18 dicembre 2017
 

2008-09


2008-09 


San Marco, al via la preparazione

il Tirreno — 17 agosto 2008   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. Con l’amichevole con la Carrarese fissata alla Covetta per giovedi 11 settembre si inaugurerà ufficialmente la nuova stagione 2008-2009 per il San Marco Avenza in vista del campionato di Promozione che inizierà tra una ventina di giorni circa con il prologo della Coppa Italia di categoria.  I rossoblu di mister Roberto Taponecco, riconfermato alla guida della panchina del Leone dopo lo scorso positivo campionato terminato con la conquista della salvezza con tre giornate di anticipo, si sono ritrovati presso il campo scuola di Marina di Carrara per i primi test atletici sotto la guida del preparatore Claudio Lecca e ora saranno impegnati nell’inizio della preparazione presso il campo sportivo di Bedizzano con la prima partitella test in famiglia. Rosa rossoblu ampliata con molti nuovi innesti alcuni ancora da ufficializzare mentre per quanto riguarda le cessioni da registrare solo la partenza di Di Bauda alla Portuale. Tre volti nuovi sono stati presentati in questi giorni, elementi assai interessanti che potranno senza dubbio incrementare il tasso tecnico avenzino.  Si tratta di Cristiano Abbaleo, difensore classe 1988 ex Carrarese e Sarzanese elemento che vanta molte presenze in serie D coi rossoneri liguri, Manuel Domenichelli, attaccante classe 1982 con un passato di reti in Liguria tra Borghetto Vara e Casarza Ligure ed infine Matteo Poli, centrocampista classe 1988 proveniente dal Montignoso. Nuovi arrivi che non avranno sicuramente nessuna difficoltà ad inserirsi negli schemi tattici di Taponecco abilissimo a trovare spazio a tutti i componenti della rosa a sua disposizione ed a motivarli a dovere riuscendo ad ottenere il meglio dalle caratteristiche di ogni singolo. Un campionato di Promozione che si preannuncia assai interessante con nuove squadre con cui confrontarsi a cominciare dal Lunigiana di mister Alfio Spagnoli che tornerà alla Covetta in veste di avversario dopo averci passato ben cinque anni alla guida della Berretti azzurra per passare anche alle neopromosse lucchesi Barga e Borgo a Mozzano. Intanto da domani Laghi e compagni inizieranno a sudare a Bedizzano con sedute di allernamento intervallate anche da appuntamenti agonistici semi ufficiali come i triangolari di Colli di Luni e Pallerone per concludere come già annunciato con l’ amichevole contro gli azzurri di mister Firicano l’11 settembre alla Covetta. Nicola Morosini

Luca Ponticelli leader del S. Marco

il Tirreno — 22 agosto 2008   pagina 15   sezione: MASSA

 AVENZA. Luca Ponticelli è il nuovo presidente dell’Usd San Marco Avenza 1926 per un cambio della guardia al vertice della società rossoblù che nelle ultime due stagioni era stata guidata da Sergio Ridolfi e nelle quali Ponticelli aveva ricoperto il ruolo di vicepresidente. Un San Marco che si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione con la consapevolezza di una crescita continua in fatto di squadre giovanili che lo sta portando alla ribalta del panorama calcistico.  A neppure un anno dal ritorno del football baby alla Covetta, il club rossoblù ha incrementato le proprie forze costituendo ben altre tre formazioni: Allievi B 1993, Giovanissimi ’94 e Pulcini ’98.  L’organigramma rossoblù per la stagione 2008-09.  Presidente: Luca Ponticelli.  Pres. onorario: Paolo Deste.  Vice presidenti: Matteo Zanaglia, Fabrizio Bini e Mario Musetti.  Dir. tec.: Nicola Devoti.  Dir. sport.: Pietro Pianini.  Segret.: Silvio Maestrelli.  Coordinatore Sgs: Giuseppe Tardelli.  Tesoriere: Vittorio Giovannelli.  Addetto Stampa e comunicazione: Nicola Morosini.  Responsabili impianto Covetta: Pietro Santin e Giovanni Benetti.  Responsabili materiali: Carlo Vannucchi, Samuele Rizza e Fabio Del Padrone.  Consiglieri: Luca Musetti, Andrea Bini, Paolo Deste, Fabio Del Padrone, Claudio Panizzi, Giuseppe Tardelli, Ennio Barbieri, Bernardo Tonazzini, Paolo Vatteroni, Alessandro Squassoni, Cristiano Muttini, Renato Boggia, Vittorio Rustighi.  Questo lo staff tecnico.  All. Promozione: Roberto Taponecco.  All. Juniores reg.: Paolo Agnesini.  All. Allievi ’92: Antonella Sacchi.  All. Allievi ’93: Pierangelo Carletti.  All. Giovanissimi ’94: Massimiliano Gabriellini.  All. Esordienti ’97: Franco Puccinelli.  All. Pulcini ’98: Pierluigi Poli.  All. Pulcini ’99: Giacomo Danuvola.  Responsabile Scuola calcio: Paolo Corsi.  Istruttori Scuola calcio: Lorenzo Palma, Massimiliano Laghi e Roberto Bruzzi.  Preparatore atletico: Claudio Lecca.  Massaggiatore: Johnny Blandini. N.M.

San Marco, triangolare al Quartieri di Aulla

il Tirreno — 28 agosto 2008   pagina 10   sezione: MASSA

 AVENZA. Comincia a prendere forma il San Marco per la stagione 2008-09 che partirà domenica 7 settembre con la gara di Coppa Italia alla Covetta col Lunigiana di mister Alfio Spagnoli, mentre per il 14 è fissato l’inizio del campionato.  I rossoblù sono reduci da un periodo di preparazione molto intenso sotto la guida di mister Taponecco e hanno vinto nei giorni scorsi un triangolare “amichevole” disputato in casa del Colli di Luni opposti ai padroni di casa e al Tarros Migliarina. Un pareggio per 0-0 col Colli di Luni al termine di una gara comunque molto positiva in cui i numerosi giovani schierati dal trainer rossoblù hanno svolto al meglio il compito richiesto, mentre Mattia Petri ha firmato la rete della vittoria contro la Migliarinese che è valsa la vittoria nel torneo. Pochi giorni di riposo ed ecco il Leone impegnato nuovamente in un altro triangolare.  Il team schierato con il Colli di Luni. Bini, Del Padrone, Galassi, Attuoni, Salaro, Cafarelli, Berti, Martignoni, Petri, Lagomarsini, Domenichelli.  Questo invece l’undici opposto al Tarros Migliarina: Giovannelli, Del Padrone, Del Vecchio, Attuoni, Liberatori, Cafarelli, Betri, Triscornia, Ciancianaini, Laghi M., Poli.  Questa sera (20,30) sul campo Quartieri di Aulla, Cafarelli e compagni affronteranno la Palleronese di mister Leonardo Volpi e il Serricciolo: altro buon banco di prova per testare le condizioni dei vari giocatori che verranno impiegati dal tecnico; alcuni di loro ex Allievi lo scorso anno con la Sacchi, come Mirco Alberti.  Le amichevoli proseguiranno con un test molto impegnativo: sabato prossimo alle 18 in casa del quotato Seravezza, formazione in cui militano due ex rossoblù Juniores, campioni regionali lo scorso anno, ovvero Galleni e Guadagnucci. Nicola Morosini

Mattia Petri punta di diamante del nuovo San Marco Avenza

il Tirreno — 31 agosto 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. È Mattia Petri la piacevole sorpresa del San Marco Avenza che sta disputando le ultime amichevoli in vista dell’inizio della stagione ufficiale, fissato per domenica 7 settembre con la gara di Coppa Italia alla Covetta contro il Lunigiana di mister Spagnoli.  Il giovane bomber rossoblù, promosso in pianta stabile in 1ª squadra dopo lo splendido campionato con gli Juniores, due anni fa, è andato a segno ancora una volta dopo il gol contro la Migliarinese, durante il triangolare che ha visto impegnati i ragazzi di mister Roberto Taponecco nell’affrontare ad Aulla la Palleronese di mister Leonardo Volpi e il Serricciolo.  Ed è stato proprio Petri a dare un dispiacere al suo ex allenatore, col quale si è aggiudicato il titolo regionale 2006-07, segnando la rete della vittoria (1-0 del Leone proprio contro i padroni di casa della Palleronese. Nel secondo match in programma, pareggio a reti bianche col Serricciolo: ma in ogni caso una prova molto positiva che ha visto anche i giovanissimi mandati in campo da Taponecco giocare una grande partita in particolar modo Micheloni, classe ’90, e Alberti addirittura classe ’91, due elementi da tenere d’occhio di cui si sentirà presto parlare.  Intanto la Figc Regionale ha diramato i calendari ufficiali dei campionati di Promozione e Juniores regionali dove sono impegnate le due massime formazioni rossoblù. Per quanto riguarda la 1ª squadra, si partirà il 14 settembre con l’esordio sul campo del Bozzano allenato dall’ex azzurro Stefano Sora; poi due incontri casalinghi contro Lunigiana e Folgor Marlia. Esordio casalingo invece per gli Juniores campioni in carica che, come l’anno scorso, il 6 settembre se la vedranno alla prima di campionato contro la Fortis Lucchese. Alla quarta giornata, derby a Marina contro la Portuale di Stefano Tosi. Nicola Morosini

Bozzano-San Marco Avenza 0-3

il Tirreno — 15 settembre 2008   pagina 29   sezione: NAZIONALE

 BOZZANO SAN MARCO AVENZA0 3   BOZZANO: Perotti, Rossi, Simonetti, Giuliacci, Angeli (70’ Dati), Marcucci, Chaippucci, Pinelli (67’ Francesconi), Gallione, Casini, Roggio (80’ Rossi). A disposizione: Belloni, Ferrari, Diodato, Pardini. All.: Sora. -  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati (73’ Micheloni), Galassi, Attuoli, Del Padrone, L. Laghi, Berti:    (68’ Domenichelli), Cafarelli, Petri (55’ Lagomarsini), - M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Bini, Collodet, Ciancianaini, Salaro. All.: Taponecco.  ARBITRO: Trovatelli di Prato.  RETI: Cafarelli (S) al 3’ p.t.; Laghi (S) al 40’, Maestrelli (S) al 45’ s.t.  NOTE: Ammoniti: Laghi (S), Lagomarsini (S), Micheloni (S), Simonetti (B), Casini (B).  MASSAROSA. Perentorio successo esterno del San Marco Avenza, capace di espugnare il campo del Bozzano dopo una prova convincente di tutto il collettivo. Subito in vantaggio gli ospiti con Cafarelli, a nulla vale la spinta propulsiva di Rossi e compagni che riescono solo ad impensierire la retroguardia ospite. Nella ripresa gli uomini di Taponecco riescono a chiudere l’incontro nei minuti conclusivi: di Laghi e Maestrelli le conclusioni vincenti. Padroni di casa poco incisivi e distratti in fase difensiva, partita corretta.

Grande S. Marco, e oggi è Coppa

il Tirreno — 17 settembre 2008   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Un grande San Marco espugna per 3-0 il terreno del Bozzano dell’ex azzurro Stefano Sora e comincia nel migliore dei modi il campionato di Promozione 2008-09.  I ragazzi di mister Taponecco hanno disputato una grandissima partita: scesi in campo senza timore ed anzi imponendo a larghi tratti il proprio gioco agli arancio verdi di casa che mai si sarebbero aspettati un’aggressività tale da parte degli avversari.  In vantaggio con Cafarelli abilissimo a sfruttare un calcio di punizione di Davide Attuoni, i rossoblu hanno subìto il ritorno rabbioso del Bozzano che però non ha trovato la rete del pareggio fallendo clamorosamente anche un calcio di rigore. Nel finale la classe di Max Laghi e la prorompenza del neoacquisto Alessio Maestrelli hanno di fatto chiuso il conto e regalato al Leone tre punti pesanti per cominciare al meglio questo nuovo campionato. L’obiettivo per i ragazzi del presidente Luca Ponticelli resta comunque quello di conquistare la salvezza magari togliendosi nell’arco del torneo anche grandi soddisfazioni come quella appena conquistata in Versilia.  Adesso il prossimo appuntamento all’orizzonte è quello che vedra’ questo pomeriggio (ore 16) il San Marco AVenza affrontare alla Renella di Montignoso la formazione massese per il secondo match del triangolare di Coppa. Nella prima gara disputata due settimane fa Laghi e compagni furono superati in casa dal Lunigiana e quindi sono obbligati a vincere quest’oggi per sperare nel passaggio del turno anche se al Lunigiana basterà poi un pareggio in casa col Montisgnoso per aggiudicarsi il girone. E proprio il Lunigiana sarà invece il prossimo avversario in campionato alla Covetta domenica prossima nell’esordio stagionale in casa da parte dei rossoblù. N.M.

San Marco Avenza-Lunigiana 1-0

il Tirreno — 22 settembre 2008   pagina 29   sezione: NAZIONALE

 SAN MARCO AVENZA  LUNIGIANA 1 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Berti, Galassi, Attuoli, Cafarelli, L. Laghi, Maestrelli, Lagomarsini, Collodet (22’ Cancinaini), M. Laghi (46’ Petri), - Triscornia (42’ Alberti). A disposizione: Bini, Marchini, Menchelli, Domenichelli. All.: Taponecco.:     LUNIGIANA: Del Monte, Natale (35’ Cocchi), - Serbandini, Mazzari, Bertagniri, Mandalti, Rocchi (23’ Scozzi), Spagnoli, Tarabotto, Musetti, Barestracci (19’ Mori). A disposizione: Battistini, Bertoli, Tonielli, Ferdani. All.: Spagnoli.  ARBITRO: Gasparri di Pistoia.  RETE: Attuoli (S) al 14’ s.t..  NOTE: ammoniti Attuoli (S), Laghi (S), Triscornia (S).  CARRARA. Prima parte di gara molto tattica con le due squadre assai più attente a non prendere gol che a manovrare. Sono i padroni di casa a spingere di più. Nella ripresa, dopo un lungo fraseggio a centrocampo, sono Lagomarsini e compagni a trovare il vantaggio: Attuoli è impeccabile a trasformare direttamente da calcio piazzato a 25 metri dalla porta avversaria, niente da fare per Del Monte. Il finale è concitato ma il punteggio non cambia più. Tre ammoniti tra i locali.  CENAIA SEXTUM1 1   CENAIA: Molesti, Giari, Pagni, Menciassi, Calloni, Bozzoni, Spinelli (17’ Turini), Giustozzi (16’ - Bucciolini), Teggi, Lucchesi, Di Candia. A disposizione: Fagiolini, Gallicchio, Di Benedetto, Diciotti,:    Balestri. All. Bertini-Ballucchi. -   SEXTUM: Testi, Susini, Canegallo (31’ Guazzini), Frassi, Bellini, Rossi, Lazzari (35’ Taglini), Benedetti, Carli, Bontonella (28’ Di Fraia), Boni. A disposizione: Cecchi, Baldelli, Marianini, Lovisi. All. Chetoni.   ARBITRO: Cappelli di Pisa.   RETI: Boni (S) al 19’ rig. st, Bozzoni (C) al 37’ st   NOTE: ammoniti Bozzoni (C), Lucchesi (C), Rossi (S).

San Marco Avenza-Folgor Marlia 1-0

il Tirreno — 29 settembre 2008   pagina 12   sezione: LUCCA

 SAN MARCO AVENZA FOLGOR MARLIA1 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Magliarella, - Galassi, Attuoni, L. Laghi, Cafarelli (80’ Poli), Berti (76’ Triscornia), Lagomarsini, Collodet (55’ Ciancianaini), M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Bini, Petri, Matinioni, Domenichelli. All.: Taponecco:     FOLGOR MARLIA: Carnicelli, Pellegrini (76’ - Gargini), Gioe’, Di Basilio (73’ Lazzari), Bertini, Catania (62’ Rugani), Michelini, Fruzzetti, Nardi, Marchetti, Del Carlo. A disposizione: Dal Porto, Frateschi, Di Nardo, Del Sarto. All.: Cardella  ARBITRO: Zuanel di Pontedera  RETI: Collodet (S) al 2’ p.t.  NOTE: Ammoniti: Bertini (F), Fruzzetti (F), Marchetti (F), Attuoni (S)  CARRARA. Il San Marco Avenza liquida la pratica Folgor Marlia grazie alla rete di Collodet al 2’ di gioco: bella azione corale con palla che finisce sui piedi del bomber. Il nove salta il diretto marcatore e trafigge Carnicelli con un diagonale. I locali partono subito forte ma gli ospiti riescono a prendere possesso del campo. Gli effetti del forcing portato dagli uomini di Cardella fruttano a Pellegrini e compagni un calcio di rigore di cui si impossessa Del Carlo: Agnesini si oppone con una splendida parata

San Marco capolista

il Tirreno — 30 settembre 2008   pagina 17   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco Avenza in vetta alla classifica di Promozione a punteggio pieno con nove punti dopo la vittoria per 1-0 in casa contro la Folgor Marlia.  Rossoblu subito in rete con un guizzo di “Toro” Collodet dopo appena due minuti dall’inizio e che poi hanno saputo contenere al meglio le incursioni della formazione lucchese senza dubbio una delle più organizzate dell’intero girone. Ma l’impresa della domenica ancora una volta porta la firma di Gianluca Agnesini. Il portiere avenzino continua ad ipnotizare gli avversari dal dischetto e, come successo la domenica precedente sempre alla Covetta contro il Lunigiana, anche questa volta riesce a parare un penalty a Del Carlo, attaccante della Folgor a pochi minuti dall’intervallo. Curiosità statistica: il San Marco ha subìto tre rigori contro nelle tre partite disputate e tutti sono stati falliti, il primo a Bozzano calciato sul palo, ed i due successivi neutralizzati da Agnesini.  Grande la soddisfazione nell’entourage rossoblu. Raggiante il presidente Luca Ponticelli. «Un’ottima partenza - dichiara il patron della Covetta- non c’è che dire. Oltre che una buonissima squadra siamo un grande gruppo in cui inserirei tutti i componenti della società i quali, ognuno nel suo ruolo, stanno svolgendo davvero un ottimo lavoro e non soltanto nell’ambito della prima squadra ma anche per quanto risguarda un settore giovanile in grande crescita».  Anche il diesse Pietro Pianini che con Paolo Deste ha diretto le operazioni della panchina a causa dell’assenza di mister Taponecco, fuori Carrara, è molto soddisfatto. «La squadra ha risposto ottimamente a quanto chiesto prima del fischio d’inizio. Siamo stati bravi e anche fortunati a trovare subito il vantaggio e poi ci siamo difesi con ordine non correndo per la verità rischi clamorosi se si esclude il calcio di rigore su cui Agnesini è stato letteralmente fantastico».  Adesso Laghi e compagni sono attesi da una settimana di intense sedute di allenamento perché la capolista domenica prossima andrà alla Renella di Montignoso in un derby tutto rossoblu storicamente molto difficile per il San Marco che comunque andrà oltrefoce a giocarsi tutte le sue carte. Nicola Morosini

Montignoso-San Marco Avenza 0-0

il Tirreno — 06 ottobre 2008   pagina 12   sezione: MONTECATINI

 UNIONE MONTIGNOSO SAN MARCO AVENZA0 0   UNIONE MONTIGNOSO: Nicodemi, Del Giudice, Tonini (61’ Rubino), Bianchi, Nardini, Tonelli, - Foresti (80’ Bianchi L.), Gentilli, Biagini (48’ Raffelli), Belle, Rossi. A disposizione: Franceschini, Gabrielli, Tonacci, Baldi. All. Lazzini.:      SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, L. Laghi, Poli (67’ Domenichelli), - Berti (43’ Alberti), Cafferelli (79’ Cancinaini), Lagomarsini, M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Bini, Triscornia, Marchini, Salaro. All. Taponecco.   ARBITRO: Ricci di Firenze.   NOTE: ammoniti Soldati (S), Cafferelli (S), Bianchi (U).   MONTIGNOSO. Secondo pareggio consecutivo per l’Unione Montignoso che non va oltre lo 0-0 contro il San Marco Avenza. I padroni di casa giocano meglio sfiorando in più occasioni il vantaggio, nella prima frazione l’occasione più rilevante capita a Gentili che lanciato a rete colpisce la traversa. Nella ripresa il ritmo cala e il San Marco prova qualche tentativo a rete con i propri attaccanti senza però impensierire più di tanto la retroguardia di casa. Il Montignoso prova fino alla fine ma non riesce a finalizzare

San Marco in vetta e ancora imbattuto

il Tirreno — 07 ottobre 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Taponecco come Trapattoni. Un San Marco Avenza quadrato e molto concentrato che lascia poco allo spettacolo ma bada molto al concreto esce indenne (0-0) dalla Renella di Montignoso e continua la corsa solitaria in vetta alla classifica di Promozione con dieci punti all’attivo e perdipiù con il primato di essere l’unica squadra ancora imbattuta di tutto il girone dopo 360’ di gioco. Una gara accorta da parte di Laghi e compagni che hanno concesso davvero poco ad un Montignoso molto ben messo in campo dal tecnico Lazzini che è stato anche sfortunato in occasione del palo colpito da Gentili. Mister Taponecco è soddisfatto per questo risultato e per come la squadra si è comportata durante il derby. «Una buona prova da parte di tutti - dichiara il tecnico rossoblu - non posso che essere contento per come sono andate le cose. È davvero un piacere lavorare in settimana con questo fantastico gruppo in una società in cui non senti pressioni ma vedi solo tanto entusiasmo e voglia di fare bene. Non dimentichiaoci del fatto che molti giocatori della squdra sono giovanissimi anche se sembrano sorprendentemente non risentire di complessi di inferiorità rispetto alla vecchia guardia».  Da oggi la formazione rossoblu torna alle sedute di allenamento in vista del match casalingo di domenica prossima contro la Vaianese altro valido test di prova per la truppa avenzina che per ora sta guardando tutti dall’alto e non ha la minima intenzione di lasciare lo scettro anche se, occorre ricordarlo, l’obiettivo resta solo uno: il raggiungimento della salvezza il prima possibile per poi cominciare a guardare anche un po’ più in alto cammin facendo. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Vaianese 2-1

il Tirreno — 13 ottobre 2008   pagina 14   sezione: MASSA

 SAN MARCO AVENZA VAIANESE2 1   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, L. Laghi, Cafarelli, Berti, Lagomarsini - (73’ Ciancianaini), Collodet (63’ Schembri), M. Laghi:    (90’ Poli), Maestrelli. All.: Taponecco. -   VAIANESE: Sardi, Di Ninni, Ciardi, Giacomelli (67’ Manzuoli), Bocci, Genco, Braschi, Giannini, Ferrari, Marchisetti, Casarini. All.: Fachin.   ARBITRO: Bascheri di Lucca.   RETI: Attuoni (S) al 5’ s.t. rig. e al 20’ s.t., Ferrari (V) al 37’ s.t.   NOTE: Ammoniti: Galassi (S), Berti (S), Lagomarsini (S), Collodet (S), Maestrelli (S), Sardi e Ferrari (V).   CARRARA. Primo tempo equilibrato con le due squadre che si affrontano a viso aperto senza però creare grosse occasioni da gol. Nella ripresa la Vaianese cala fisicamente e il San Marco prende il sopravvento sulla gara, al 50’, al termine di un contropiede, Collodet viene atterrato in area, calcio di rigore e trasformazione dagli undici metri affidata a Attuoni, che spiazza il portiere. Il San Marco pressa e raddoppia al 65’ con Attuoni che trasforma al meglio un calcio di punizione dato per fallo su Lagomarsini. Nel finale arriva il gol della bandiera per gli ospiti, con Ferrari che sfrutta un errore difensivo.

Il S. Marco vola doppietta di Attuoni

il Tirreno — 14 ottobre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco Avenza supestar. I rossoblu di mister Taponecco si impongono alla Covetta per 2-1 sulla Vaianese e continuano a correre come un Intercity al vertice solitario del campionato del girone A di Promozione.  Ci sono volute due prodezze balistiche di Davide Attuoni, una su rigore e la seconda su calcio di punizione ad aver ragione dei viola pratesi ed a tenere così a distanza la diretta avversaria ovvero quel Lampo che con lo stipendio di un solo giocatore eguaglia il budget di tutta la rosa avenzina: della serie i soldi contano ma non sono tutto.  Prestazione da incorniciare da parte di tutta la squadra con una nota di merito per il reparto difensivo che ha disputato davvero una gara perfetta concedendo poco o niente agli avanti ospiti in rete solo a fine gara.  In particolar modo per il giovane Soldati che non ha minimamente risentito di alcun timore e si è calato benissimo nella parte con la tranquillità di un veterano.  Adesso per il Leone una settimana di intensi allenamenti in vista della gara di Signa che rappresenta un vero e proprio esame di maturità per Laghi e compagni. Intanto la classifica dice tredici punti ovvero tredici punti in meno da sottrarre a quei trentasette-trentotto che garantiscono matematicamente la permanenza nela campionato di Promozione.  L’obiettivo resta principalmente quello di conquistare al più presto la salvezza e successivamente guardare al futuro con l’entusiasmo di chi non ha più niente da perdere e magari recitare il ruolo di “rompiscatole” per formazioni partite col chiaro intento di tentare il salto in Eccellenza. Nicola Morosini

Signa-San Marco Avenza 0-0

il Tirreno — 20 ottobre 2008   pagina 10   sezione: MONTECATINI

 SIGNA  SAN MARCO AVENZA 0 0   SIGNA 1914: Guglielmini, Lombardi (55’ Fusi), Romano, Ridolfi, Pacini, Bartoletti (72’ Tofani), - Bartolini, Sauro, La Pietra, Cirenga, Montagni. A:    disposizione: Beneforti, Coli, Locchi, Bellini, Consigli. All.: Mura. -   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Cafarelli, Poli, Abbalco (60’ Schembri), Berti, Lagomarsini (74’ Marchini), M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Bini, Collodet, Laghi L., Triscornia, Matinioni. All.: CAponetto.   ARBITRO: Fabbri di Valdarno.  NOTE: Espulsi: Galassi (S).  SIGNA. Si scontrano le difese più forti del campionato e alla fine, tra Signa e San Marco, il risultato è un pareggio senza reti. Dopo una prima fase prudente di studio la prima occasione è degli ospiti: Abbalco conclude a rete e Guglielmini para senza problemi. Il Signa esce a poco a poco e prova a colpire con in velocità. Nella ripresa i padroni di casa provano il colpo a sorpresa con Lombardi che però colpisce la traversa. Ultima occasione al 35’, Montagni viene messo giù ma l’arbitro Fabbri di Valdarno fa proseguire.

San Marco Avenza-Pisa S.C. 0-0

il Tirreno — 27 ottobre 2008   pagina 15   sezione: PRATO

 SAN MARCO AVENZA PISA SPORTING CLUB0 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Abbaleo (88’ Matinioni), Attuoni, L. Laghi, Cafarelli, - Berti, Poli (66’ Collodet), Lagomarsini (60’ Ciancianaini), M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Bini,:    Del Padrone, Triscornia, Marchini. All.: CAponetto. -   PISA SPORTING C.: D’Ercole, Di Gaddo, Leonardi, Gargano (60’ Rossi), Pardini, Daini, Bargi, Talini, Barbanti (66’ Vinciarelli), Cazzarotto, Carloni. A disposizione: Frandi, Sarti, Picchetti, De Lucia, Di Sacco. All.: Fagiolini.   ARBITRO: Bandettini di Pistoia.   NOTE: Ammoniti: Cafarelli (S), Maestrelli (S).Espulsi: Rossi (P), Laghi M (S).   CARRARA. Niente da raccontare tra San Marco e Pisa se non un piccolo tafferuglio sul finire della gara. Un’entrata pericolosa, un fare aggressivo ed una espulsione per parte per entrambe le formazioni. Ma siamo all’80’ ed i giochi sono già fatti. In avvio le squadre stanno sulla difensiva. Si dovrebbe chiamare fase di studio ma è forse eccessiva prudenza. Il Pisa accenna qualche sortita ma niente di pericoloso. Nella ripresa, gara equilibrata

S. Marco fa pari, il Tap : bene lo stesso

il Tirreno — 28 ottobre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Buon pareggio del San Marco Avenza che alla Covetta impatta per 0-0 contro il Pisa Sporting Club anche se al termine delle gare viene scavalcato al vertice della classifica dal Lampo vittorioso per 1-0 sul Montignoso.  Una prestazione che soddisfa anche mister Taponecco il quale professa però di restare sempre coi piedi per terra.  «Non abbiamo giocato benissimo, forse avevamo fatto qualcosina meglio la scorsa settimana a Signa ma dobbiamo tenere ben presente che il nostro obiettivo è e resta sempre quello di conquistare la salvezza. Oggi abbiamo conquistato un buon punto che continua a muovere la classifica verso lo scopo che ci siamo prefissati ad inizio stagione. Posso recriminare sul fatto che in superiorità numerica avremmo potuto anche conquistare i tre punti ma ai ragazzi non posso che dire grazie perché ogni domenica scendono in campo con grande determinazione ed impegno».  Determianzione e carattere gettati in campo anche da parte dei numerosi giovani che il “Tap” ogni settimana decide di gettare nella mischia senza paura e che puntualmente ricambiano la fiducia con prestazioni di spessore nonostante la giovane età.  Contro lo Sporting Club è stata la volta di Soldati, Abbaleo e Poli ossia giovani davvero interessanti che possono interpretare questo campionato di Promozione come un’ottima vetrina per mettersi in mostra. Adesso per Agnesini e compagni una settimana di intensi allenamenti per rivedere quello che non è andato contro il Pisa e preparare al meglio la difficile trasferta di Borgo a Mozzano contro la formazione lucchese neopromossa che sta facendo vedere davvero buone cose ed attualmente si trova al sesto posto a cinque punti dai rossoblu avenzini.  In classifica: Lampo 16 punti, San Marco Avenza 15 , Signa 13, Pisa ed Anchione 11, B Mozzano e Lunigiana 10. N.M.

Borgo a Mozzano-San Marco Avenza 2-1

il Tirreno — 03 novembre 2008   pagina 14   sezione: MASSA

 BORGO A MOZZANO  SAN MARCO AVENZA 2 1   BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Bertozzi, - Sacchelli, Tardelli, Biggi, Tolu, Di Lorenzo (55 Bertolozzi), Moriconi, Goldoni, Di Grazia (10 Amidei),:    Lombardi (44 Pellegrinett). A disposizione: Tonarelli, Lucchesi M., Chiocchetti, Macelli. All.: Faini. -  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, L. Laghi, Cafarelli, Berti, Poli, Collodet, Maestrelli, Lagomarsini. A disposizione: Bini, Marchini, Del Padrone, Ciancianaini, Abbaleo, Matinioni, Domenichelli. All.: Caponetto.   ARBITRO: Padula di Pistoia.   RETI: Goldoni (B) al 30 p.t. e al 34 s.t., Collodet (S) al 9 s.t..   NOTE: Ammoniti: Lombardi (B), Pellegrinett (B).Espulsi: Soldati (S) al 25.  BORGO A MOZZANO. Secondo succcesso consecutivo per il Borgo a Mozzano che vince di misura sul San Marco Avenza. Partono bene i padroni di casa che al 25’ usufruiscono di un calcio di rigore concesso per un fallo di mano di Soldati. Parato. I locali passano in vantaggio con Goldoni, che sfrutta un incertezza difensiva per batte il portiere. Nella ripresa il San Marco seppur in inferiorità numerica dal momento del rigore, pareggia con Collodet al 54 ma subisce nel finale la rete del Borgo ad opera di Goldoni.

Che spavento per capitan Laghi cade male, la madre colta da malore

il Tirreno — 04 novembre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Giornata nera per il San Marco Avenza che sul terreno del Borgo a Mozzano conosce la prima sconfitta stagionale.  Grazie ad una doppietta di Goldoni che in occasione del primo gol esulta come in una finale mundial, levandosi addirittura la maglia e beccandosi il giallo, il Borgo vince per 2-1 nonostante Collodet avesse riacciuffato il pari ad inizio ripresa ed Angnesini avesse parato il terzo rigore stagionale.  Una giornata da dimenticare non solo per il ko e per il fatto di aver concluso la gara in nove uomini ma anche a causa di un arbitraggio, quello del signor Padula di Pistoia a dir poco discutibile e soprattutto per il grande spavento dopo l’incidente di gioco occorso a capitan Luca Laghi, che nel corso di un’azione difensiva veniva clamorosamente spinto da un avversario cadendo violentemente con la schiena a terra, tanto da dover ricorrere alle cure dell’ospedale di Barga; in ospedale è andato assieme alla madre che, in tribuna, dopo aver assistito alla scena, veniva colta da malore.  Mister Taponecco che di solito non parla mai degli arbitri questa volta non riesce a soprassedere di fronte alla direzione del fischietto pistoiese. «Un arbitraggio che ci ha decisamente penalizzato - dichiara il mister rossoblu - in occasione del rigore (parato poi da Agnesini) e della conseguente espulsione di Soldati il quale mi ha assicurato di aver toccato il pallone con la spalla mentre poi in occasione della seconda retee avversaria non ha visto il fallo di mano di Goldoni».  Raggiunto telefonicamente capitan Laghi racconta dell’episodio. «Sono saltato in area con un avversario - spiega il capitano avenzino - che mi ha spinto facendomi cadere all’indietro con la schiena in modo violento. Non ho perso conoscenza ma mi sono molto spaventato in quanto non sentivo più le gambe. Sono stato trasportato all’ospedale di Barga dove sono stato visitato e dimesso. Un grande spavento a cornice di una giornata in cui ci è andato davvero tutto storto». Nicola Morosini

San Marco Avenza-Monsummano 1-1

il Tirreno — 10 novembre 2008   pagina 14   sezione: PRATO

 SAN MARCO AVENZA MONSUMMANO1 1   SAN MARCO AVENZA: Bini (78’ Abbaleo), Berti, - Galassi, Attuoni, Cafarelli, Schembri, Matinioni, Poli:    (55’ Lagomarsini), Collodet (63’ Ciancianaini), M. Laghi, Maestrelli. A disposizione: Giovanelli, Del Padrone, Marchini, Triscornia. All.: Taponecco. -   MONSUMMANO: Lorenzetti, Rosi, Skenderaj, Mignani, Castelli, Franceschi, Dati (72’ Rebughini), Matjani (78’ Kequani), Palazzolo, Pellegrini, Gullo (67’ Badessi). A disposizione: Viola, Dolfi, Bucci, Venturini. All.: Michelotti.   ARBITRO: Lorusso di Livorno.   RETI: Palazzolo (M) 22’ p.t., Ciancianaini (S) 47’ st.   NOTE: Amm: Mignani (M), Berti (S), Laghi (S), Lagomarsini (S).   CARRARA. A fine gara è forse il risultato più giusto. Una rete in extremis che davvero brucia al Monsummano che credeva di poter fare il colpo grosso. Dopo un avvio equilibrato Palazzolo sigla il vantaggio al 22’ con un piattone preciso. Nella ripresa tanta forma e poca sostanza fino al 94’ quando Attoni con un lancio da metà campo sorprende tutti: Ciancianaini aggancia ed in splendido pallonetto trafigge Lorenzetti.

Un San Marco tutto cuore e grinta scala la classifica e cattura consensi

il Tirreno — 11 novembre 2008   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. La carta vincente del San Marco Avenza? Un cuore grande così che ha permesso ai ragazzi di mister Taponecco di conquistare in extremis un pareggio voluto fortemente con grinta e determinazione. I rossoblu, nella bella gara interna col Monsummano, sono andati sotto nel primo tempo ma hanno reagito con orgoglio e mettendo letteralmente sotto l’avversario nella ripresa, forse nella migliore prestazione della stagione.  Oltre a Ciancianaini che, entrando dalla panchina, ha trovato la magia al 95’, da sottolineare la prestazione di due giocatori in particolare ovvero il portiere Bini ed il centrocampista Poli.  Dopo questo pareggio il San Marco è solitario al secondo posto in classifica generale tre punti dietro alla coppia regina formata da Lampo e Signa e domenica prossima in programma una dura trasferta sul terreno del Villa Basilica di mister Maurizio Antonucci che dopo un inizio difficile sta pian piano risalendo la china. Nicola Morosini

I rossoblù ingaggiano Stefano Turi

il Tirreno — 15 novembre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Colpo grosso del San Marco Avenza. La società rossoblu ed in particolar modo grazie al lavoro dei diesse Pianini e Devoti hanno infatti ingaggiato l’ex azzurro, il difensore Stefano Turi che sarà già a disposizione di mister Roberto Taponecco per la trasferta di domani a Villa Basilica. Un elemento di indubbie qualita tecniche che andrà a far pesare notevolmente la sua esperienza in un campionato come quello di Promozione in cui il San Marco Avenza occupa attualmente la seconda posizione alle spalle della coppia Lampo-Signa. Laterale mancino, classe 1980, può essere impiegato anche da difensore centrale così come successo anche con la maglia della Carrarese sia nella stagione 2004-2005 (31 presenze) che in quella 2007-2008 (15 presenze). Nato ad Empoli il 19 febbraio 1980 la sua carriera si è articolata in C2 tra Triestina, Pro Vercelli, Carrarese, Prato e Biellese. È anche cognato del portierone della Juve e della nazionale Gigi Buffon: ha infatti sposato la sorella Veronica a febbraio scorso. Grande soddisfazione nell’entourage rossoblu per un acquisto di spessore. Nicola Morosini

Villa Basilica-San Marco Avenza 0-1

il Tirreno — 17 novembre 2008   pagina 12   sezione: LUCCA

 VILLA BASILICA SAN MARCO AVENZA0 1   VILLA BASILICA: Mazzoni, Gaggini, Faina, Franceschini, Scotece, G. Bertucelli, Vannucchi (57’ Bertucelli A.), Vitelli, M. Cardinotti, Rivieri (54’ Biagini), Matrone. A disposizione: Morescalchi, Cardinotti S., Paoli, Remaschi. All.: Antonucci. -  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Turi, Cafarelli, Schembri, Berti, Lagomarsini (72’:    Abbaleo), Ciancianaini (81’ Marchini), M. Laghi, Maestrelli (87’ Petri). A disposizione: Bini, Del Padrone, - Matinioni. All.: Caponetto.  ARBITRO: Monti di Pontedera.  RETI: Reti (S) al 7’ s.t..  NOTE: Ammoniti: Cardinotti (V).  VILLA BASILICA. Colpaccio e tre punti per il San Marco dopo novanta minuti sofferti e combattuti. In avvio nessuna delle due formazioni si scompone. La fase di studio si trasforma forse in paura di scoprirsi e il risultato non si schioda dallo zero a zero. Finché al 42’ su azione dubbia i padroni di casa hanno l’occasione per invertire il corso della gara. Rigore e Rivieri che manda tutto in fumo. Nella ripresa il San Marco accenna il forcing e trova il gol partita dopo una triangolazione veloce che porta Galassi a colpire al centro una palla tesa che Berti di testa centra in gol.

Che blitz del S. Marco a Villa Basilica

il Tirreno — 18 novembre 2008   pagina 17   sezione: MASSA

 AVENZA. Colpo grosso del San Marco Avenza che espugna Villa Basilica ed accorcia sul Signa secondo in graduatoria.  Una prestazione super da parte dei ragazzi di mister Taponecco nonostante proprio il tecnico avesse dovuto fare a meno del reparto centrale difensivo con Luca Laghi out per l’infortunio e Davide Attuoni squalificato.  Tutta la squadra protagonista del blitz in lucchesia ma una nota particolare va senza dubbio spesa per il giovane Soldati ormai diventato pedina insostituibile del reparto arretrato nonostante la giovane età e per la “saracinesca” Agnesini che proprio con il Villa Basilica ha parato il suo quarto rigore stagionale, confermandosi come vero e proprio ipnotizzatore di rigoristi avversari.  Inoltre l’ingaggio di Stefano Turi, impiegato per necessità dal mister come centrale in difesa ha donato alla truppa rossoblu ancor più sicurezza e fiducia nei propri mezzi.  Adesso la classifica vede il Leone terzo a quota 19 punti con una lunghezza di ritardo sul Signa e tre dalla capolista Lampo.  Davvero niente male per una formazione che punta senza mezzi termini al raggiungimento della salvezza che a proprio questo punto della stagione si trova a metà del cammino in quanto a quota 38 la salvezza è praticamente battezzata anche dalla matematica. Adesso una settimana di intensi allenamenti per la gara interna di domenica prossima alla Covetta, dove scenderà la formazione del PesciaUzzanese, partita coi favori del promostico in chiave promozione ma che sta incontrando grosse difficoltà nonostante una rosa di prim’ordine. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Pesciauzzanese 0-0

il Tirreno — 24 novembre 2008   pagina 11   sezione: PISA

 SAN MARCO AVENZA PESCIAUZZANESE0 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Cafarelli (59’ Collodet), Turi, Maestrelli, - Berti, Ciancianaini (79’ Poli), M. Laghi, Lagomarsini:    (58’ Abbaleo). A disposizione: Bini, Del Padrone, Marchini, Verona. All.: Taponecco. -  PESCIAUZZANESE: Di Bene, Ditoro, Lotti, Peri, Toracca, Calistri, Ricci, Parisi, Pisani, D’Amico (79’ Morlino), Dini. A disposizione: Palla, Bassi, Ansaldi, Fermati, Balderi, Gianneschi. All.: Petroni.  ARBITRO: Biondi di Pisa.  NOTE: Ammoniti: Maestrelli (S), Berti (S), Collodet (S), Toracca (P), D’Amico (P).  CARRARA. Tanto bel gioco e poca sostanza per il San Marco nel delicato incontro con la Pesciauzzanese. Non si poteva perdere l’occasione di vincere, invece la Pesciauzzanese fa più del dovuto. Nel primo tempo ad esempio Dini trova il varco e prova la conclusione poco precisa che si impatta sulla traversa. Il San Marco preme sull’acceleratore nella ripresa ma di eclatante si vede solo la punizione di Attuoni che scheggia il palo prima di uscire dal campo. All’86’ Collodet sigla forse di mano, la palla oltrepassa la linea ma il gol è annullato. Risultato giusto.

San Marco, bomber cercasi ma la classifica è sempre ottima

il Tirreno — 26 novembre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. AAA gol cercasi. Il pari a reti inviolate di domenica scorsa per il San Marco Avenza alla Covetta contro il Pesciauzzanese fa emergere un problema di cui ormai si stanno rendendo conto tutti in casa rossoblu: manca un attaccante col fiuto del gol. Anche contro la formazione pistoiese il Leone ha creato molto ma è mancato nel guizzo finale, come era già accaduto in parecchie occasioni durante questa parte di campionato anche se occorre sottolinearlo il terzo posto attuale è assolutamente di prestigio per una squadra che punta senza mezzi termini alla salvezza.  Soltanto dieci i gol realizzati in undici giornate di campionato e se si pensa che il bomber della squadra è il difensore Attuoni con quattro reti tutte da calcio da fermo appare evidente come dalle parti della Covetta il problema della rete sia cosa seria. Malgrado ciò una grande difesa, la migliore del campionato con sole quattro reti subite ha permesso alla truppa di mister Taponecco di restare in piena zona playoff con 20 punti. I dirigenti rossoblu stanno valutando il da farsi e non è escluso che con la riapertura delle liste fissata per il 1º dicembre si presenti qualche novità per il reparto avanzato. In ogni caso, problema gol a parte, la stagione è da considerarsi altamente soddisfacente. L’innesto di Stefano Turi ha poi regalato quella fiducia in più che permette a Laghi e compagni di giocare alla pari ed a viso aperto contro ogni avversario. Nicola Morosini

Anchioneponte-San Marco Avenza 2-0

il Tirreno — 01 dicembre 2008   pagina 12   sezione: PISTOIA

 ANCHIONEPONTE SAN MARCO AVENZA 2 0   ANCHIONEPONTE: Bazzano, Mazzei, Bolognini, Urbani, Lombardi, Brandani, Cirillo (60’ Giuliano), - Gufoni, Giannotti (90’ Moretti), Sorini, Giovanelli (85’:    Bugiani). A disposizione: Tortora, Bianchi, Menchi, - Scandagli. All.: Matteoni.   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati (65’ Verona), Galassi (75’ Collodet), Attuoni, Turi, Cafarelli, Abbaleo (46’ Lagomarsini), Berti, Ciancianaini, M. Laghi, Schembri. A disposizione: Bini, Poli, Del Padrone, Marchini. All.: Caponetto.   ARBITRO: Capezzi di Valdarno.   RETI: Brandani (A) 40’ p.t., Giannotti (A) 35’ s.t..   NOTE: amm: Cafarelli (S), Schembri (S), Urbani (A).   PONTE BUGGIANESE. Seconda vittoria consecutiva per l’Anchioneponte, cinica nel archiviare la pratica San Marco Acenza con un secco due a zero. Una rete per tempo. Sul finire di frazione Brandani firma il vantaggio, approfittando della deviazione aerea di Urbani, che gli permette di trovarsi da solo a tu per tu con Agnesini. Nella ripresa le ambizioni di rimonta ospite vengono definitivamente frustrate al 35’. Letale la combinazione fra Giuliano e Giannotti che consente a quest’ultimo di presentarsi faccia con Agnesini. Fin troppo facile per l’attaccante, trafiggere l’estremo difensore e chiudere il match

S. Marco, sconfitta indolore a Ponte

il Tirreno — 03 dicembre 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Secondo stop stagionale per il San Marco Avenza nel campionato di Promozione. I rossoblù vengono superati per 2-0 sul terreno del “Sandro Pertini” di Ponte Buggianese al cospetto di un Anchione Ponte apparso squadra decisamente in buona forma che pian piano sta risalnedo i gradini della classifica insediandosi nella zona playoff.  Per il Leone una classica domenica da dimenticare soprattutto per l’occasione clamorosa fallita da Ciancianaini sullo 0-0 che avrebbe potuto mettere il match su ben altro binario.  La rete del vantaggio dei padroni di casa giunta esattamente allo scadere del primo tempo ha letteralmente segato le gambe alla truppa di Taponecco che nella ripresa ha schierato ben quattro attaccanti (Collodet, Laghi, Verona e Ciancianaini) tentando di raddrizzare il match senza però riuscirci e anzi durante il forcing avenzini in contropiede l’Anchione trovava addirittura la rete del raddoppio a pochi istanti dal triplice foschio del direttore di gara. Nonostante lo stop la terza posizione di classifica per il Leone resta sempre soddisfacente soprattutto perchè le battistrada hanno perso anch’esse punti importanti a cominciare dal Lampo capolista che ha riacciuffato per i capelli la gara casalinga col Lunigiana (1-1) e per il Signa sconfitto a Villa Basilica.  Adesso per Maestrelli e compagni uan settimana di grande lavoro in allenamento perchè domenica prossima alla Covetta è in programma il big-match della giornata di campionato con i rossoblù che affronteranno la capolista Lampo stando molto attenti alle giocate di un atleta in particolare ovvero Pisaniello “vecchia volpe” della categoria che sta segnando continuamento in particolar modo su calcio piazzato da dove sembra essere inmfallibile.  Ci vorrà sicuramente il migliore San Marco per cercare di fermare una delle pretendenti più accreditate alla vittoria finale che i questa parte di campionato sembra davvero essere una spanna sopra le altre squadre concorrenti all’Eccellenza. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Lampo 1-1

il Tirreno — 08 dicembre 2008   pagina 11   sezione: LUCCA

 SAN MARCO AVENZA  LAMPO 1 1   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Marchini, Galassi, Attuoni, Turi, Cafarelli, Berti, Schembri, Ciancianaini, L. Laghi, Triscornia. A disposizione: Bini, Lagomarsini, Poli, Collodet, Soldati, Del Padrone, Abbaleo. All.: Taponecco. -  LAMPO: Belloni, Sollazzi, Ciattini, Gabbani, Marangoni, Pucci, Ciappi, Baronti, Greco, Pisaniello, Di Napoli. A disposizione: Migliorini, Gurgone, Mainardi,:    Fantozzi, Beconcini, Bendo, Costagli. All.: Venturini. -  ARBITRO: Campagna di Lucca.  RETI: Berti (S) al 7’ p.t., Pisaniello (L) al 11’ s.t..  NOTE: Espulsi: Marchini (S) al 42’.  AVENZA. Termina in parità il big match della Covetta di Avenza tra il San Marco terzo in classifica e gli ospiti del Lampo 1919 capolista. Pareggio sostanzialmente giusto con i rossoblù costretti a giocare per tutta la ripresa con un uomo in meno a causa dell’espulsione di Marchini. Vantaggio avenzino in apertura di gara con Berti al termine di una bella azione corale. Gli ospiti cercano di farsi avanti ma ottengono solo l’espulsione del giocatore di casa che agevola gli uomini di Venturini che nella ripresa con una punizione del solito Pisaniello raggiungono il pari.

San Marco in inferiorità numerica si batte da leone con la capolista

il Tirreno — 10 dicembre 2008   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Quando un buffetto sulla guancia di un avversario fa molto più male di una gomitata in pieno volto.  È quanto accaduto alla Covetta durante il match di campionato tra San Marco e la capolista Lampo 1919.  Minuto 3 della gara: Galassi viene colpito in pieno volto da una gomitata di una avversario, tant’è che il difensore rossoblù esce dal campo per farsi medicare col viso insanguinato, ma per l’arbitro, signor Campagna di Lucca è solo una lieve emorragia.  Minuto 42: Maestrelli reagisce a una provocazione di un giocatore pistoiese con un buffetto sulla guancia dello stesso avversario, il quale stramazza al suolo come colpito da una fucilata: cartellino rosso per l’esterno rossoblù e per il Leone tutto un tempo da disputare in dieci contro la capolista del campionato.  Nonostante tutto ciò, il San Marco ha disputato una signora gara tenendo egregiamente il campo con un uomo in meno contro iuna delle formazioni più forti del girone. In vantaggio nel primo tempo con un pallonetto splendido di Lorenzo Berti, il San Marco Avenza ha giocato a viso aperto contro l’avversario tenendo sempre in mano il pallino del gioco.  Solo una prodezza da fermo del solito Pisaniello, giocatore che da solo costa quanto tutta la Covetta, il Lampo è riuscito nella ripresa a raddrizzare le sorti di una gara subito in salita.  Complimenti quindi alla compagine avenzina che con questo punto sale a quota 21 e conserva la terza posizione solitaria in classifica generale.  Adesso una settiaman di intensi allenamenti al campo della Covetta per prepararsi alla trasferta in casa dell’ultima in classifica ovvero l’Orentano, battuto domenica scorsa dal Lunigiana di mister Spagnoli. Nicola Morosini

Orentano-San Marco Avenza 0-0

il Tirreno — 15 dicembre 2008   pagina 11   sezione: LUCCA

 ORENTANO  SAN MARCO AVENZA 0 0   ORENTANO: Marrucci, Pussone, Pinto, B. Gruber, Dibaldi, Poggetti, Centoni, Sarti, Viannucci, - Tocchini, Berrettini. A disposizione: Franchi, Bicchierai, Dudine, Floris, Della maggiore, Lotumolo,:    Caturegli. All.: Agostiniani. -   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Del Padrone, Triscornia, Berti, Schembri, Collodet, M. Laghi, Verona. A disposizione: Bini, Menchelli, Rosati, Brizzi, Tonazzini, Laghi L.. All.: Taponecco.   ARBITRO: Gaggianelli di Viareggio.  ORENTANO - Termina a reti inviolate il match tra l’Orentano fanalino di coda del torneo ed il San Marco Avenza terza forza del campionato. Punteggio sostanzialmente giusto con i padroni di casa pericolosi in apertura di ripresa con due occasioni di Tocchini neutralizzate da Agnesini bravissimo a dire di no all’attaccante giallorosso e successivamente rossoblu ospiti piu’ pericolosi con Berti Rosati e Collodet che falliscono in piu’ occasioni la rete che avrebbe regalato al San Marco Avenza i tre punti per continuare la corsa verso la vetta.

San Marco resta in zona playoff

il Tirreno — 16 dicembre 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Un buon punto quello raccolto dal San Marco Avenza sul terreno dell’Orentano al termine di una gara conclusa a reti inviolate. I rossoblù di mister Taponecco confermano ancora una volta di avere una difesa impenetrabile, la migliore del torneo col Signa (solo sette reti subite) e anche sul campo pisano sono stati davvero pochi i pericoli per la porta di Agnesini.  Meno bene però il reparto avanzato che con sole 11 reti segnate è il peggiore del campionato secondo soltanto a quello del Bozzano fermo a dieci. In ogni caso il campionato del Leone è sicuramente molto positivo fino a questo momento con Laghi e compagni attestati in terza posizione dietro alla coppia di testa formata da Signa e Lampo e al sorprendente Anchione Ponte.  Nella gara di Prentano il fatto più importante resta quello che il tecnico rossoblù non abbia avuto il minimo problema a far esordire in prima squadra ben tre giocatori Juniores ovvero, Brizzi, Manchelli e Rosati in barba a quelli che pensano solo al risultato e si affidano esclusivamente alle “vecchie volpi” della categoria con ingaggi spropositati alle possibilità di una società da Promozione.  La filosofia del San Marco Avenza è quella di inserire man mano giocatori giovani e motivati per costruire ogni anno formazioni valide composte da ex Juniores. Adesso per i rossoblu una settimana di intensi allenamenti in vista dell’ultima gara dell’anno e del girone d’andata ovvero il match casalingo di domenica prossima alla Covetta contro il Barga che segnerà di fatto il giro di boa della stagione, una stagione che vede il San Marco Avenza in piena zona playoff nonostante l’obiettivo dichiarato fin da settembre è quello di un quanto più rapido raggiungimento della salvezza dopodichè ci si potrà concentrare su qualcosa di ancora più prestigioso e cercare di togliersi qualche soddisfazione. Nicola Morosini

San Marco Avenza, strenne natalizie a 265 giocatori rossoblù e 50 dirigenti

il Tirreno — 18 dicembre 2008   pagina 17   sezione: MASSA

 AVENZA. Tutto pronto per la “2º Festa Natalizia Rossoblu” del San Marco Avenza.  L’appuntamento è fissato per martedì prossimo dalle 17,30 presso il Cinema Garibaldi di Carrara dove si raduneranno i 265 giocatori tesserati dalla società avenzina e i più di cinquanta dirigenti che settimanalmente seguono le dodici categorie dalla Promozione alla Scuola Calcio 2003.  Questo il primo elenco dei giocatori rossoblù che verranno premiati con una strenna natalizia.   Promozione: Alessio Abbaleo, Gianluca Agnesini, Federico Alberti, Davide Attuoni, Lorenzo Berti, Luca Bini, Andrea Cafarelli, Davide Ciancianaini, Nicola Collodet, Nicola Galassi, Luca Laghi, Massimiliano Laghi, Francesco Lagomarsini, Alessio Maestrelli, Andrea Marchini, Mattia Petri, Andrea Salaro, Giacomo Schembri, Stefano Turi.  All. Roberto Taponecco. Dirigenti: Pietro Pianini, Nicola Devoti, Claudio Lecca, Gionny Blandini.   Juniores regionali: Agnesini Gianluca, Mirco Alberti, Fernando Angeloni, Jacopo Brizzi, Luca Camozzo, Michele Del Padrone, Andrea Del Vecchio, Alessandro Giovannelli, Giovanni Magliarella, Simone Martignoni, Samuele Menchelli, Maicol Menconi, Andrea Micheloni,Simone Pollina, Franco Pucci, Simone Rosati, Marco Rustighi, Filippo Simonini, Matteo Soldati, Giacomo Triscornia, Mario Verona.  All. Paolo Agnesini. Dirigenti: Fabrizio Bini, Andrea Bini, Paolo Stival.   Allievi A 1992: Matteo Barbieri, Davide Basteri, Giovanni Bensi, Tommaso Bigarani, Nicolò Blandini, Giacomo Boggi, Alessandro Boggia, Luca Currò, Giorgio Da Pozzo, Corrado Diamanti, Erik Galeotti, Davide Maggiani, Federico Magli, Matteo Manfredi, Niccolò Menna, Luca Nesti, Andrea Tonazzini, Giacomo Vatteroni.  All. Antonella Sacchi. Dirigenti: Ennio barbieri, Bernardo Tonazzini, Paolo Vatteroni, Luca Menconi.   Allievi B 1993: Alberto Argiolas, Giacomo Babboni, Matteo Barattini, Mattia Barattini, Stefano Barattini, Jari Bellettini, Andrea Bernacca, Yuri Bernardini, Luca Bigi, Davide Bordigoni, Leonardo Cencetti, Luca Dell’Amico, Ivan Esposito, Filippo Lucetti, Michael Masitto, Tito Marabese, David Marchetti, Matteo Micheli, Alessandro Musetti, Alessandro Pezzini, Niccolò Sozzi. All. Pierangelo Carletti. Dirigenti: Ferdinando Carletti, Claudio Sozzi, Gianni Cencetti.   Giovanissimi A 1994: Francesco Betti, Sebastiano Biava, Andrea Bogazzi, Nicola Bogazzi, Luca Bordigoni, Andrea Brizzi, Niccolo’ Callegari, Paolo Canalini, Niccolò Castello, Iacopo Cecchini, Assad El Bakbaki, Zaccaria El Hachimi, Michael Iacopi, Michele Massa, Alessio Mazzucca, Paolo Micheloni, Edoardo Muttini, Gianluca Nardini, Marco Pantani, Federico Pasquali, Manuel Pisanelli, Davide Spagnuolo, Iacopo Squassoni, Roberto Ussi. All. Luca Gabriellini. Dirigenti: Alesandro Squassoni, Gianfranco Rossi, Michele Iacopi.  Nei prossimi giorni verrà pubblicata la seconda parte dei giocatori premiati. N.M.

San Marco Avenza-Barga 1-0

il Tirreno — 22 dicembre 2008   pagina 10   sezione: PISTOIA

 SAN MARCO AVENZA BARGA1 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Turi, Cafarelli, Berti, Poli, Collodet, Laghi - L., Lagomarsini (Abbaleo 10’ s.t.). A disposizione: Bini, Del Padrone, Triscornia, Brizzi, Rosati, Verona.:    All.: Caponetto. -  BARGA: Regoli, Dianda, Porta, Renucci, Giannarelli, Fontana, Cheloni (Rinaldi 40’ s.t.), Serra, Pieraccini, Barbuti, Cardosi M. (Compagnone 30’ s.t.). A disposizione: Sartini, Kramer, Cavazzi, Puccetti, Tognocchi. All.: Radi.  ARBITRO: Zingariello di Prato.  RETI: Attuoni (S) su rig. al 12’ s.t.  NOTE: Espulsi: Collodet (S) al 38’ s.t..  CARRARA. Vittoria di rigore per il San Marco Avenza di misura contro un buon Barga, il quale, nonostante la sconfitta, dimostra di non meritare il fondo della classifica. Nel primo tempo gli ospiti sono più intraprendenti, e vanno vicini alla rete in almeno tre occasioni. Nella ripresa i rossoblu si svegliano e impongono il loro gioco, trovando il vantaggio decisivo al 12’, grazie ad un rigore concesso per l’atterramento di Collodet e trasformato da Attuoni. L’arrembaggio finale del Barga non porta a nien

L'assessore Dante Benedini promette: un campo sintetico per la Covetta

il Tirreno — 27 dicembre 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 CARRARA. Al teatro Garibaldi in cui il San Marco ha festeggiato nel migliore dei modo il Natale. “Agli amici del San Marco Avenza con affetto. Gigi Buffon”. Con questa dedica su un poster che lo ritrae a baciare la Coppa del Mondo e che è esposto con orgoglio all’interno del bar della Covetta il portierone nazionale ha voluto salutare tutta la famiglia del San Marco che sente sicuramente vicina, sia dopo l’esperienza da allenatore di suo padre Adriano, sia per il regalo del campo di calcetto in costruzione, e anche perché suo cognato Stefano Turi si sta rivelando un giocatore fondamentale della prima squadra del Leone.  Oltre trecento persone tra giocatori, dirigenti ed addetti ai lavori hanno partecipato alla “Festa di Natale Rossoblu” organizzata dal San Marco Avenza al Teatro Garibaldi.  La serata è stata condotta da Fabrizio Bini che oltre che dirigente sportivo capace si è rivelato anche ottimo presentatore, accanto alla madrina Manuela Arrighi che ha chiamato, nome per nome, i 267 giocatori del sodalizio avenzino, dalla Scuola Calcio 2003 alla prima squadra di Promozione, consegnando ad ognuno di loro una strenna natalizia.  Alla serata è intervenuto, oltre al vicepresidente dell’Associazione Arbitri di Carrara, Franco Fusani, l’assessore allo Sport del Comune Dante Benedini che ha comunicato la volontà dell’amministrazione comunale di realizzare un terreno sintetico sul campo principale della Covetta: «La situazione dei campi di calcio nel comune - ha detto Benedini - è preoccupante e soprattutto la condizione della Covetta, che in quest’ultimo mese ha dovuto subire il rinvio di ben quattro partite per impraticabilità, rende urgente progettare strutture in sintetico».  Ciò renderebbe la Covetta un impianto decisamente al top.  Durante la manifestazione è stato premiato Gabriele Doretti, classe 89, che sta ottenendo ottimi successi con la maglia della Carrarese Calcio.  Al termine della manifestazione un buffet per tutti gli intervenuti ed un brindisi al successo di una società sportiva che è riuscita a passare da trentotto tesserati della stagione 2006-2007 ai 267 di quest’anno ed il numero sta crescendo ancora. Un segnale che, decisamente, la società sta lavorando bene. Nicola Morosini

Il San Marco sorride: è 3º in classifica

il Tirreno — 30 dicembre 2008   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Il San Marco Avenza saluta nel migliore dei modi il 2008 dall’alto della terza posizione di classifica.  Dopo il brillante successo sul Barga di domenica 21, i rossoblu hanno infatti effettuato il giro di boa del campionato raggiungendo quota 25 a sole tre lunghezze dalla capolista Lampo. Un risultato che ad inizio stagione nessuno nell’entourage del Leone si sarebbe mai sognato in quanto l’unico obiettivo era ed è ancora, il raggiungimento della salvezza che adesso in poche parole dista ormai approssimativamente solo tredici punti.  Solo dopo aver compiuto questo importantissimo passo la truppa di Taponecco potrà alzare il tiro e magari ambire ad un posto al sole, chissà, magari concorrendo con vere e proprie corazzate anche alla corsa play off e cercare di togliersi grandi soddisfazioni vestendo i panni della vera e propria “rompiscatole”. Chiave di volta di una prima parte di stagione eccezionale è senza dubbio la difesa granitica del Leone. Un vero e proprio bunker, la migliore dei cinque gironi tra Eccellenza e Promozione con sole sette reti subite in ben quindici gare disputate che la dicono lunga su come sia difficile per gli avversari arrivare dalle parti di Agnesini e poi battere l’estremo difensore rossoblu, quest’anno autentico pararigori con quattro parate determinanti dal dischetto. Ancora orfana di capitan Luca Laghi convalescente dopo la brutta botta subita a Borgo a Mozzano, il San Marco ha trovato in Stefano Turi una validissima variante al centro del reparto difensivo: vedi l’ottima prova dell’ex azzurro contro il Barga in cui ha letteralmente cancellato il pericolosissimo Pieraccini.  LUTTO. È deceduto ieri Lelio Ponticelli, padre del presidente del S. Marco Avenza, Luca Ponticelli: pertanto la società rossoblù giocherà con il lutto al braccio e osserverà un minuto di raccoglimento, domenica prossima prima della gara con il Bozzano.   N.M.

San Marco Avenza-Bozzano 2-1

il Tirreno — 05 gennaio 2009   pagina 09   sezione: MASSA

 SAN MARCO AVENZA BOZZANO2 1   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Maestrelli (Laghi L. 26’ s.t.), Galassi, Attuoni, Turi, Cafarelli, Lagomarsini, Berti (Soldati 15’ s.t.), Schembri, Laghi M., - Rosati (Verona 20’ s.t.). A disposizione: Bini, Del Padrone, Abbaleo, Poli. All.: Caponetto.:     BOZZANO: Perotto, Pardini (Micheletti 20’ s.t.), - Bianchini (Fenzi 43’ s.t.), Giuliacci, Rossi G., Marcucci, Pinelli, Casini (Simonetti 33’ p.t.), Francesconi, Battelli, Diodato. A disposizione: Belloni, Ferrari, Angeli, D’Arrigo. All.: Sora.  ARBITRO: Di Pace di Pisa.  RETI: Laghi M. (S) 40’ pt; Giuliacci (B) 35’, Galassi (S) 41’ st.  NOTE: Amm: Attuoni (S), Lagomarsini (S), Pardini (B), Marcucci (B).  CARRARA. Gli uomini di Caponetto giocano bene fin dall’inizio, discreta reazione degli ospiti che però non riescono, dopo una conclusione imprendibile di Giuliacci al 35’ della ripresa, ad evitare la sconfitta. Il vantaggio iniziale porta la firma di Laghi, di testa a 5’ dall’intervallo, ottimamente servito da Attuoni, che con l’assist riscatta il rigore sbagliato al 31’. Nella ripresa Bozzano più pericoloso ma è Galassi, sugli sviluppi di un calcio di punizione, a firmare la vittoria

Luciano Filippi direttore generale del settore giovanile del S. Marco

il Tirreno — 06 gennaio 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. Inizio anno col bòtto in casa San Marco Avenza. Luciano Filippi è entrato ufficialmente nella grande famiglia del Leone nel quale rivestirà l’importante ruolo di direttore generale del settore giovanile. L’ex allenatore di Spezia e Carrarese nonché affermato dirigente sportivo e profondo conoscitore del mondo del pallone ha deciso di mettere la sua esperienza decennale a servizio del settore giovanile rossoblu che da due anni a questa parte sta facendo parlare di sé grazie al grande incremento in fatto di adesioni dai trenta tesserati della stagione 2006-07 ovvero solo le formazioni di Promozione e Juniores, ai 267 di questa stagione con l’allestimento di ben dodici formazioni dalla Promozione alla Scuola Calcio 2003. Molto stimolato da questa nuova esperienza Filippi di fatto si sta dividendo, alla Covetta, tra la scrivania ed il campo di calcio da dove ovviamente non riesce a stare lontano più di tanto coadiuvando con grande professionalità gli allenatori ed impartendo consigli utili ai giovani calciatori del Leone. Una presenza senza dubbio di spessore che aggiunge lustro ed importanza ad una realtà sportiva in forte espansione e che potrebbe anche regalare opportunità importanti ai giocatori del Leone come già capitato due settimane orsono ad Andrea Tonazzini e Mario Verona partiti per uno stage di tre giorni presso il “Novarello”, lo splendido impianto sportivo composto da ben sette campi di calcio di cui due in sintetico di proprietà del Novara Calcio, di cui Filippi è osservatore e collaboratore oltre che a diretto contatto col Direttore generale del sodalizio piemontese Sergio Borgo ex Spezia; quest’ultimo non più di un mese fa ha fatto visita alla struttura avenzina per concordare i dettagli riguardo ad una possibile futura collaborazione tra il Novara Calcio ed il San Marco Avenza.   Promozione. Intanto il nuovo anno è iniziato nello stesso modo in cui si era concluso quello vecchio ovvero con una vittoria in campionato dei rossoblu di mister Roberto Taponecco . A fare le spese della “legge della Covetta” questa volta è stato il Bozzano di mister Sora sconfitto per 2-1 grazie ad una realizzazione di Max Laghi nel primo tempo ed un tap-in vincente di Nicola Galassi in chiusura di match dopo che gli oranges ospiti erano riusciti a pareggiare a metà ripresa. Con questo successo il Leone vola a quota 28 e comincia a soffrire davvero di vertigini. Mancano attualmente solo dieci punti alla quota salvezza ma in casa rossoblu occorre mantenere ben saldi i piedi per terra e cercare di arrivare il prima possibile al traguardo prefissato ad inizio stagione per poi cominciare a volgere lo sguardo un po’ più in alto.  Nicola Morosini

Lunigiana-San Marco Avenza n.d.

il Tirreno — 12 gennaio 2009   pagina 12   sezione: MONTECATINI

 LUNIGIANA S. MARCO AVENZArinviata per neve   PONTREMOLI. Gara rinviata per neve. - Quella che si doveva disputare ieri tra Lunigiana e San Marco Avenza, si giocherà il:    prossimo 21 gennaio con orario ancora da - stabilirsi.  Annunciata come uno degli incontri più importanti della giornata di campionato, con la Lunigiana che in casa vanta una marcia invidiabile (il bilancio, fin qui, parla di cinque vittorie, un pareggio e due sconfitte) ed il San Marco chiamato ad una prestazione eccellente per non perdere il treno delle prime in classifica, la partita non è neppure cominciata.  I capitani delle due squadre in accordo con il direttore di gara hanno verificato l’ipraticabilità del campo che era coperto di neve ghiacciata e hanno deciso di rinviare l’incontro.  Gli otto punti di differenza tra le due formazioni erano nella circostanza piuttosto relativi, anche perchè il ruolino in trasferta degli ospiti non è certamente dei migliori: il San Marco Avenza conta solo 9 punti fatti a fronte dei 21 disponibili.

Folgor Marlia-San Marco Avenza 1-2

il Tirreno — 19 gennaio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 FOLGOR MARLIA  SAN MARCO AVENZA 1 2   FOLGOR MARLIA: Carnicelli, Gioè, Riccomini, Di Basilio, Di Nardo, Catania, Fruzzetti, Cavalcante, Biggi, Picchi, Nardi. Allenatore: Cardella. -  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Abbaleo (Attuoni 20’ st), Galassi, Turi, Laghi L., Cafarelli,:    Berti (Del Padrone 35’ st), Schembri, Verona (Soldati 40’ st), Laghi M., Maestrelli. Allenatore: Taponecco. -  ARBITRO: Vestrini di Arezzo.  RETI: Verona (S) al 10’, Laghi M. (S) al 35’, Nardi (F) su rig. al 45’ st.  CAPANNORI. Bella vittoria del San Marco Avenza, che conquista tre punti importanti in chiave classifica. Il primo tempo non regala molte emozioni e si chiude a reti bianche. Partita giocata a centrocampo, continui cambi di gioco per cercare di trovare i pochi spazi liberi, ma nulla di fatto. Nel secondo tempo cambia il ritmo e al 10’ gli ospiti si portano in vantaggio grazie alla rete di Verona su perfetto cross di Berti. Al 35’ il raddoppio che chiude il match, lungo fallo laterale battuto da Attuoni e colpo di testa di Laghi M. Ormai a tempo scaduto l’inutile rete di Nardi, su rigore.

SuperMario trascina il San Marco terzo posto e una gara da recuperare

il Tirreno — 20 gennaio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Parola d’ordine: credere nei giovani, valorizzarli per portarli in pianta stabile in 1ª squadra alla Covetta.  La filosofia del San Marco Avenza non può che essere questa e i giovani sistematicamente mandati in campo dal tecnico contraccambiano sempre con prestazioni eccezionali. Ultimo esempio quello di “SuperMario” Verona che festeggia il suo primo gol nel campionato di Promozione.  Una prodezza del giovanissimo attaccante di origini catanesi, classe 1991, gettato nella mischia dal primo minuto di gioco da mister Taponecco, e autore in apertura di ripresa di una spettacolare rete di testa che ha dato il via alla vittoria sul difficilissimo campo della Folgor Marlia. A raddoppiare e mettere il risultato in cassaforte ci pensava poi il “sempreverde” Max Laghi, autentico leader in campo che sta segnando con la facilità di un esordiente.  Adesso la classifica splende più che mai. Il San Marco si trova con 31 punti al terzo posto in classifica generale, con la ghiotta possibilità di incrementare il bottino e risalire i gradini dell’alta classifica.  Domani sera, infatti, al Lunezia di Pontremoli (inizio ore 20,30) i rossoblù saranno ospiti del Lunigiana di mister Spagnoli nel recupero della gara di campionato, rinviata due settimane fa per neve.  Non sarà sicuramente un match agevole per il Leone che se la dovrà vedere con una squadra in piena difficoltà e che, attualmente, avendo solo 20 punti all’attivo, è al limite della zona playout e perciò, specialmente in casa, non può permettersi di compiere passi falsi per non compromettere ulteriormente una stagione non certamente esaltante.  In ogni caso il San Marco salirà in Lunigiana con la consapevolezza di essere un grande gruppo, ben compatto e poco propenso a lasciare punti per strada in quanto adesso la situazione sta facendosi davvero interessante: a soli sette punti dalla alvezza matematica, c’è l’opportunità di guardare un po’ più in alto, al contrario di quanto pareva a inizio stagione. Nicola Morosini

San Marco beffato in extremis, Lunigiana sorride (1-1)

il Tirreno — 23 gennaio 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 PONTREMOLI. San Marco Avenza beffato proprio all’ultimo tuffo.  I rossoblù vedono svanire il sogno di espugnare campo del Lunezia nel posticipo serale del recupero della giornata rinviata per neve.  I padroni di casa appaiono spumeggianti, anche se a passare in vantaggio è il San Marco Avenza: dopo un primo tempo senza particolari emozioni, al 5’ della ripresa su una palla persa nei pressi del centrocampo, Berti trova il corridoio da cui scodella il cross che Luca Laghi di testa trasfrorma in rete.  Il Lunigiana non si arrende e con un colpo di coda acciuffa il pareggio a cinque dal termine: sulla respinta corta della difesa rossoblù Pellini raccoglie e ci prova: la conclusione finisce sotto la pancia di Agnesini che coperto da una selva di gambe non vede nemmeno partire il tiro.  Col punto del Lunezia, invece il San Marco conquista la terza posizione solitaria di classifica salendo a quota 32 ovvero a -6 punti dalla salvezza matematica.  Un ulteriore iniezione di fiducia per un gruppo che sta facendo vedere davvero belle cose e che potrebbe anche cominciare a sognare in grande appena raggiunto l’obiettivo salvezza.  Adesso altre tre giorni di intensi allenamenti per preparare al meglio la gara casalinga di domenica prossima, ovvero il derby della Covetta contro il Montagnoso per novanta minuti che promettono fin da ora scintille.  LUNIGIANA: Del Monte, Natale, Toninelli, Maggiari, Bertagnini, Betoli, Scozzi, Spagnoli, Tarabotto, Musetti, Pellini. A disp. Pierini, Balestracci, Rocchi, Ferdani, Romiti, Della Bartolomea, Spagnoli.  All. Alfio Spagnoli.  SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Laghi L, Galassi, Attuoni, Turi; Cafarelli, Beti, Schembri, Verona, Laghi M, Maestrelli. A disp. Bini, Abballo, Poli, Ciancianaini, Lagomarsini, Soldatio, Del Padrone.  All. Roberto Taponecco.  ARBITRO: Sig Venuti della sez. di Valdarno.  RETI: 6’ st Laghi L, 37’ st Pellini

Al rush finale il campo donato da Gigi Buffon

il Tirreno — 24 gennaio 2009   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. Avranno inizio martedì prossimo alla Covetta i lavori di costruzione del campo di calcetto regalato da Gigi Buffon alla città di Carrara e che il portierone nazionale ha deciso di collocare al’interno dell’impianto sportivo del San Marco Avenza, società a cui Gigi è indirettamente legato per vari motivi tra cui il fatto che il padre Adriano abbia allenato in passato i rossoblu e che suo cognato, Stefano Turi sta giocando da quest’anno con la squadra di mister Taponecco. San Marco AVenza che ha provveduto a proprie spese alla messa in opera dell abase in cemento armato sulla quale verrà collocata la struttura. Il campo in sintetico - per partite tre contro tre - ricorda la “vecchia” cara gabbia che mister Orrico fece costruire a Luni molto tempo fa ma si tratta di una struttura modernissima assemblata con materiali all’avanguardia da parte della Limonta Sport società leader per quanto riguarda i campi sportivi e strutture in sintetico. Quello che verrà installato alla Covetta è il primo in Italia dei ventitrè campi che l’Associazione Italiana Calciatori ha voluto regalare ai giocatori campioni del Mondo di Germania 2006 e di cui ognuno ha scelto la destinazione.  Secondo la società costruttrice saranno sufficienti tre-quattro giorni per completare la struttura dopodiché si dovrà attendere il giorno dell’inaugurazione che verrà decisa in base alla disponibilità di Gigi Buffon; secondo indiscrezioni, alla metà di febbraio per una grande festa che verrà ripresa anche dalle telecamere di Sky. N.M.

San Marco Avenza-Montignoso 1-0

il Tirreno — 26 gennaio 2009   pagina 08   sezione: MONTECATINI

 SAN MARCO AVENZA UNIONE MONTIGNOSO1 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Abbaleo, - Galassi, Attuoni, Turi, Laghi L., Berti, Schembri:    (Lagomarsini 34’ s.t.), Verona (Soldati 25’ s.t.), - Laghi M. (Ciancianaini 35’ s.t.), Poli. A disp: Bini, Del Padrone, Collodet, Maestrelli. All.: Taponecco.  UNIONE MONTIGNOSO: Nicodemi, Gabrielli, Nardini, Bianchi, Tonelli, Baldi (Tonini 35’ s.t.), Raffaelli, Bellè, Landi, Pucci, Foresti. A disposizione: Franceschini, Lampitelli, Grossi, Gentilli, Ruscini, Del Giudice. All.: Lazzini.  ARBITRO: Ferri di Prato.  RETI: Laghi M. (S) al 23’ s.t.  CARRARA. La prima frazione di gioco i padroni di casa orchestrano il gioco creando varie occasioni che non vengono concretizzate.  I ragazzi di Taponecco continuano a cercare la vittoria con decisione nella seconda frazione di gioco e conquistano i tre punti in palio grazie al gol segnato al 23’ minuto da Laghi su calcio d’angolo. A nulla serve la timida reazione degli ospiti che cercano con poca decisione il pareggio.

San Marco ok, ma la Covetta è sempre più disastrosa

il Tirreno — 27 gennaio 2009   pagina 14   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco Avenza più forte di tutti, dell’avvversario ma soprattutto del fango della Covetta. Il Leone batte il Montignoso per 1-0 con una rete di Max Laghi, vola al terzo posto della classifica allungando addirittura su alcune dirette concorrenti play off ma il dito puntato di dirigenti, giocatori ed addetti ai lavori è sicuramente sulle disastrose condizioni del terreno di gioco della Covetta che non permette ai ventidue in campo di poter organizzare un’azione manovrata.  A farne le spese nel derby col Montignoso sono state entrambe le squadre che non hanno potuto fare altro che calciare “a su” come si dice a Carrara con la sola differenza che i padroni di casa si sono alla fine aggiudicati il match ed i tre punti mentre invece la formazione di Lazzini ha dovuto subire una sconfitta resa più amara per aver dovuto disputare una gara su un terreno di gioco pessimo. Il problema è annoso ed ormai riportarlo alla ribalta sembrerebbe una vana cantilena ma le dichiarazioni dell’assessore Dante Benedini durante la festa natalizia del San Marco al teatro Garibaldi sulla necessità di costruire un terreno in sintetico presso la struttura di Avenza stanno facendo dibattere e molto nell’entourage del sodalizio rossoblu. Un campo di gioco letteralmente “massacrato” durante la settimana dagli allenamenti delle giovanili del San Marco oltre che dalla Berretti della Carrarese e della Polisportiva Avenza non riesce poi inevitabilemnte a presentarsi in maniera decorosa nel week end, quando lo attendono sistematicamente dalle quattro alle cinque partite tra sabato e domenica.  Tornando al calcio giocato la vittoria ottenuta nel derby col Montignoso ha portato i rossoblu a quota 35 esattamente a meno tre dalla salvezza matematica. Un risultato davvero prestigioso per un gruppo solido, compatto e guidato da un tecnico, Taponecco, ormai diventato il “Ferguson della Covetta”. Adesso una settimana di intensi allenamenti per preparare al meglio la trasferta di domenica prossima sull’ostico terreno della Vaianese. Nicola Morosini

Buche, fango e rischio distorsioni Covetta al limite della praticabilità

il Tirreno — 31 gennaio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Covetta disastro.  Il terreno dell’impianto avenzino, nonostante tre giorni in cui non è piovuto, continua a versare in condizioni davvero drammatiche tant’è che sono a forte rischio le partite in programma nel weekend. La situazione è disperata e urgono rimedi onde evitare, come successo mercoledì scorso, che team del San Marco siano costretti a chiedere asilo ad altre società, in particolar modo presso il sintetico del Raffi di Romagnano per poter disputare le gare di campionato.  Troppe le squadre che settimanalmente si allenano pomeriggio e sera, tant’è che il terreno di gioco non riesce più a far fronte a così largo uso. A usufruire come meglio possono del terreno avenzino sono infatti destinate le squadre del San Marco (Promozione, Juniores, Allievi A, Allievi B Giovanissimi), la Berretti della Carrarese e la Polisportiva Avenza, alle prese con avvallamenti, fosse, buche, pozzanghere e fango, tanto fango.  A farne le spese gli stessi giocatori che non solo non rierscono ad allenarsi secondo criterio, ma addirittura restano vittime di infortuni vari lungo la settimana, tali da pregiudicare l’impiego durante le gare di campionato. La 1ª squadra del San Marco Avenza attualmente terza in classifica nel campionato di Promozione è stata addiritura costretta a cancellare molte sedute di allenamento per dirottare verso il campo scuola di Marina di Carrara dove ovviamente hanno potuto svolgere solo sedute fisiche dimenticando tecnica e schemi.  Ma alla Covetta il problema si allarga anche per quel che riguarda il parcheggio. Senza segnaletica orizzontale, in particolar modo di sera, diventa terra di nessuno dove stazionano prevalentemente camionisti che poi abbandonano rifiuti di ogni genere, trasfortmando l’area in una vera e propria discarica a cielo aperto.  La Covetta potrebbe diventare il polo sportivo principale del comprensorio, anche e soprattutto per l’invidiabile posizione logistica, ma occorrono interventi rapidi prima che la situazione precipiti irreparabilmente. Nicola Morosini

Vaianese-San Marco Avenza 3-1

il Tirreno — 02 febbraio 2009   pagina 13   sezione: LUCCA

 VAIANESE  SAN MARCO AVENZA 3 1   VAIANESE : Sardi, Di Ninni, Ciardi, Bocci, Barni, - Genco, Braschi, Chiarelli, Ferrari (Rubbolini 35’ s.t.),:    Giannini (Galli L. 35’ s.t.), Casarini (Facchini 33’ s.t.). - A disposizione: Venturini, Mangiapane, Manzuoli, Brazzini. All.: Magnolfi.  SAN MARCO AVENZA : Agnesini, Abbaleo (Ciancianaini 27’ s.t.), Galassi, Attuoni, Turi, Laghi L., Berti, Schembri (Lagomarsini 39’ s.t.), Verona, Laghi M., Poli (Maestrelli 1’ s.t.). A disposizione: Bini, Del Padrone, Collodet, Soldati. All.: Taponecco.  RETI: Ferrari (V) al 10’, Chiarelli (V) al 25’ p.t.; Maestrelli (S) al 30’, Ferrari (V) al 33’ s.t.  ARBITRO: Volpi di Arezzo.  VAIANO. Partita giocata al meglio da entrambe le formazioni nonostante le condizioni del campo ai limiti della praticabilità. Non perde tempo Ferrari che porta in vantaggio i suoi al 10’ con un tiro da appena dentro l’area. Il raddoppio non si fa attendere più di un quarto d’ora: al 25’ Chiarelli insacca al volo su passaggio del numero 9. Gli ospiti riescono ad accorciare le distanze solo al 30’ della seconda frazione di gioco con Maestrelli che sorprende il portiere con un pallonetto. Tre minuti dopo sempre Ferrari segna il gol del conclusivo 3-1 in contropiede con un pallonetto

Passo falso del San Marco a Vaiano

il Tirreno — 03 febbraio 2009   pagina 11   sezione: MASSA

 AVENZA. Giornata davvero storta per i colori rossoblù: in una sola gara il San Marco Avenza subisce un terzo delle reti che aveva incassato totalmente da inizio campionato e quindi torna battuto dalla trasferta di Vaiano (3-1).  Malgrado ciò la compagine avenzina non fa drammi anche perché la classifica è rimasta praticamente identica visti i passi falsi anche delle dirette concorrenti delle zone alte della graduatoria.  La sconfitta matura sul campo di una Vaianese apparsa subito molto motivata e in vantaggio dopo una decina di minuti dal fischio d’inizio.  I rossoblù hanno tentato una reazione, venendo però puniti per la seconda volta nel primo tempo. La rete di Alessio Maestrelli, segnata nella ripresa, accendeva le speranze avenzine, freddate però dal tris della formazione pratese che con questa vittoria si avvicina prepotentemente alla zona playoff in cui il San Marco è ancora stabilmente inserito col suo terzo posto e i suoi 35 punti all’attivo.  Una domenica comunque strana in cui il Signa capolista si è fatto battere addirittura in casa dalla pericolante Folgor Marlia, mentre la Lampo non è andata oltre lo 0-0 in casa dell’Anchione Ponte.  Infine da registrare le dimissioni da parte di Maurizio Antonucci dalla guida del Villa Basilica dopo il ko interno con l’Orentano.  Risultati che fanno intendere quanto il campionato sia equilibrato.  Cambia ben poco quindi in vetta e la mente corre al grande match in programma domenica prossima alla Covetta tra il San Marco e la capolista Signa che come si è visto proprio domenica non è una “corazzata” imbattibile. Occorrerà comunque una prestazione maggiormente convincente da parte della truppa di mister Taponecco anche se ai giocatori e tecnico avenzino non si può proprio rimproverare niente in quanto la classifica li vede al terzo posto con 35 punti a meno tre dalla salvezza matematica vero e importante obiettivo da parte della squadra del presidente Luca Ponticelli.  Una settimana quindi di intensi allenamenti per gli avenzini, semprechè il terreno da “palude” del campo Covetta permetta di provare schemi utili a preparare al meglio lo scontro al vertice tra due delle migliori formazioni del momento nell’attuale campionato di Promozione. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Signa 2-0

il Tirreno — 09 febbraio 2009   pagina 10   sezione: LUCCA

 SAN MARCO AVENZA SIGNA 19142 0   SAN MARCO AVENZA: Agnesini, Soldati, Galassi, Attuoni, Turi, Laghi L., Schembri, Cafarelli, Verona, - Laghi M., Lagomarsini. A disposizione: Bini, Collodet,:    Ciancianaini, Abbaleo, Poli, Del Padrone, Salaro. All.: - Taponecco.  SIGNA 1914: Guglielmini, Lombardi, Romano, Ridolfi, Pacini, Gualtieri, Cirenga, Locchi, Consigli, Baccetti, Montagni. A disposizione: Benedetti, Bartoletti, Coli, Tofani, Bartolini, Bellini, Cambi. All.: Mura.  RETI: Galassi (Sa) al 43’ p.t.; Lagomarsini (Sa) al 5’ s.t.  AVENZA. Colpo grosso del San Marco Avenza che supera per due a zero la capolista Signa conquistando, oltre ai tre punti che lo proiettano al secondo posto della classifica agganciando la Lampo. Una rete per tempo per i rossoblu avenzini con Galassi ad aprire le marcature al 43’ bravo a sfruttare al meglio un perfetto assist di Sghembri dalla sinistra ed a battere Guglielmini. Il raddoppio in apertura di ripresa con Lagomarsini che chiude il match sempre su assist di Sghembri. Per il Signa una battuta d’arresto che pero’ non compromette ancora la leadership del girone

S. Marco doppia festa: batte il Signa e ospita Buffon

il Tirreno — 10 febbraio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco Avenza, doppia festa: supera la capolista in campionato e lunedì ospiterà Gigi Buffon.  Nel big-match di Promozione la squadra di Taponecco affonda la capolista Signa per 2-0 alla Covetta, raggiunge il secondo posto in classifica a pari punti col Lampo ad un sola lunghezza dai gialloblu fiorentini, e cosa più importante, conquista con ben nove giornate di anticipo la salvezza matematica a quota 38 punti. Di fronte al pubblico delle grandi occasioni, circa cinquecento persone con la tribuna della Covetta piena come da anni non si vedeva, i rossoblu, sospinti anche dal tifo incessante dei ragazzi delle giovanili e della scuola calcio del Leone, si sono aggiudicati con pieno merito la gara contro la capolista giocando, oltre che contro Montagni e soci, anche contro un terreno di gioco disastroso. Una rete per tempo, la prima di Nicola Galassi un vero e proprio eurogol al volo su cross di Giacomo Sghembri a fine primo tempo, il secondo una zuccata vincente di Lagomarsini ad inizio ripresa, hanno consentito agli uomini di mister Taponecco di conquistare una vittoria strameritata contro una grande squadra, che però ha avuto la sfortuna di trovarsi davanti un San Marco “col sangue agli occhi”, determinato su ogni pallone.   In arrivo Gigi Buffon . E intanto presso l’impianto avenzino stanno proseguendo i lavori per il nuovo “mini pitch”, il polifunzionale campo di calcetto regalato da Gigi Buffon alla città (attraverso l’Aic, associazione calciatori) e la cui inaugurazione sarà lunedì prossimo alle 11,30 alla presenza del portiere della Juve e della Nazionale.  Quello che sta nascendo ad Avenza ha un piccolo record: è infatti il primo che sara’ inaugurato in Italia dei ventitré, costo 30.000 euro, regalati dall’Associazione Calciatori ai campioni del Mondo di Berlino 2006 i quali hanno scelto la destinazione prevalentemente nei comuni di nascita come Corigliano calabro per Gattuso, RoccaPriora per Amelia ed ovviamente Roma per Totti e De Rossi.  «Si tratta di un’idea - aveva commentato Demetrio Albertini, vicepresidente Figc nella presentazione dell’iniziativa presso la sede del Credito Sportivo a Roma una settimana fa - senza dubbio interessante e meritoria per la sua finalità un progetto che consentirà in questo modo al successo di Berlino di restare indimenticabile con un’opera di grande impegno sociale».  «Il primo campo - aveva concluso Albertini - sarà quello di Buffon, numero uno in assoluto, amato da tutti i tifosi non solo juventini e sarà il primo inaugurato in Italia nel suo comune di nascita ovvero Carrara».  L’appuntamento sarà alle 11,30, dovrebbe esserci il presidente dell’Aic avvocato Sergio Campana e Gianni Grazioli dell’Aic, presidente e vice dell’associazione italiana calciatori.  Da sottolineare che alla realizzazione ha contribuito il San Marco Avenza, preparando il terreno e la base, e vi è stata la disponibilità del Comune. Nicola Morosini

Campo Covetta pavesato a festa per l'arrivo di Gigi Buffon

il Tirreno — 14 febbraio 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Continuano a ritmo serrato i lavori di completamento del “Mini Pitch”, il campo in sintetico polivalente regalato da Gigi Buffon e che il portierone della Juventus e della nazionale ha deciso di realizzare alla Covetta, in particolar modo per il legame più o meno diretto col San Marco (suo padre Adriano è stato allenatore del Leone e suo cognato Stefano Turi è attuale pedina fondamentale della squadra, 2ª in classifica nel campionato di Promozione).  Lunedì mattina alle 11,30 al campo Covetta l’attesa inaugurazione dell’impianto che, di fatto, è il primo a essere “varato” in Italia dei 23 regalati dall’Associazione italiana calciatori ai giocatori campioni del mondo a Germania 2006.  Davvero un bell’impianto dal costo complessivo di 30mila euro a cui il San Marco Avenza ha contribuito con la messa in opera del fondo in cemento armato. Alla cerimonia saranno presenti oltre naturalmente a Gigi Buffon, anche il presidente dell’Associazione italiana calciatori avv. Sergio Campana, oltre al sindaco Angelo Zubbani e all’assessore allo sport, Dante Benedini. Per ringraziare Buffon della scelta della Covetta, il San Marco Avenza ha pensato a un regalo davvero molto originale per il Numero Uno. Si tratta di uno stemma della Juventus completamente di marmo colorato e intarsiato, opera di Davide Devoti. A comporre l’insieme, elementi di marmo bianco Carrara, nero Belgio e giallo Siena per una composizione davvero suggestiva e originale unica nel suo genere.  A ringraziamento dell’avvocato Campana, una scultura tricolore composta da pezzi assemblati di marmo bianco Carrara, verde Alpi e rosso Alicante, opera di Matteo Devoti.  Si tratta di un avvenimento che catalizzerà l’attenzione di numerosissimi tifosi e addetti ai lavori nonchè dei vari mass media tra cui viene confermata anche la presenza delle telecanmere di Sky Sport e alcuni fotografi del mensile bianconero “Hurrà Juventus”.  Davvero un grande ritorno di immagine per l’impianto sportivo della Covetta in generale e per il San Marco in particolare, società da tempo sulla cresta dell’onda e che sta diventando, in fatto di numeri, tra le più importanti nel calcio dilettantistico carrarese, grazie alle sue 12 squadre e più di 250 giovani tesserati. Nicola Morosini

Buffon inaugura il campo alla Covetta

il Tirreno — 16 febbraio 2009   pagina 02   sezione: MASSA

 AVENZA. Gigi Buffon inaugurerà questa mattina all’impianto sportivo di via Covetta ad Avenza, alle 11,30 il campo Aic mini-pitch in erba sintetica, a lui intitolato. Si tratta di uno spazio polifunzionale che il portiere ha deciso di donare alla sua città nell’ambito del progetto «23 campi per 23 campioni» dell’Associazione Italiana Calciatori, in collaborazione con l’istituto Credito Sportivo, l’Anci e patrocinato dalla Figc. Un’iniziativa di carattere sociale, che prende vita ad Avenza anche grazie al lavoro del San Marco.  L’idea di questi campi speciali, è nata dai calciatori della Nazionale dopo la vittoria dei Mondiali: gli atleti hanno rinnovato la disponibilità a destinare parte dei loro proventi (integrati dall’intervento dell’Aic) a progetti di carattere benefico-umanitario. L’iniziativa, fu raccolta dall’Aic e portata avanti in questi mesi dal consigliere Demetrio Albertini, attuale vicepresidente federale. Da qui il progetto per la costruzione di ventitre mini-pitch (per calcio, basket, pallavolo, tennis) destinati ai ragazzi, ed intitolati ad ognuno dei campioni di Berlino. Stamani oltre al portierone della Juventus e della Nazionale, saranno presenti il sindaco Angelo Zubbani, il presidente dell’Aic Sergio Campana, il vice Leo Grosso, il segretario Gianni Grazioli, e Roberto Pella dell’Anci

San Marco, fatali i minuti di recupero

il Tirreno — 17 febbraio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 CARRARA. Tanta sfortuna per il San Marco Avenza che sul terreno del Pisa Sporting club viene sconfitto 2-1 con una rete al 3’ di recupero.  Davvero un peccato per i rossoblù di mister Taponecco protagonisti di una gara molto coraggiosa e che sono addirittura riusciti a passare in vantaggio in apertura di ripresa con una rete di Lagomarsini, al suo secondo centro in sette giorni. Purtroppo, Laghi e compagni hanno subìto la rabbiosa reazione dei nerazzurri di casa che prima riuscivano a pareggiare e successivamente, proprio quando tutto sembrava concluso, ottenevano la rete della vittoria, che consentiva ai pisani non solo di aggiudicarsi il match, ma anche di scavalcare gli avenzini in classifica.  Una classifica che ora vede comandare la formazione del Lampo, vittoriosa a Montignoso, e subito dietro l’ex capolista Signa (0-0 a Vaiano). In terza posizione, come già detto, si insedia il Pisa con 39 punti, mentre i rossoblù devono “accontentarsi” della quarta posizione a quota 38.  Resta ovviamente l’amaro in bocca nell’entourage rossoblù, per un’occasioone persa che poteva consentire al Leone di aspirare addirittura alla prima posizione. La situazione di classifica dei ragazzi di mister Taponecco resta, in ogni caso, decisamente positiva, in quanto il San Marco si trova in piena zona playoff e con buonissime prospettive, visto il calendario, di continuare a conquistare punti preziosi per centrare quello che sta diventando il nuovo obiettivo, ovvero giungere fra le prime cinque del campionato.  Domenica prossima, il San Marco è atteso nella prova casalinga col Borgo a Mozzano, club certamente non irresistibile, anche se composto da elementi da non sottovalutare.  Il pronto riscatto, dopo la delusione di Pisa passa quindi dalla gara con la compagine lucchese, neopromossa e nelle cui fila militano giocatori ben conosciuti come l’ex Portuale Bertolla e il giovane Goldoni, massese ex Tirrenia, classe 1988, che all’andata, seppur con un evidentissimo fallo di mano, era riuscito a punire il San Marco e ad esultare togliendosi addirittura la maglia. Nicola Morosini


«Le mie radici sono tra voi, vi faccio un dono»

il Tirreno — 17 febbraio 2009   pagina 07   sezione: MASSA

 AVENZA. Per Gigi Buffon, ieri è stato un bagno di folla alta un metro e mezzo, anche meno: di oltre duecento bambini e ragazzini appassionati del pallone, che si sono accalcati nell’impianto sportivo della Covetta - gestito dalla società San Marco Avenza - dove il portierone mondiale ha inaugurato assieme al sindaco Angelo Zubbani il campetto in erba sintatica (mini-pich) donato dal campione alla città, grazie all’iniziativa dell’Associazione italiana calciatori. «Potevo scegliere che fosse realizzato a Torino, o a Parma, ma ho voluto che fosse qui, dove ho le mie radici», ha detto Buffon. Ed è il primissimo campetto in tutta Italia, della serie dei 23 finanziati dall’Aic e dei 107 cofinanzaiti dai Comuni: non poteva che battezzarlo il numero uno dei portieri.  Buffon arriva puntuale e alla mano (jeans, cappotto scuro, camicia e gilet di lana), ed è subito preso d’assalto da fan piccoli e grandi, che lo acclamano protendendo foglietti, riviste sportive, cappellini, guantoni da portiere e palloni da calcio per farglieli autografare. Lo farà poco più tardi, concedendosi fino all’inverosibile: avrà scritto il proprio nome col pennarello almeno due-trecento volte, percorrendo dall’interno, a piccole fermate, il perimetro del campetto sintetico che lo divideva solo fisicamente dal pubblico. «Gigi! Gigi!». I bambini erano scatenati. Deve averli accontentati proprio tutti, facendosi scattare anche foto con loro, oltre che con i fan adulti.  «Volevo donare qualcosa alla mia città - dice - e questo campo di gioco e di gioia per i bimbi, intitolato a me, è motivo per me di grande orgoglio. La stessa emozione che provo quando gioco di fronte a migliaia di persone, la sento uguale qui davanti a 200 persone della mia città. Questo è il mio legame forte con Carrara e con Marina che saranno sempre nel mio cuore. “Vuoi fare un campetto a Tornio? A Parma?” mi hanno chiesto. Ho risposto che la mia città sarà sempre Carrara, anche se in futuro non ci vivrò, questo campo sarà sempre un motivo per ritornarci, perché ho creato con la gente di qui un rapporto eccezionale. Non è facile essere apprezzati, soprattutto quando si ha successo, io non ho mai nascosto le mie radici e ciò che provo per Carrara. E’ il primo regalino che le faccio e mi auguro che il campetto venga rispettato da chi ci giocherà». Padre Claudio ha benedetto il rettangolo di gioco in erba sintetica. «Mio padre - ha ricordato Buffon - ha allenato in questo impianto sportivo per molti anni, e mio cognato ora gioca nel San Marco. Il mio legame con la squadra è sempre stato molto forte».  Il sindaco Angelo Zubbani, ha ricordato che Gigi Buffon mesi fa si è prestato per lo spot pubblicitario della campagna per la città pulita. «Oggi con orgoglio la città lo ringrazia per questa nuova iniziativa. Il campo polivalente è un presidio per i giovani». Il vice presidente dell’Aic Leo Grosso, intervenuto assieme a Roberto Pella dell’Anci nazionale, ha spiegato che l’associazione calciatori, invece di regalare le solite targhe od orologi, ha pensato ai minicampi (realizzati da Alimonta), «a qualcosa che resti per questi ragazzi». E’ un’operazione che l’Aic fa per stimolare i giovani («perchè non siano tutto il giorno davanti alla play-station») e i vivai sportivi italiani (non solo del calcio), unitamente all’Istituto del credito sportivo, all’Anci, col patrocinio della Figc. Grosso ha lanciato un appello al sindaco e a tutti i Comuni, suggerendo di fare come nei quartieri in America: realizzare campetti di gioco, di vari sport, disseminandoli sul territorio. Una politica insomma, tesa a diffondere ancora più capillarmente la pratica sportiva nei giovanissimi. Pella dell’Anci, ha detto: «E’ da un anno che lavoriamo a questa iniziativa, per portare lo sport sempre più fra i ragazzi. Sono previsti 107 campetti per singole province con fondi Uefa (650 mila euro) e Figc (la stessa somma) e cofinanziamenti dei Comuni; e 23 campetti donati dai campioni dei mondiali, a costo zero per i Comuni».

Impianto Covetta verso la ristrutturazione

il Tirreno — 17 febbraio 2009   pagina 07   sezione: MASSA

 CARRARA. Luca Ponticelli, presidente della società San Marco Avenza che gestisce l’impianto della covetta, sottolinea l’importanza della nuova struttura per i govanissimi. «Abbiamo 284 iscritti di cui 200 ragazzi della Scuola calcio, nati fra il 2001 e 2003. E sono in aumento. Ci sono anche ragazze. Spero che venga ristrutturato l’intero impianto, che è utilizzato da tante società». L’assessore allo sport, Dante Benedini, annuncia che, dopo avere avuto un incontro con la società San Marco, questa «presenterà a breve al Comune un progetto per la ristrutturazione complessiva. Prevede la realizzazione di un campo sintetico di grandi dimensioni, e di due campetti a 7 e a 9. Inoltre la ristrutturazione degli spogliatoi. Più un centro-ristoro per l’aggregazione dei ragazzi».  L’impianto sportivo della Covetta, è storicamente un punto di riferimento per il settore calcistico dell’intera zona di Avenza e non solo. Il campetto Aic mini-pitch ieri è stato calpestato da autorità e dal superportiere, ma da ora in poi lo frequenteranno centinaia di bambini, che, guardando l’intitolazione a “Gigi Buffon” a bordo campo e la targa all’ingresso, si sentiranno sicuramente spinti a giocare bene e con spirito sportivo. C.C.

San Marco Avenza-Borgo a Mozzano 1-2

il Tirreno — 23 febbraio 2009   pagina 09   sezione: PISA

 S. MARCO AVENZA  BORGO A MOZZANO 1 2   S. MARCO AVENZA: Agnesini, Abbaleo (Collodet 45’ p.t.), Galassi, Attuoni, Turi, Laghi L., Berti, - Cafarelli, Verona (Soldati 29’ s.t.), Laghi M.,:    Schembri. A disposizione: Bini, Rosati, Del Padrone, Ciancianaini, Salaro. All.: Taponecco. -   BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Bertozzi, Sacchelli, Di Lorenzo (Panzani 15’ s.t.), Biggi, Moscardini, Betti (Chiocchetti 19’ s.t.), Moriconi, Goldoni, Bertolla, Di Grazia (Amidei 41’ s.t.). A disposizione: Tonarelli, Tardelli, Bonino, Tolu. All.: Faini.   ARBITRO: Donato di Pistoia  RETI: Schembri (S) al 9’, Di Grazia (B) al 37’, Bertolla (B) al 43’ s.t.   CARRARA. Sono i locali a rendersi più pericoli specialmente nel primo tempo; Verona ha per due volte sul piede la palla dell’1-0 ma spreca. Il gol di Schembri sembra il naturale epilogo della partita per il S. Marco. Il numero 11 corregge in porta un cross dalla fascia. Gli ospiti pareggiano con un gol che scatena le proteste, Di Grazia sembra in fuorigioco al momento di ricevere il passaggio. All’88’ la beffa finale per il S. Marco, Bertolla batte il portiere Agnesini, fino a quel momento quasi inoperoso

San Marco condannato da pali e traverse

il Tirreno — 24 febbraio 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Prima sconfitta interna del San Marco Avenza che perde il confronto con il Borgo a Mozzano (2-1), valido per la 23ª giornata di campionato, e allo stesso tempo anche l’imbattibilità stagionale del campo Covetta, il tutto al termine di un match enigmatico con la formazione biancazzurra lucchese.  Un incontro pieno di recriminazioni da parte dei ragazzi di mister Taponecco, decisamente sfortunati sia per i legni colpiti durante i novanta minuti di gioco, che per le due reti che hanno consentito a Bertolla e compagni di uscire dal terreno avenzino con i tre punti in tasca, senza peraltro faticare più di tanto se non nell’aver effettuato gli unicio due tiri nello specchio della porta di Agnesini.  Due tiri su cui ci sarebbe tanto da discutere in quanto il primo, ovvero quello di Di Grazia per il momentaneo 1-1 viziato da un evidentissimo fuorigioco dello stesso attaccante, ravvisato anche dal direttore di gara che si sarebbe però giustificato a fine gara col fatto di aver visto una leggerissima deviazione di Attuoni che, secondo lui, e non secondo il regolamento, avrebbe rimesso in gioco lo stesso Di Grazia.  Polemiche anche in occasione del secondo gol di Bertolaper una punizione letteralmente “inventata” dallo stesso signor Donato di Pistoia il cui operato ha inciso enermemente sull’economia della gara da parte rossoblù.  Arbitro a parte, però al San Marco Avenza ancora una volta è capitato di non aver saputo gestire il vantaggio così come già accaduto due domeniche fa a San Giuliano contro il Pisa Sporting Club.  Passati in vantaggio con Schembri e sfiorato il raddoppio con Laghi sfortunatissimo nel colpire due volte palo e traversa agli avenzini è stato fatale il ritorno più o meno meritato degli avversari.  Una sconfitta che però, visti i risultati non certo esaltanti delle dirette concorrenti ai playoff, nessuna vincente, lascia ampie possibilità a Turi e compagni di poter accddedere agli spareggi per l’Eccellenza.  San Marco che resta al quarto in classifica agganciato dal Pesciauzzanese dell’ex giocatore rossoblù “Genio” Salvetti. Nicola Morosini

Il San Marco Avenza sogna Nelle ultime sei giornate può succedere di tutto

il Tirreno — 07 marzo 2009   pagina 16   sezione: MASSA

  AVENZA. San Marco Avenza impegnato nel rush finale del campionato di Promozione. La corsa playoff si sta facendo davvero incerta ed avvincente in quanto mancano sei giornate al termine della “regular season” ed attualmente sono ben sette le formazioni racchiuse nell’arco di soli quattro punti.  Queste squadre, potenzialmente, non solo hanno la possibilità di accedere agli spareggi per salire in Eccellenza ma addirittura possono puntare tutte alla vittoria di un campionato che non ha ancora eletto una formazione leader.  In questa bagarre non può certamente mancare il San Marco, che dopo il pari sul difficile campo del Monsummano è salito a quota 39 punti conquistando di fatto anche la salvezza.  Adesso tutto quello che viene in più è ben accetto e siamo certi che Laghi e compagni non si tireranno fuori dalla lotta per i playoff a cui nessuno ad inizio campionato avrebbe sicuramente creduto.  Il fatto di concorrere senza particolari pressioni ad un obiettivo simile potrebbe essere l’arma in più per il Leone che da qui al 26 aprile, data in cui si concluderà il campionato, sarà impegnato in sei esami molto difficili compresi tre scontri diretti con PesciaUzzanese, Anchione e Lampo tutte di seguito dopo il match di domani pomeriggio alla Covetta (ore 15) dove scenderà un Villa Basilica “bastonato” giovedì scorso dal Giudice Sportivo che le ha tolto i tre punti conquistati col Bozzano per un errore nell’impiego di un fuoriquota del 1990, dando partita vinta proprio agli arancioni che così raggiungono quota 26 relegando il Villa a 23 in terzultima posizione.  Anche per questo la gara con i lucchesi si preannuncia difficile tutta da giocare contro una squadra che alla Covetat si giocherà gran parte del suo campionato. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Villa Basilica 1-1

il Tirreno — 09 marzo 2009   pagina 11   sezione: MONTECATINI

 S. MARCO AVENZA VILLA BASILICA 1 1   S. MARCO AVENZA: Agnesini, Abbaleo, Soldati, Del Padrone, Turi, Laghi L., Berti, Cafarelli, Ciancianaini, Laghi M., Giovanelli. All.: Taponecco. -  VILLA BASILICA: Mazzoni, Merafina, Faina:    (Pieruccini 12’ p.t.), Vannucchi, Scotece, Bertucelli G., Ricci, Manfredi, Cardinotti M., Franceschini, Matrone. A disposizione: Morescalchi, - Bertucelli A., Baldassini, Rinaldi, Paoli, Bazzano. All.: Maschi.  RETI: Turi (S) al 22’, Pieruccini (V) al 25’ p.t.  ARBITRO: Orsini di Carrara.  CARRARA. In campo accade tutto nel primo tempo. Segna Turi al 22’ con un bel colpo di testa dopo un’azione di calcio d’angolo.  Pareggio immediato del Villa Basilica al 25’ con Pieruccini che senza fare tanti discorsi va in rete non appena è entrato. Il numero 15 finalizza una bella azione corale che porta al cross sul fondo Matrone. Nel secondo tempo regna l’equilibrio, alla fine sembra che ad entrambe le formazioni il punto vada più che bene e la partita si esaurisce.

San Marco scarico, battuto anche a Pescia

il Tirreno — 17 marzo 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco, cosa succede? Dopo tre quarti del campionato di Promozione condotto nelle prime tre posizoni di classifica i rossoblu stanno accusando il colpo e dopo soli due punti nelle ultime cinque gare disputate sono scivolati al settimo posto fuori addirittura dalla lotta playoff. Ultimo stop, la sconfitta per 1-0 sul campo del Pesciauzzanese.  Pesciauzzanese dell’ex di turno, Claudio Genio Salvetti (nella foto).  Una gara in cui i pistoiesi sono andati in vantaggio nella prima parte ed in cui i ragazzi di mister Taponecco non sono riusciti a pareggiare il conto anche se alcune in alcune occasioni ci sono andati molto vicino. Il fatto di aver raggiunto matematicamente la salvezza, obiettivo stagionale della società, sembra aver messo in pausa la grinta ed il carattere che la squadra ha fatto vedere per buona parte della stagione e che le avevano permesso di entrare nel prestigioso lotto delle squadre candidate alla vittoria finale. Poi il blackout. Dalla partita fantastica contro il Signa vinta per 2-0, dell’otto febbraio scorso non è più giunta una vittoria ma tre sconfitte (Pisa, B. Mozzano e Pesciauzzzanese) e due pareggi (Monsummano e Villa Basilica) per soli due punti che hanno fatto raggiungere quota 40 ma che hanno di fatto allontanato in maniera pesante Laghi e compagni dal treno per gli spareggi promozione.  Adesso al termine della “regular season” mancano quattro giornate ed i rossoblu dovranno affrontare Anchione ed Orentano in casa, Lampo e Barga in trasferta. Teoricamente dodici punti disponibile per cercrae di arrivare nuovamente in zona playoff anche se i tre punti che attualmente separano il Leone dal quinto posto utile occupato dal Signa sono un gap non indifferrente da colmare. In ogni caso i ragazzi di Taponecco hanno l’obbligo di crederci fino in fondo forti soprattutto del fatto che non hanno assolutamente niente da perdere con la salvezza già da tempo in cassaforte. Nicola Morosini

S. Marco, rigore beffa proprio in extremis

il Tirreno — 24 marzo 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco beffato all’ultimo minuto. I rossoblu di mister Taponecco accarezzano fino all’89’ il sogno della vittoria sull’Anchione Ponte ed il conseguente deciso rientro a pretendere un posto per i play off ma proprio allo scadere l’arbitro decreta l’ennesimo calcio di rigore stagionale per fallo di mano in area da parte di un difensore avenzino. Penalty che viene trasformato dagli ospiti che così raddrizzano una situazione ormai perduta e continuano a precedere in classifica proprio il Leone di un punto (42 a 41). Gara in cui Nicola Collodet rientrava dalla lunga squalifica, giocava una grande partita ed andava in gol con tanto di gesto di “zittire” alcuni spettatori in tribuna; i rossoblu hanno disputato un match valido dal punto di vista del gioco e del carattere ma denunciato anche in questa occasione quello che ormai sembra davvero essere l’errore più consueto commesso quest’anno da parte di Laghi e compagni ovvero il fatto di non riuscire a gestire il vantaggio fino al triplice fischio finale.  In ogni caso, con la sconfitta del Signa, la classifica per i 5 posti utili resta incerta ed aperta a sorprese e consente ancora ai rossoblu di Roberto Taponecco (nella foto) di sperare in un aggancio anche se mancano ormai solo tre giornate al termine della regular season. Nicola Morosini

San Marco: addio al grande sogno dei play off

il Tirreno — 02 aprile 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. San Marco, game over. Con la sconfitta rimediata sul terreno del Lampo attuale capolista di Promozione i rossoblu danno l’addio ai sogni di poter raggiungere i play off per la conquista dell’Eccellenza.  I ragazzi di mister Roberto Taponecco escono, infatti, battuti per 2-0 dal terreno pistoiese e vedono salire a cinque punti il distacco dalla quinta posizione che permette di entrare nei play off.  A due giornate dal termine solo la matematica lascia accesa una fievole speranza ma appare come una missione impossibile in quanto legata non soltanto ai risultati della formazione avenzina ma anche a troppi concomitanti passi falsi da parte delle dirette avversarie.  Ad ogni modo contro Orentano e Barga, le ultime due avversarie in calendario, i rossoblu sono chiamati a disputare prestazioni convincenti e cercare di arrotondare una classifica che con i suoi 41 punti attuali è senz’altro più che soddisfacente anche se non esaltante come ad un certo punto della stagione la squadra aveva fatto sperare prima delle battute d’arresto che hanno caratterizzato gli ultimi mesi.

Taponecco pronto a lasciare il S. Marco

il Tirreno — 15 aprile 2009   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Ancora due giornate di campionato (in casa contro l’Orentano e la trasferta di Barga) e poi Roberto Taponecco potrebbe lasciare la panchina del San Marco Avenza. La notizia circola da alcune settimane nonostante dalla Covetta non vi sia ancora niente di ufficiale, ma a questo punto per il Leone all’orizzonte il possibile addio del mister e la necessità di guardarsi intorno per cercare il nuovo timoniere per la prossima stagione.  All’origine di questa possibile decisione, nessun dissidio con la società rossoblù, ma unicamente motivi personali che non possono consentire al trainer di ricominciare la stagione 2009-10 che partirà dopo Ferragosto con la preparazione estiva.  Due campionati e mezzo alla guida del San Marco, subentrato ad Andrea Danesi seppur in modo informale, con Paolo Deste in panchina, a marzo 2007, dopo il “burrascoso” dopopartita susseguente alla sconfitta interna con lo Sporting 2001 che aveva portato l’attuale tecnico della Portuale a rassegnare le dimissioni all’allora presidente Sergio Ridolfi, Taponecco era riuscito miracolosamente a salvare quella squadra data ormai per spacciata visto il disastroso girone di andata.  E nei due campionati successivi, compreso quello in corso, ha raggiunto la matematica salvezza con largo anticipo su una tabella di marcia ampiamente rispettata anche quest’anno, con la squadra salva a tre quarti del cammino e addirittura la speranza di agganciare il treno playoff che purtroppo è svanita a seguito di un ultimo periodo davvero poco brillante da parte di Laghi e compagni che hanno fatto scendere il Leone a metà classifica dopo che aveva praticamente condotto tutto il toeneo nelle prime quattro posizioni.  Il compito del mister intanto prosegue in quanto vi sono da disputare proprio le ultime due giornate di campionato contro squadre che si giocano la salvezza a cominciare dall’Orentano che arriverà alla Covetta domenica prossima, tentando il tutto per tutto per evitare la retrocessione diretta, possibile solo con un successo sui rossoblù. Nicola Morosini

San Marco Avenza-Orentano 2-1

il Tirreno — 20 aprile 2009   pagina 10   sezione: LUCCA

 S. MARCO AVENZA ORENTANO2 1   S. MARCO AV.: Bini, Soldati, Galassi, Attuoni, - Del Padrone, Cafarelli (Laghi L. 11’ st.), Collodet,:    Poli (Turi 30’ st.), Ciancianaini, Laghi M. (Alberti - 33’ st.), Maestrelli.  ORENTANO: Marrucci, Della Maggiore, Pinto, Sarti (Salvini 23’ st.), Gruber, Poggetti, Bicchierai (Floris 16’ st.), Cellai, Cerretini, Tocchini, Dudine (Puzone 27’ st.).  ARBITRO: Lombardi di Viareggio.  RETI: Laghi M. (S) al 25’, Laghi M. (S) al 30’ pt.; Cerretini (O) su rig. al 1’ st.  NOTE: Ammoniti: Pinto (O), Sarti (O), Soldati (S), Collodet (S), Laghi M. (S).   CARRARA. Si mantiene in piena corsa playoff il San Marco Avenza vincitore per 2-1 nella sfida con l’Orentano sempre più invischiato nella lotta retrocessione. La rete del vantaggio arriva al 25’ con Laghi che raccoglie al meglio un assist di Galassi in area e batte il portiere con un tocco di prima. Al 30’ arriva il raddoppio dei locali sempre con lo scatenato Laghi, ben servito da Galassi e capace di superare il portiere con un colpo di testa. Nella ripresa la rete dell’Orentano su rigore.

Il S. Marco spera ancora di agganciare i playoff

il Tirreno — 22 aprile 2009   pagina 12   sezione: MASSA

 AVENZA. «Io ci credo ancora e non mollo finchè la matematica non dirà il contrario». Con queste parole Max Laghi alla vigilia del match con l’Orentano aveva voluto caricare il morale di un San Marco Avenza apparentemente troppo lontano dalla zona playoff. L’ex azzurro è stato di parola guidando la squadra alla vittoria per 2-1 sui giallorossi pisani con una splendida doppietta che, sommata alla sconfitta interna del Signa contro la Lampo ha portato a sole due lunghezze il distacco dei rossoblu dalla quinta posizione - utile per i playoff - occupata proprio dai canarini fiorentini che dopo la sconfitta alla Covetta a febbraio sono andati in crisi. Contro l’Orentano una gara subito in discesa con una doppietta di Laghi nella prima mezz’ora e solo parzialmente ravvivata dall’arbitro poco prima dell’intervallo: un rigore apparso inesistente per il due a uno con cui si è poi chiuso il match. Nella ripresa controllo senza fatica da parte dei ragazzi di mister Taponecco: tre punti importantissimi e Orentano condannato matematicamente alla retrocessione diretta in Prima categoria. Domenica prossima ultima giornata della regular season e per il San Marco non vi sono particolari calcoli da fare se non quello di espugnare il difficile campo di un Barga impelagato nella lotta playout e sperare che il Signa non vinca in casa del Pesciauzzanese. In questo caso, male che vada vi sarebbe uno spareggio proprio tra S. Marco e Signa per conoscere il nome della squadra che accederà ai playoff molto probabilmente affrontando la Lampo attualmente seconda in classifica ed attardata un po’ troppo dal Pisa che si accinge a vincere il campionato. Questa la classifica a 90’ dalla conclusione. Pisa SC 56, Lampo 54, Pesciauzzanese 49, Monsummano 48, Signa 46, San Marco Avenza 44. A seguire le altre.  Nicola Morosini

Il San Marco preferisce chiudere a testa alta

il Tirreno — 01 maggio 2009   pagina 16   sezione: MASSA

 AVENZA. Il San Marco Avenza non partecipa al “biscotto-day”, pareggia a reti inviolate a Barga e ne paga le conseguenze in quanto fallisce per un solo punto l’aggancio al treno playoff ma termina il campionato di Promozione con un ottimo quinto posto a quota 45 punti e soprattutto esce a testa alta da un’ultima giornata di campionato che definire comica è riduttivo in un paese che solo qualche anno fa si era scandalizzato per il 2-2 tra Svezia e Danimarca agli Europei portoghesi.  Gare iniziate con quindici-venti minuti di ritardo, gare sospese oltremisura per insoliti guasti tecnici tra cui la rottura improvvisa dell’impianto di irrigazione (secondo tempo di Lampo-Folgor Marlia 1-2) e risultati ribaltati con reti segnate addirittura al 5’ e 9’ di recupero che di fatto hanno sconvolto gli equilibri del campionato penalizzando oltremodo alcune formazioni tra cui Lunigiana e Montignoso che dovranno ricorrere ad un pre-spareggio per evitare i playout.  Tra Barga e San Marco c’è stata partita vera: entrambe le squadre avevano bisogno di vinceree per centrare i rispettivi obiettivi ovvero la salvezza per i lucchesi ed i playoff per i rossoblu. Le due squadre sono uscite scontente per la classifica ma senza dubbio con la coscienza a posto. La Figc promette sempre pugno di ferro ma ogni anno questi casi si ripetono senza che vengano presi mai seri provvedimanti.  San Marco Avenza che conferma la propria presenza nel campionato di Promozione del prossimo anno in cui incontrerà una decaduta di lusso ovvero il Castelnuovo Garfagnana, che ha perso ai playout.   Lotteria San Marco - Domenica scorsa presso la sede della Covetta è avvenuta l’estrazione della grande Lotteria di San Marco. Questi i biglietti vincenti. 1º Premio Opel Agila (biglietto n. 0647). 2º Premio Crociera sul Mediterraneo (biglietto n. 4509). 3º premio TV Plasma 32 Samsung (biglietto n. 3117). 4º Premio Playstation 3 (biglietto n. 4307). 5º Premio Navigatore Satellitare Tom Tom (biglietto n. 1109).   Nicola Morosini

Il San Marco vuole programmare il futuro Falliti i playoff si pensa alla nuova stagione

il Tirreno — 05 maggio 2009   pagina 12   sezione: MASSA

  AVENZA. Terminata la stagione agonistica 2008-09 per le due maggiori formazioni del San Marco Avenza ovvero prima squadra e juniores è tempo di valutazioni e programmazione per il futuro. Una prima squadra che ha fallito di un solo punto l’accesso ai playoff dopo aver disputato l’intero campionato di Promozione nelle primissime posizioni di classifica ed una selezione under 18 regionale che francamente ha molto deluso con una salvezza raggiunta con affanno alla penultima giornata, delusione ancor più grande considerato il fatto che i rossoblu avevano conquistato il titolo nelle ultime due stagioni passate.  E guardando proprio al futriuro e più precisamente alla nuova stagione che partirà a settembre la società del Leone deve fare i conti con le prime due priorità ovvero la scelta dei due nuovi allenatori. Già perché né Roberto Taponecco in prima squadra né Paolo Agnesini tra gli juniores guideranno anche il prossimo anno i rispettivi team. Dopo due anni sulle panchine della Covetta entrambi i mister salutano e lasciano libere le proprie postazioni di lavoro. Per il momento bocche cucite in via Covetta. Non ci sono, neppure in forma ufficiosa, nomi che ad oggi potrebbero essere presi in considerazione per le possibili successioni anche perché i dirigenti del Leone nonostante si stiano gia’ muovendosi sul mercato, devono attendere la conclusione dei campionati in corso per avere un quadro più preciso su alcuni allenatori che sarebbero gia’ comunque nel taccuino del duo Pianini-Devoti tra cui un nome del calcio ligure-carrarese.  In ogni caso la grande famiglia del Leone continua ad espandersi ed ormai alla Covetta si sfiora numero trecento tesserati da prima squadra alla Scuola Calcio. Un successo impensabile a soli due anni dal ritorno del calcio giovanile in casa rossoblu che premia soprattutto la grande organizzazione societaria ed il grande lavoro di dirigenti, allenatori ed addetti ai lavori che hanno fatto del San Marco Avenza una società importante. Nicola Morosini


23/06/2010



Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player






15
dic

S MARCO AVENZA
le gare del fine settimana

11
dic

GIOVANILI
Un weekend tra alti e bassi

8
dic

S.M. AVENZA
I match del fine settimana

1
dic

SMA 1926
Le partite del weekend

28
nov

ECCELLENZA
Turno infrasettimanale

25
nov

SMA 1926
Le gare del fine settimana

20
nov

ECCELLENZA
Il derby è rossoblu



Guarda le ultime News

P.I.:01145510457 - Realizzato da Mantra Multimedia
Guarda le ultime News