grassi (40’ st Colangelo). A disp: Duranti, Menichetti, Verdiani, Bernabei, Campani. All: Marchi. S.M. AVENZA: Agnesini, Martignoni, Soldati, Bianchi, Ficagna, Laghi L., Donazzini, Lagomarsini, Alberti, Laghi M., Cucurnia. A disp: Ricci, Barbieri, Nesti, Maestrelli, Galeotti, Taddeucci, Ciancianaini. All: Maracci. ARBITRO: Sciortino di Valdarno. RETI: 3’ pt Bianchi (A), 19’ pt Grassi (C).  CERRETO. La Cerretese domina, il San Marco Avenza resiste agli assalti biancoverdi. Il risultato di parità premia oltremisura gli apuani che portano un punto pesante, ma la formazione di Marchi consolida il terzo posto, complice la sconfitta della Lunigiana. Vantaggio fulmineo del San Marco Avenza dopo tre minuti con Bianchi che buca la retroguardia locale. Al 19’ Grassi rimette le cose a posto.

San Marco Avenza-Lampo 3-1

il Tirreno — 03 maggio 2010   pagina 10   sezione: EMPOLI

 S. MARCO AVENZA: 3    -    LAMPO: 1  S. MARCO AVENZA: Tovani, Taddeucci, Galassi, Cafarelli, Martignoni (3’ st Ficagna), Laghi L., Tonazzini, Lagomarsini (14’ st Cucurnia), Alberti, Laghi M., Ciancinaini. All: Maracci. LAMPO: Belloni, Greco, Fresta, Castellacci (36’ st Penta), Ciattini, WaJid, Spinelli (27’ st Picchi), Baronti (21’ st Casalini), Di Napoli, Sorini, Enzo. All: Petroni. RETI: 21’ pt Ciancianaini (S), 36’ Belloni (L) aut., 17’ st Ciancianaini (S), 23’ st Sorini (L). ARBITRO: Baschieri di Lucca.  AVENZA. Le motivazioni fanno la differenza. Così il San Marco Avenza, impelagato nella lotta per non retrocedere, supera nettamente una Lampo imbottita di giovani. Al 21’ Ciancianaini raccoglie un cross di Tonazzini e supera il portiere Belloni. Rete che viene convalidata dopo una consultazione tra arbitro e guardalinee. Poi il 2-0 su un pasticcio del portiere ospite e il tris ancora di Ciancianaini che salta anche il portiere.

Play out : San Marco Avenza-Borgo a Mozzano 3-0

il Tirreno — 10 maggio 2010   pagina 09   sezione: PONTEDERA

 S. MARCO AVENZA: 3    -    BORGO A MOZZANO: 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Martignoni, Bianchi, Ficagna, Laghi L., Tonazzini, Lagomarsini, Alberti (36’ st Cafarelli), Laghi M., Ciancianaini. A disp: Ricci, Cavalletti, Turi, Collodet. Giovanelli. All.: Maracci.  BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Del Sarto, Tonini, Merciadri, Giannelli (20’ st Amidei), Sacchelli, Di Salvatore, Forceri, Lombardi, Dati, Del Bianco. A disp: Di Bugno, Bruciati, Borselli. All.: Michelotti.  RETI: 4’ pt Alberti, 16’ st Tonazzini, 25’ st Alberti.  ARBITRO: Catastini di Pisa.  AVENZA. Il San Marco ipoteca la salvezza, battendo nettamente il Borgo a Mozzano nel turno d’andata dei playout di Promozione. Pronti via e, dopo appena quattro minuti, Massimiliano Laghi gira un pallone ad Alberti che fa secco Pellegrini.  Il Borgo a Mozzano reagisce: prima - siamo al 18’ - sfiora il pareggio con Dati su punizione (solo un miracolo di Agnesini impedisce il pari), poi, in avvio di ripresa, Soldati per ben due volte riesce a salvare sulla riga le conclusioni ospiti.  Dal possibile, e sostanzialmente meritato, pareggio si pasdsa invece al raddoppio degli apuani, firmato da Tonazzini su assist di Laghi. A quel punto il Borgo sbanda e paga anche psicologiocamente l’andamento della gara. Del Bianco viene espulso e, in superiorità numerica, Alberti firma il 3-0. Un passivo pesante che complica la rimonta dei borghigiani nella gara di ritorno.

S. Marco a Borgo a Mozzano per difendere il 3-0

il Tirreno — 14 maggio 2010   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Una trasferta tutta rossoblù. Saranno davvero in tanti i sostenitori del San Marco Avenza che partiranno domenica alla volta di Borgo a Mozzano per l’ultimo importantissimo atto della stagione 2009-10.  Il ritrovo è fissato alla Covetta alle 14 da dove un corteo di auto partirà alla volta della cittadina lucchese per sostenere Laghi e compagni negli ultimi determinanti 90 minuti che valgono davvero un campionato.  Si partirà dal 3-0 con cui il San Marco ha superato il Borgo a Mozzano dell’ex Dati, la scorsa domenica alla Covetta; ma ad attendere i rossoblù, una gara che si preannuncia davvero rovente contro un avversario che si presenterà tutto all’attacco nella speranza di raddrizzare il risultato.  Il San Marco Avenza dovrà fare molta attenzione a non cadere nella trappola della provocazione che sicuramente gli avversari, con l’acqua alla gola, gli tenderanno.  La società lancia un appello agli sportivi affichè si stringano attorno ai rossoblù in questa importantissima partita. Info sulla trasferta: segreteria Covetta 0585 600132. - Nicola Morosini

Play out: Borgo a Mozzano - San Marco Avenza 2-0 . Rossoblu salvi

il Tirreno — 17 maggio 2010   pagina 27   sezione: SPORT

 BORGO A MOZZANO: 2    -    S. MARCO AVENZA: 0  BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Biagioni, Sacchelli, Tonini, Giannelli, Merciadri, Lombardi, Forcieri, Basili, Dati (10’ st Del Sarto), Amidei D. (13’ pt Di Lorenzo)(26’ pt Di Salvatore). All: Tonarelli. SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Martignoni, Soldati, Bianchi, Ficagna, Laghi L., Tonazzini, Lagomarsini, Alberti L., Laghi M. (31’ st Cafarelli), Ciancianaini (39’ st Cucurnia). All: Maracci. ARBITRO: Padula di Pistoia. RETI: 20’ pt Dati, 30’ st Lombardi.   BORGO A MOZZANO. Il Borgo a Mozzano sfiora la rimonta. Ma le due reti non bastano ad evitare la retrocessione in Prima Categoria. In Promozione resta il San Marco Avenza che ha vinto la gara di andata. Il copione è annunciato: padroni di casa in avanti a testa bassa, ospiti chiusi a riccio a difendere il vantaggio maturato ad Aulla. Dopo 20 minuti una punizione di Dati mette le ali al Borgo che perde Amidei per infortunio. Nella ripresa arriva anche il 2-0 firmato da Lombardi. Poi il forcing finale degli azzurri che impegnano la difesa apuana, ma la porta ospite sembra stregata. Al triplice fischio tanta amarezza in casa borghigiana per una retrocessione che forse avrebbe potuto essere evitata e non è servito il cambio di tecnico. Festa nello spogliatoio del San Marco.

Impresa rossoblù

il Tirreno — 18 maggio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco, tutto è bene quel che finisce bene. Il Leone soffre tantissimo nel ritorno playout a Borgo a Mozzano, perde per 2-0 ma in virtù del 3-0 dell’andata alla Covetta si salva ed anche la prossima stagione parteciperà per il settimo anno consecutivo al campionato di Promozione. Quasi un centinaio di supporters rossoblu hanno seguito la squadra di mister Maracci nella difficilissima trasferta di Borgo a Mozzano resa subito in salita dal vantaggio dei padroni di casa dopo pochi minuti di gioco. Vantaggio che galvanizzava l’ambiente lucchese e che condizionava anche in molti momenti la direzione di gara decisamente avversa ai colori rossoblu per tutta la durata del match. Una vera e propria sofferenza per i tantissimi sportivi avenzini presenti ma una sconfitta per 2-0 che comunque lascia aperte le porte della Promozione anche per il prossimo anno. Un vero e proprio miracolo da parte del Leone se si pensa che al termine del girone di andata la formazione inizialmente allenata da Babboni, dimissionario dopo 11 giornate e successivamente da Maracci ha girato con soli 10 punti in classifica all’ultimissimo posto in classifica. I 23 punti conquistati nel girone di ritorno hanno permesso di raggiungere i playout e di completare l’impresa contro un Borgo a Mozzano che pure aveva il vantaggio della posizione di classifica. Molto del merito di quuesto “miracolo” va sicuramente a mister Luciano Maracci autore di un’ennesima impresa calcistica in via Covetta capace di prendere le redini di un gruppo depresso e condurlo alla salvezza. Grazie a quest’impresa la società rossoblu si conferma come la più importante del panorama dilettantistico di Carrara vantando una prima squadra in Promozione, gli Juniores nel campionato regionale, la migliore Scuola calcio della provincia ed un settore giovanile che, con la categoria 1996 già in cantiere, vedrà completato il mosaico dalla prima squadra alla Scuola Calcio 2005 con ben trecento tesserati. - Nicola Morosini

Max Laghi lascia il calcio giocato

il Tirreno — 26 maggio 2010   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Max Laghi ha detto stop al calcio giocato.  La Covetta ha salutato con grande affetto l’addio al campo di calcio da parte di Max Laghi.  Una gara amichevole a ranghi misti composti da atleti e dirigenti della grande famiglia del Leone terminata in parita (2-2) con una doppietta da parte di Laghi che di fatto ha segnato le ultime sue reti da calciatore, ha tributato il giusto omaggio a un grande calciatore che all’età di 37 anni ha deciso di appendere le scarpette al chiodo.  Una carriera davvero molto intensa quella di Massimiliano, classe 1973: a soli dodici anni partì per Bologna per tornare a Carrara (1990-91) e approdare poi in 1ª squadra alla Carrarese di Gigi Simoni nel campionato della promozione 91-92 in C1 (bei tempi...altri tempi).  La sua prima rete in azzurro e da professionista ai Marmi al Gubbio il 15 marzo ’92 e la sua firma come presenza nello storico 4-0 allo Spezia (17 ottobre ’93) disputando gli ultimi 10’ al posto di Figaia.  Quaranta presenze in maglia azzurra ma anche una splendida promozione con fascia da capitano a Cuneo dalla D alla C2.  Dopo un peregrinare in terra piemontese con tappe a Borgomanero e Ivrea il ritorno a casa nel 2005 entrando a far parte della grande famiglia del San Marco Avenza accanto al fratello Luca capitano del team rossoblù avenzino e alla Covetta sempre leader e trascinatore benchè ormai si trovasse a giocare letteralmente “con una gamba sola” come si dice in gergo.  L’ultima sua apparizione agonistica due domeniche fa nella gara playout a Borgo a Mozzano che,nonostante la sconfitta per 2-0 è valsa la salvezza rossoblù.  Adesso per Max Laghi si apre una carriera da mister visto che proprio nei mesi scorsi ha ottenuto il patentino ed anche se non è ancora ufficiale molto probabilmente sarà il nuovo mister della Juniores regionale del San Marco Avenza. - Nicola Morosini

San Marco: ecco l 'album con tutti i calciatori

il Tirreno — 27 maggio 2010   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. I giocatori del San Marco Avenza di tutte le dodici categorie dalla Promozione alla Scuola Calcio 2004 immortalati in figurine per una collezione davvero inedita raccolti in un grande album. Proprio come accade per i campioni della serie A con le famosissime pubblicazioni Panini, i ragazzi che giocano nella società del Leone potranno realizzare il sogno di collezionare la propria figurina assieme a quella dei propri compagni oltre ovviamente a tutti gli altri calciatori delle diverse categorie dalla prima squadra nel campionato di Promzione fino alla Scuola Calcio 2004. Un progetto che ha visto nella giornata di ieri il taglio del nastro in via Covetta con la messa in vendita presso il bar di Via Covetta degli album e delle bustine di figurine ai ragazzi per le quali già sono state in questi ultimi giorni moltissime le prenotazioni. Progetto reso possibile grazie alla collaborazione tra la società avenzina e l’azienda Foot Print di Milano specializzata in stampa digitale di calendari ed album e che grazie alle nuove tecnologie di stampa digitale, rende possibile la realizzazione di stampati caratterizzati da elevata qualità, forte personalizzazione del contenuto e bassi costi unitari, anche su tirature limitate. Dopo un lavoro fotografico durato più di un mese si è arrivati ad immortalare più di trecento tesserati tra giocatori, allenatori e dirigenti. L’album che presenta venti pagine è suddiviso in categorie in ognuna delle quali dovranno essere inserita una ventina di figurine per completare l’opera composta da ben trecentoundici miniature

23/06/2010



Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player






16
ago

ECCELLENZA
Amichevole con la Carrarese

7
ago

SMA 1926
Figaia mister del 2002

30
lug

SMA 1926
Stasera presentazione squadre 2017-18

29
lug

ECCELLENZA
Presentazione a Ca' del Gusto

26
lug

ECCELLENZA
Al via la preparazione estiva

19
lug

LUTTO
Ciao Alfio

15
lug

STAGIONE 2017-18
Stabilite la date del via



Guarda le ultime News

P.I.:01145510457 - Realizzato da Mantra Multimedia
Guarda le ultime News