20 ottobre 2017
 

2002-03


 2002-2003

Batte l'Atletico Carrara per 2 a 1 grazie a una manifesta superiorità tecnica S. Marco ipoteca la qualificazione in coppa

il Tirreno — 09 settembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


SAN MARCO AVENZA ATLETICO CARRARA 2 1 SAN MARCO AVENZA: Venturini, Gandolfi, Squassoni, Frediani, Pagani, Domenichelli, Barbieri, Zoppi, Bestini, Danesi F., Barone. A disp: Tinfena, Vrenna, Danesi M., Segalini, Ravenna, Pisani, Mitrotti. All: Roberto Nicelli. ATLETICO CARRARA: Fontani, Rocchi, De Angeli, Bigarani, Frediani, Del Sante, Vaira, Nicolai, Formai, Bogazzi, Bruschi. A disp: Magazzù, Grassia, Rindondelli, Beghè, Salvetti. All: Andrea Danesi. ARBITRO: Lombardi di Viareggio RETI: 45' Barbieri, 65' Zoppi, 77' Formai. NOTE: Ammoniti 40' Frediani, 55' Formai, 65' Bigarani (Atl. Carrara), 86' Ravenna (San Marco). CARRARA. Meritata vittoria del San Marco Avenza, che, battendo 2-1 l'Atletico Carrara nel primo derby della stagione, mette una seria ipoteca sulla qualificazione in Coppa Toscana. La squadra di Roberto Nicelli, nonostante le numerose assenze, è riuscita a imporsi sul gioco fisico dell'Atletico Carrara grazie a una manifesta superiorità tecnica e a una preparazione atletica già in stato avanzato rispetto a quella degli avversari. Unica nota positiva fra le fila nerazzurre l'attaccante Luciano Formai, indiscutibilmente il migliore in campo. La cronaca. Nei primi minuti di gioco il San Marco subisce la pressione esercitata dall'Atletico Carrara, che spreca al 10' la prima palla gol, risultato di un'iniziativa personale di Formai. Nel corso della partita il San Marco cresce e al 45' Emanuele Barbieri con un diagonale dalla fascia destra sigla il gol del vantaggio. Il raddoppio per i rossoblù arriva al 20' della ripresa con Simone Zoppi, che segna su punizione. Il gol della bandiera per l'Atletico Carrara lo firma l'instancabile Formai, approfittando di una mischia in area di rigore. A cinque minuti dal fischio finale il San Marco spreca l'ultima occasione per aumentare il vantaggio con Vrenna, che con un tiro da fuori area colpisce il palo interno ma la palla rimbalza fuori. (mic.nic.)

Danesi critica il S. Marco Bloccato il transfert di 2 giocatori, Atletico ko

il Tirreno — 12 settembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


CARRARA. Infiamma la polemica sul derby di Coppa Toscana tra S. Marco Avenza e Atl. Carrara, disputato sabato al campo della Covetta. Il risultato di 2-1 per il S. Marco potrebbe essere stato influenzato dal blocco dei transfert, operato dalla società di Lucio Tinfena nei confronti di alcuni giocatori acquistati dall'Atl. Carrara. Si tratterebbe di Alessandro Stefanini e Kensy Pieri, in prestito all'Atletico Carrara dallo scorso anno. La notizia serpeggiava sugli spalti già a partita in corso, alimentata dalla presenza di Pieri e Stefanini in tribuna con la borsa di ordinanza. Oggi a confermarla è il tecnico dell'Atletico Carrara, Andrea Danesi. «Quella del San Marco Avenza - spiega il trainer Danesi - è stata una mossa scorretta, visto che il passaggio dei due giocatori era stato ultimato il martedì precedente la data dell'incontro». Il mister poi aggiunge: «Non so se il risultato della partita sarebbe cambiato pootendo schierare in campo questi due giocatori, ma sicuramente le assenze di Pieri e Stefanini sono state determLnanti. Gli schemi offensivi sperimentati in allenamento - chiarisce meglio Danesi - presupponevano la presenza di Pieri, che avrebbe dovuto battere i calci piazzati». Condizionato o meno, il risultato del quarto derby storico tra San Marco Avenza e Atletico Carrara non è molto dissimile dall'esito di quelli che lo hanno preceduto: 3-2 per il San Marco Avenza nel derby di Coppa dello scorso anno; 2-2 nel derby di andata del campionato di Prima categoria; ancora 3-2 per il San Marco Avenza in quello di ritorno

«Danesi non sa quel che dice» Caso San Marco-Atletico, la replica del dg Gemignani

il Tirreno — 13 settembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


CARRARA. Non si placa la polemica su S. Marco Avenza-Atletico Carrara. Il S. Marco replica al tecnico dell'Atletico Andrea Danesi, che ha accusato i rossoblù di avere bloccato il transfert di alcuni giocatori per vincere la gara. A parlare è il dg del S. Marco Alberto Gemignani. «Andrea Danesi - attacca Gemignani - non deve permettersi certe affermazioni. Se dovesse ricapitare adiremo le vie legali per tutelare l'immagine del San Marco». Gemignani nega che il blocco dei trasfert sia dipeso dal S. Marco: «Se Danesi si fosse informato, avrebbe saputo che il passaggio delle liste di Pieri e Stefanini all'Atletico doveva essere contestuale a quello della lista di Andreani al San Marco. Le liste di Pieri e Stefanini - continua Gemignani - sabato erano pronte, quella di Andreani no. La cosa forse è dipesa dalla Federazione e non dall'Atletico, che comunque avrebbe potuto muoversi in anticipo, se avesse ritenuto indispensabile la conclusione della trattativa». Gemignani accusa Danesi di non avere cognizione di causa: «Lo scambio è stato portato avanti dal presidente dell'Atletico Giovanni Frediani e dal segretario Renato Biagioni, che erano al corrente dello stato delle cose». In tal caso, perché Kensy Pieri e Alessandro Stefanini si sarebbero presentati al campo convinti di giocare? «Evidentemente - dice Gemignani - c'è un problema di comunicazione interna alla società nerazzurra». Gemignani rigetta l'accusa che il blocco dei transfert fosse finalizzato a vincere il derby: «Non abbiamo bisogno di questi mezzi e mi stupisco che un'accusa del genere venga dall'Atletico Carrara, a cui lo scorso anno abbiamo ceduto diversi giocatori in un'ottica di vera collaborazione e non di sterile contrapposizione». «In ogni caso - conclude - a parlare non avrebbe dovuto essere Danesi, perché se i tecnici non devono essere condizionati nel loro lavoro dai dirigenti, vale anche il contrario». L'Atletico, comunque, la sua rivincita sul derby di sabato sera sembra essersela già presa, se non sul campo, sul tavolo delle trattative di mercato: è di ieri la notizia che l'attaccante ex S. Marco Silvio Borghini sarebbe passato alla concorrenza. Questa la reazione di Gemignani: «Per Borghini la scorsa stagione abbiamo fatto un grande sacrificio economico. Abbiamo mantenuto quanto promesso, nonostante si fosse infortunato, e non sul campo, ma sul lavoro. Questo è il modo in cui ci ha ripagato».

SAN MARCO KO Nicelli assolve i suoi

il Tirreno — 02 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


CARRARA. Sembrerebbe una partenza in sordina quella del San Marco Avenza nel campionato di Prima categoria, considerato il bilancio delle prime due giornate: una sconfitta interna e un pareggio fuori casa. Nonostante i risultati poco brillanti ottenuti dalla squadra sul campo, le grandi aspettative della società rossoblù non sembrano essersi ridimensionate e il tecnico Roberto Nicelli è meno preoccupato di quanto ci si potrebbe aspettare: «Non credo - dichiara - che il pareggio esterno di domenica contro il Capezzano Pianore sia un risultato negativo. Mi rendo conto che un punto in classifica non cambia le cose, ma ho visto giocare una squadra diversa rispetto a quella dell'esordio e questo mi basta». «Ai miei giocatori - continua Nicelli - non posso rimproverare nulla, perché si sono battuti con carattere, volontà e grande concentrazione, ottenendo un pareggio in trasferta contro una formazione impegnativa e su un campo ai limiti della praticabilità». Nicelli non nega che i suoi abbiano commesso qualche ingenuità: «Il gol del Capezzano è scaturito da una nostra incertezza difensiva - ammette - e Macchiarini ha sbagliato un rigore che avrebbe potuto cambiare l'esito della partita. La squadra però ha costruito molto e creato una grande quantità di occasioni. Il gol di Emiliano Biggi, a due minuti dalla fine, è solo l'unica che siamo riusciti a sfruttare». Nicelli non tralascia di fare qualche previsione sull'andamento del campionato: «Dall'idea che mi sono fatto - dice l'allenatore - quello di quest'anno sarà un campionato ancora più ostico dell'anno scorso. Ci sono un gran numero di squadre, tutte sullo stesso livello e questo mi fa presumere che la classifica sarà estremamente corta». Domenica prossima il San Marco affronterà in casa lo Sporting Club 2001 nella partita valida per il terzo turno di campionato, ma intanto oggi alle 15.30 la squadra di Nicelli gioca la partita di andata del secondo turno di Coppa Toscana in trasferta contro il Podenzana. «La Coppa - afferma Nicelli - ha la sua importanza e non ho intenzione di utilizzarla per fare sperimentazioni. E chiaro che qualche modifica alla formazione dovrò apportarla, considerata la squalifica di Pagani e l'assenza di qualche giocatore dovuta a motivi di lavoro».

Sporting Club sterile, passa il S. Marco Avenza

il Tirreno — 07 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


S. MARCO AVENZA SPORTING 2001 1 0 SAN MARCO AVENZA: Tinfena, Salvetti, Ferri, Frediani, Pagani, Laghi, Barbieri, Zoppi, Biggi, Danesi F., Macchiarini. A disp: Venturini, Biagioni, Bertini, Squassoni, Danesi M., Barone. All.: Roberto Nicelli. SPORTING CLUB 2001: Angelini, Bonanni, Magagnini, Malatesta, Biagioni, Fanani, Lunardi, Marigliani, Bosi, Satti, Mori, Vanni. A disp: De Lucia, Fantoni, Pioli, Prosperi, Terni. All.:Giampiero Vanni. ARBITRO: Salvatore Giannini di Pisa. RETE: 2' Biggi. CARRARA. Conquista la sua prima vittoria in campionato il San Marco Avenza, che batte 1-0 in casa lo Sporting Club 2001. Una vittoria sostanzialmente meritata quella della squadra di Roberto Nicelli, anche se scaturita da un gol segnato al 2' di gioco. A firmarlo l'attaccante Emiliano Biggi, che, sfruttando un rinvio della difesa rossoblù, infilza l'incolpevole Angelini con un pallonetto da fuori area. Il resto del primo tempo è praticamente un monologo del San Marco, che, utilizzando le grandi capacità di verticalizzazione del difensore esterno sinistro Luca Laghi e dell'ala destra Emanuele Barbieri, costruisce, ma non concretizza. Sul finire della prima frazione di gioco, il San Marco ha una raffica di occasioni per raddoppiare il vantaggio, la più ghiotta delle quali viene sprecata da Macchiarini, che, al 44', spara sul portiere una palla d'oro procuratagli da Biggi. L'inizio della ripresa è segnato da un ribaltamento degli equilibri in campo, con lo Sporting Club impegnato in una costante azione di pressing e il San Marco schiacciato nella propria metà campo nel tentativo di limitarne gli effetti. Col trascorrere dei minuti perde incisività il tandem d'attacco rossoblù Biggi - Macchiarini, sostituito, con scarso risultato, dalla coppia Bertini - Barone, che costruisce un'unica azione pericolosa al 90', senza riuscire a sfruttarla. Non meno sterile si rivela la supremazia territoriale della formazione ospite, incapace di approfittare della lunga serie di calci piazzati guadagnati

Il San Marco Avenza tenta di risalire, il portiere di casa Canal vanifica tutti gli sforzi con parate miracolose Bagni di Lucca Corsagna fa centro con Filippini

il Tirreno — 14 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


B.L. CORSAGNA S. MARCO AVENZA 1 0 B.L. CORSAGNA: Canal, Grasseschi, Peri, Amidei, Galli (81' Allegretti), Renucci, Volpi, Grassi, Paganelli (75' Amaducci), Filippini, Dommini (63' Cerasomma). All.: Pieri L. S. MARCO AVENZA: Pinsera, Biagioni, Danesi M., Frediani, Pagani (42' Biggi), Ferri, Barbieri (85' Domenichelli), Laghi, Macchiarini, Danesi F., Squassoni (77' Ravenna). All.: Micelli. ARBITRO: Reni di Pistoia. RETE: 17' Filippini. NOTE: espulsi: 71' Amidei, 85' Papera (direttamente dalla panchina), 91' Biggi. BAGNI DI LUCCA. Il Bagni di Lucca Corsagna ottiene la prima vittoria stagionale battendo per 1-0 il San Marco Avenza con una rete realizzata al 17' del primo tempo dal bomber Filippini. La partita è stata a dire la verità molto brutta però la vittoria è importante perché la formazione locale specialmente dopo anche la sconfitta sfortunata di Massarosa di domenica scorsa era chiamata ad ottenere il massimo dei punti dalla partita. La formazione ospite era salita in terra garfagnina con il chiaro intento di tornare a casa senza subire danni, ma la rete realizzata al 17' da Filippini bravo in area di rigore a riprendere un rimpallo e a mettere la sfera in rete, l'ha condannata alla sconfitta. La partita non è stata molto bella forse una delle più brutte viste allo stadio delle Terme ma troppo importante per i padroni di casa per ottenere i tre punti. Nel secondo tempo si è elevato al rango di eroe del match il portiere Canal che in almeno tre circostanze con grandi interventi ha negato la gioia agli ospiti almeno del pareggio al 57' su Macchiarini, al 61' su Biggi e ancora al 70' su Biggi. Da ricordare l'espulsione al 71' di Amidei, poi all'85' del giocatore in panchina Papera e poi gli ospiti proprio in tempo di recupero con Biggi sono rimasti in 10. (l.b.)

COLPO DI SCENA Luciano Marracci a sorpresa da oggi è passato al Filvilla

il Tirreno — 25 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


VILLAFRANCA. Luciano Marracci è il nuovo allenatore del Filvilla. L'annuncio è stato dato dal presidente Franco Rapalli e dal consigliere tecnico Zerbino Cavalli, da sempre amico ed estimatore del neo allenatore giallonero. Per Marracci si tratta di un ritorno alle origini visto che aveva già allenato la Villafranchese 22 anni fa nel campionato di 1a categoria quando, malgrado il secondo posto in classifica alle spalle dell'Aullese che venne poi promossa, fu allontanato dall'allora presidente Pratici ma proseguì con ottimi risultati una carriera che può vantare ben nove promozioni all'attivo. L'altro precedente lunigianese del tecnico è la stagione 1994-95 sulla panchina dell'Oratorio Cabrini per poi passare al San Marco Avenza e al Marina Portuale che guidò entrambe con un salto doppio dalla Prima all'Eccellenza. La notizia del suo ingaggio è arrivata quasi a sorpresa, ma è stata accolta ugualmente con grande entusiasmo nell'ambiente villafranchese che conta sulle doti di Marracci per rilanciare le proprie quotazioni alla vigilia del delicato derby di domenica prossima contro il Podenzana. (p.t.)

Il San Marco non deve distrarsi col Pietrasanta che vuole risalire

il Tirreno — 26 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


CARRARA. Si gioca oggi pomeriggio alle 16 la settima giornata del campionato Juniores Regionale, che vede le due squadre provinciali, del San Marco Avenza e del Romagnano, impegnate in gare decisive per il consolidamento della loro posizione in classifica. Il San Marco Avenza, in terza posizione con dieci punti in classifica, affronta in casa il fanalino di coda Pietrasanta, che ha al proprio attivo soltanto tre punti in graduatoria. Il pronostico è favorevole alla squadra di Lorenzetti, che ovviamente vorrà riscattarsi dalla sconfitta esterna subita sabato scorso ad opera del Ponte del Giglio. Punterà alla vittoria anche il Romagnano, che divide con il San Marco la terza posizione in classifica. La formazione di Brizzi, reduce dalla vittoria della scorsa settimana sul Ninfea Torre del Lago, se la vede fuori casa con lo Stiava. Si disputa oggi, alle 15.30, anche il quarto turno del campionato Juniores Provinciale, che vede al momento in pole position, con punteggio pieno, insieme al Montignoso, due formazioni di Carrara: il Fossone e il Marina la Portuale. Entrambe le formazioni sono oggi impegnate in gare particolarmente difficili. La Portuale, uscita vincitrice dall'ultima trasferta contro il Viareggio, gioca in casa con il Filetto Villafranca, che, al momento, detiene il quarto posto in graduatoria con 4 punti all'attivo. Il Fossone, reduce dalla vittoria sui massesi del San Pio X, affronta invece fuori casa il Bonascola, che ha un solo punto in classifica, ma che, quando gioca in casa un derby, non perdona. Questi gli altri scontri in programma: Capezzano Pianore - C.G.C. Viareggio; Montignoso - Ricortola; Piano di Conca - Fivizzano; San Pio X- Ricortola. Turno di riposo per il Montana. -

Il Romagnano si dispera e rimpiange un palo e un pallone che ha danzato sulla linea di porta Il San Marco Avenza recupera nei minuti finali

il Tirreno — 28 ottobre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


ROMAGNANO SAN MARCO AVENZA 1 1 ROMAGNANO: Alberti R., Mariotti, Menchini, Tornaboni, Lazzini, Vannucchi, Leka, Valentini, Alberti A. Bertuccelli, Berti. A disposizione Pennacchi, Mosti, Bertelloni, Ceragioli, Guidugli. All. Mosti. SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Domenichelli, Frediani, Ferri, Laghi, Barbieri E., Zoppi, Macchiarini, Danesi, Squassoni. A disposizione Tinfena, Gandolfi, Mussi, Ravenna, Barbieri A., Urenna. All. Nicelli. ARBITRO: Ghionzoli di Pisa. RETI: al 25' Berti, all'82' Barbieri A. di Roberto Bugliani MASSA. Ancora una volta gli amaranto del Romagnano si devono accontentare del pareggio sul proprio terreno questa volta con i cugini del San Marco Avenza. Il risultato finale - 1 a 1 - può essere considerato giusto visto il gioco che gli atleti hanno prodotto in campo. Forse nel primo tempo i locali avrebbero meritato di più perché oltre alla rete di Berti c'è stato un paolo colpito da Alberti e un salvataggio sulla linea di porta a portiere battuto. La ripresa ha visto invece un San Marco più determinato, ben sistemato in difesa, con veloci azioni in avanti e proprio a dieci minuti dalla fine su punizione agguantavano il pareggio con Barbieri che era subentrato a un compagno infortunato. C'è da dire però che oggi i padroni di casa giocavano senza tre titolari del valore di Novani, Chesi e Mazzoni e la loro assenza si è fatta sentire. Come si fa sentire la mancanza di qualcuno che metta la palla in rete. Siamo certi però che Mosti saprà riportare la squadra ai livelli di inizio campionato. Il gioco in campo si vede come si vedono determinazione e volontà e a ranghi completi le vittorie arriveranno certamente.

DECIDE CARNESECCA Filvilla, blitz con il San Marco All'Avenza senza nove titolari non riesce il recupero

il Tirreno — 04 novembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


SAN MARCO FILVILLA 0 1 SAN MARCO: Venturini, Biagioni, Domenichelli, Frediani, Pagani, Ferri, Barbieri, Zoppi (46'Salvetti), Macchiarini, Danesi (84'Squassoni), Ravenna (56'Laghi). A disp.: Tonelli, Mitrotti, Barbieri. All.: Nicelli. FILVILLA: Pianti, Albareni, Cavalli, Mattei (60'Bonni), Fornesi, Guerrato, Giacché, Caldi Andrea, Carnesecca (70'Vannini), Fontana, Giannotti. A disp.: Ciampini, Locciola, Mariani, Ceccardi, Giacopinelli. All.: Maracci. RETE: 42'Carnesecca. NOTE: Ammoniti: Albareni, Cavalli, Fornesi, Guerrato, Biagioni. Espulso al 76'Bonni. CARRARA. Il Filvilla espunga con il risultato di 1-0 il campo del San Marco Avenza dove per due stagioni con buoni risultati aveva lavorato proprio Maracci, attuale tecnico dei lunigianesi. Da segnalare in ogni caso la formazione largamente rimaneggiata del San Marco che in questa occasione non può disporre di ben nove titolari e con Laghi a mezzo servizio. Primo tempo veramente incolore con il San Marco incapace di costruire e anche poco grintoso. Unica azione degna di nota per i padroni di casa al 15' con Macchiarini che dopo aver dribblato un difensore avversario si allarga troppo e permette a Pianti di parare senza troppo difficoltà. Il Filvilla riesce intanto, sopratttuto sul finale del primo tempo, ad avvicinarsi pericolosamente alla porta avversaria. Al 39' Carnesecca di testa impegna Venturini. Al 41' Garrone con un tiro da fuori area manca di poco lo specchio della porta. Al 42' Carnesecca, da solo davanti al portiere, stoppa di piede un suggerimento di Fontana e dopo una finta smarcante ai danni di Venturini realizza il gol dell'1-0. La ripresa si apre con un San Marco che non si dimostra troppo reattivo fino a quando si registra l'entrata in campo di Laghi che con convinzione prende in mano centrocampo e difesa. Ma se nei reparti arretrati la situazione migliora, i rossoblù però non riescono a rendersi più di tanto pericolosi in avanti e non riescono nemmeno a sfruttare come sarebbe stato necessario la superiorità numerica dopo l'espulsione di Bonni al 76'. Gli unici tiri che costringono Pianti agli straordinari sono quelli di Domenichelli e Laghi entrambi da fuori area

GRANATA ANCORA SOTTOTONO Un ottimo San Marco Avenza strapazza il Barbarasco del nuovo allenatore Ciri

il Tirreno — 11 novembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


BARBARASCO S. MARCO AVENZA 0 3 BARBARASCO: Nista, Di Meo, Michelucci (82' Benedetti), Musetti, Della Catta, Bugliani, Costa (71' Spadoni D.), Caldi, Baldini, Cervara (68' Milani), Lertola. All.: Ciri. SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni (66' Salvetti), Laghi, Frediani, Ferri, Pagani, Barbieri (76' Gassani), Zoppi, Bardi, Danesi, Macchiarini (77' Biggi). All.: Nicelli. ARBITRO: Marsili di Viareggio. RETI: 15' Macchiarini, 49' Bardi, 79' Biggi. BARBARASCO. Al Barbarasco non basta il cambio di allenatore per ritrovare la via del successo. In settimana Piero Ciri aveva sostituito Enrico Corsellini ma il risultato non ha ancora una volta sorriso alla compagine granata. Il nuovo tecnico dovrà ancora lavorare molto sia sul piano tecnico - atletico che psicologico prima di avere a propria disposizione un gruppo che possa lottare per la salvezza. Anche la società dovrà fare ritorno sul mercato visto che la rosa a disposizione necessita di alcuni miglioramenti strutturali soprattutto in attacco ed a centrocampo. Malgrado una buona disposizione tattica il Barbarasco è mancato di grinta e determinazione finendo per essere travolto dal San Marco Avenza che ha sfruttato i punti deboli dei padroni di casa ottenendo il risultato pieno. Nella compagine avenzina buono l'esordio di Bardi che è già un punto di riferimento per tutta la squadra. La prima occasione è del Barbarasco che al 9' su punizione sfiora il palo poi al 15' passano gli ospiti con Macchiarini che sfrutta un errore difensivo ed insacca alle spalle di Nista. Il Barbarasco accenna una reazione ed al 31' Baldini su passaggio di Lertola sfiora il pari. In avvio di ripresa raddoppia il San Marco con l'ottimo Bardi che con un forte tiro di destro supera Nista. Reagisce il Barbarasco con Cervara e Baldini ma nelle due occasioni è bravo Venturini. Al 67' ci prova senza fortuna Caldi ed al 76' Della Catta impegna Venturini con un colpo di testa. Al 79' Bardi dalla fascia sinistra supera anche il portiere e crossa per Biggi che di testa segna la rete del 3-0 con la porta ormai sguarnita. Dunque un duro lavoro attende mister Ciri che dovrà trasmettere alla squadra tutta la sua esperienza e, con adeguati rinforzi, potrà ridare credibilità e fiducia a questa squadra

Si è imposto meritatamente su un ostico Borgo a Mozzano Vittoria risicata del San Marco su un campo quasi impraticabile

il Tirreno — 18 novembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


S. MARCO AVENZA BORGO A MOZZANO 1 0 SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Laghi, Frediani, Ferri, Pagani, Barbieri, Zoppi, Bardi, Danesi F., Biggi. A disposizione: Cioli, Domenichelli, Statella, Macchiarini, Salvetti, Casani. Allenatore: Nicelli. BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Bacci, Del Sarto, Lecchesi, Giusti, Santoni, Zanfabro, Barbuti, Zani, Giordani, Micheletti. A disposizione: Tonarelli, Marotta, Panzani, Campani, Ceragioli, Ravani, Reverberi. Allenatore: Marracci. ARBITRO: Controzzi di Pisa. RETE: 56' Statella. NOTE: Ammoniti Barbuti, Bacci, Zanfabro, Barbieri, Bardi. CARRARA. Meritava vittoria del San Marco Avenza, che, su un campo ai limiti della praticabilità, è riuscito a imporsi su una squadra ostica come il Borgo a Mozzano. Nel secondo successo consecutivo della formazione di Roberto Nicelli ha avuto un peso determinante il nuovo acquisto Statella, che, al suo esordio in maglia rossoblù, ha messo a segno il gol della vittoria. Si è trattato di una partita tesa, caratterizzata da numerosi falli, che hanno comportato continue interruzioni del gioco e numerose ammonizioni. La cronaca. Il primo tempo vede un sostanziale dominio del San Marco Avenza, che batteil maggior numero di punizioni, senza riuscire a però a sfruttarle concretamente. Guadagna una serie di calci piazzati anche il Borgo a Mozzano, ma è il San Marco a disporre delle due uniche reali occasioni di passare in vantaggio. Al 30' Federico Danesi, servito da Bardi, prova da sinistra un tiro sul quale si fa trovare pronto Pellegrini e, al 45', Bardi, tenta da destra un diagonale rasoterra, che finisce di poco al di là del palo. In avvio di ripresa è Statella, entrato da cinque minuti al posto di Zoppi, a segnare, sfruttando una punizione dal limite dell'area. Segue il tentativo di reazione del Borgo a Mozzano, che però, sotto porta, si rivela meno incisivo del San Marco, complice la buona prova del giovane portiere Venturini, decisivo in almeno un paio di occasioni

I locali vanno in vantaggio e poi si fanno raggiungere Piano di Conca e il S. M. Avenza dividono la posta senza sussulti

il Tirreno — 25 novembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


PIANO DI CONCA S. MARCO AVENZA 2 2 PIANO DI CONCA: Tinghi, Lippi, Benedetti, Bertelloni (dal 79' Bertacchi), Nani, Levantini, Di Clemente (dal 46' Sargentini), Della Latta, Colombini, Pucci (dal 24' Grotti), Buono. A disp.: Tripiciano, Simonini, Lanza, Pedonese. All.: Palumbo. S.M. AVENZA: Venturini, Biagioni, Laghi, Frediani (dal 77' Cesari), Ferri, Pagani, Barbieri, Statella (dal 75' Zoppi), Bardi, Danesi, Biggi (dal 66' Macchiarini). A disp.: Cioli, Domenichelli, Salvetti. All.: Micelli. ARBITRO: D'Addario di Pisa. RETI: 48' Buono, 58' Bardi, 61' Bardi (rig.), 64' Lippi. PIANO DI CONCA. Pareggio nel complesso giusto tra Piano di Conca e San Marco Avenza al termine di un incontro aperto ad ogni soluzione. Al 3' tiro fuori area di Bardi, per gli ospiti. Al 23' Buono scatta in contropiede sulla tre quarti avversaria. Biagioni, ultimo uomo, lo cintura mettendolo a terra. L'arbitro, incerto sull'effettiva posizione del difensore, si limita ad ammonire il giocatore del S.M. Avenza. Al 31' ancora pericolosi i padroni di casa. Diagonale di Nani, al termine di una prolungata azione al limite dell'area, che sorprende Venturini ma sfiora l'esterno del palo. Al 36', sul fronte opposto, punizione dal limite di Bardi che Tinghi para in due tempi. La ripresa si apre con il vantaggio del Piano di Conca. Al 3' punizione di Della Latta dalla tre quarti sbuca in mischia il piede di Buono che in scivolata segna. La reazione ospite si concretizza al 12'. Cross di Bardi per Biggi che supera Tinghi ma viene deviato in scivolata in angolo da Lippi. Sul corner giunge il pareggio ospite. Tinghi chiama la palla ma Bardi si inserisce anticipando il portiere e segnando di testa. Al 16', su mischia, l'arbitro, peraltro lontano dall'azione rileva un fallo di Lippi su Bardi e decreta un rigore contestato dai padroni di casa. Dal dischetto lo stesso Bardi trasforma nonostante Tinghi intuisca la traiettoria. Occorrono solo 4' al Piano di Conca per il pareggio. Respinta corta di Venturini su punizione di Levantini che Buono alza al limite dell'area per la deviazione di Lippi.

Mister Nicelli ottimista «Con il Conca ci ha tradito la volontà

il Tirreno — 30 novembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


CARRARA. Il San marco Avenza sembra essere uscito dalla crisi di inizio stagione, momento no che è da imputare in gran parte agli infortuni che si sono susseguiti a raffica fin dalle prime giornate. Il pareggio esterno con il Piano di Conca per 2-2 è un buon risultato, ma qualcosa di più forse i rossoblù potevano farlo. Il tecnico Roberto Nicelli ha così commentato: «E stata una partita buttata via. Eravamo, e siamo, nettamente superiori ai nostri avversari, ma eravamo deconcentrati e siamo scesi in campo con un approccio mentale sbagliato. Speriamo che tutto questo ci serva da lezione. Infatti, anche con il Piazza al Serchio, nostro futuro avversario, non dobbiamo più commettere queste ingenuità. In questa situazione ci servono punti per allontanarci dalle zone calde. Se saremo competitivi con le prime della classifca lo vedremo con il tempo, partita dopo partita. Non bisogna montarsi la testa, ma cercare una nostra identità. Una squadra che vuole imporsi tra le prime deve saper chiudere un incontro sul 2-1. Sui nuovi aquisti Bardi e Statella non ho dubbi: sono ottimi giocatori; il secondo deve però recuperare una migliore condizione fisica».

Piazza al Serchio gioca in dieci per sessanta minuti Il San Marco Avenza vince ma ha faticato più del previsto

il Tirreno — 02 dicembre 2002   pagina -1   sezione: SPORT


SAN MARCO P. AL SERCHIO 2 1 SAM MARCO: Venturini, Biagioni, Salvetti(65'Vrenna), Frediani(70'Laghi), Pagani, Domenichelli, Barbieri, Statella(80'Ravenna), Macchiarini, Danesi, casani. A disp.: Cioli, Mitrotti, Mussi. All.: Nicelli. PIAZZA AL SERCHIO: Franceschini, Malatesta, Castelli(70'Bertei), Castagnoli, Librizzi, Biagioni, Giannasi, Magistrelli, Toni, Tagliasacchi, Tamburi(70'Angelini). A disp.: Lunardi, Tersili, Arcangeli. All.: Santoni. ARBITRO: Sergi di Pisa. RETI: 31'Toni(rig), 36'Statella(rig), 84'Barbieri. CARRARA. Il San Marco Avenza vince per 2-1 ma con fatica su un Piazza al Serchio che nonostante l'inferiorità numerica a causa dell'espulsione di Iacopini per quasi sessanta minuti non ha di certo sfigurato. La partita non è stata delle più esaltanti con i padroni di casa privi dei due centravanti Biggi-Bardi e con gli ospiti costretti a difendersi dopo l'espulsione di uno di loro. Non accade nulla fino al 15' qundo dopo una convulsa mischia in area del San Marco Castelli in scivolata prova la conclusione. Un minuto dopo Domenichelli su punizione, e solo sui calci piazzati i ragazzi di Nicelli riusciranno a rendersi pericolosi, cerca la porta ma Franceschini prevede tutto e para senza grandi difficoltà. Al 31'Toni viene atterrato da Pagani in area rossoblù e l'arbitro senza esitazioni concede il panalty. A realizzarlo lo stesso Toni. Al 36' la reazione allo svantaggio del San Marco si concretizza con un rigore concesso per fallo su ultimo uomo e insaccato da Statella. Nella ripresa gli apuani tentano l'assedio ma non riescono a rendersi quasi mai pericolosi. Il Piazza al Serchio invece sembra accontentarsi dell'1-1 e le uniche azioni da gol le cerca su contropiede con un Toni bravo a trovare gli spazi nelle maglie della squadra rossoblù. Unica conclusione a rete degna di nota al 60'quando Macchiarini riesce a calciare nonostante l'uscita su di lui da parte di Frasnceschini, ma la palla va fuori. Al 84'la rete del 2-1: calcio di punizione per fallo di Malatesta su Macchiarini all'altezza della bandierina. Lo stesso Macchiarini calcia e Barbieri saltando più in alto di tutti riesce ad infilare

Tecnici a confronto in vista del derby fra Atletico Carrara e San Marco

il Tirreno — 06 dicembre 2002   pagina 16   sezione: MASSA

   CARRARA. Sono i tecnici di Atletico Carrara e San Marco Avenza e le loro squadre si affrontano domenica alla “Fossa dei Leoni” nell’atteso derby. Si tratta di Andrea Danesi e Roberto Nicelli che, in vista del big match, abbiamo messo a confronto in un’intervista a domande incrociate.
   Grado di difficoltà della partita di domenica.
   Danesi: “Molto impegnativa”. Nicelli: “Trattandosi di un derby, non potrà che essere una partita difficile”.
   La strategia, comprensiva di modulo di gioco.
   Danesi: “Come sempre votata all’attacco, ma non entro nello specifico: non voglio scoprire le mie carte”. Nicelli: “Salvo imprevisti punterò sul 3-4-1-2, con Biggi e Macchiarini in attacco e Statella sulla trequarti”.
   Dia un voto alla condizione fisica e uno a quella psicologica della sua squadra.
   Danesi: “Otto e mezzo alla condizione fisica, sette e mezzo a quella psicologica”. Nicelli: “Otto al fisico, nove alla mente”.
   Defezioni annunciate.
   Danesi “Solo quella di Bigarani, che è squalificato. Poi la squadra è al completo”. Nicelli: “Non saranno disponibili Bardi e Ferri per infortunio, Barbieri squalifica”.
   Il giocatore avvesario che teme di più.
   Danesi: “Statella, considerato che Bardi non dovrebbe giocare”. Nicelli: “Pieri. Spero che Danesi non lo faccia giocare. I suoi calci piazzati sono molto insidiosi”.
   Un aggettivo per il suo diretto concorrente.
   Danesi: “Preparato”. Nicelli: “Imprevedibile”.
   Qual è l’obiettivo irrinunciabile e perchè.
   Danesi: “La vittoria perchè la mia squadra deve stare sopra il San Marco in graduatoria e non sotto”. Nicelli: “L’obiettivo irrinunciabile è il pareggio perchè quello a cui puntiamo resta la salvezza”.
   Il suo pronostico.
Danesi: “Un bel 2-1 per noi”. Nicelli: “Verosimilmente 2-2”. (mic.nic.)

Atletico e San Marco lotta a metà classifica

il Tirreno — 08 dicembre 2002   pagina 14   sezione: MASSA

   CARRARA. Oggi alle 14.30 alla Fossa dei Leoni sarà di scena il derby tra l’Atletico Carrara e il San Marco Avenza per il campionato di Prima Categoria. Notizie delle ultime ore danno il forfait sicuro per i neroazzurri del centrocampista Gemignani infortunatosi venerdì sera nell’allenamento di rifinitura. Questa assenza costringerà il tecnico dell’Atletico, Andrea Danesi, a rivedere il suo centrocampo da cui manca anche Venturini. Per il San Marco non saranno disponibili Ferri e Bardi, infortunati, e Barbieri squalificato. Le due formazioni carraresi dovranno rivolgere uno sguardo anche alle altre partite in programma oggi poiché entrambe le compagini apuane sono ora a metà classifica e un risultato negativo potrebbe rigettare una delle due nelle zone più basse della classifica

Nicelli: «Venturini il migliore in campo? No, non è vero»

il Tirreno — 13 dicembre 2002   pagina 13   sezione: MASSA


   CARRARA. Pareri contrastanti più nella forma che nella sostanza quelli emersi nella consueta intervista settimanale fra i due allenatori dell’Atletico Carrara e del San Marco Avenza sul derby vinto dai rossoblù per una rete a zero.
   Il tecnico dell’Atletico Andrea Danesi ha così commentato la prestazione dei suoi: «Un unico errore difensivo da parte dei miei ragazzi ha permesso al San Marco di segnare la rete della vittoria. Questo non inficia la bella prestazione dei miei giocatori. Avrei potuto scegliere uno schieramento più cauto, invece ho preferito schierare tre punte e una mezza punta. Un attacco nato per pungere ma che domenica non è stato in grado di farlo: i miei bomber erano sempre in ritardo sui difensori del San Marco che così potevano allontanare le palle più pericolose. E’ un periodo che giochiamo bene ma non raccogliamo punti. E ora con una classifica corta i prossimi scontri diventano importanti. Nel prossimo match esterno col Bagni di Lucca non disporrò di due centrocampisti: Gemignani fuori un mese, Venturini che riprenderà solo dopo la pausa natalizia. In compenso dovrebbe riprendere a giocare il mediano Castellini che ha risolto i suoi problemi di lavoro e di questo gradito ritorno bisogna darne atto al ds Giorgio Doretti che dovrebbe al più presto recuperarci un altro attaccante. A prescindere dai rinforzi in attacco il ritorno di Castellini mi riempie di fiducia».
   Per Roberto Nicelli, tecnico del San Marco Avenza, il predominio dell’Atletico nel derby è stato molto relativo. «Senza togliere nulla - ha dichiarato - all’Atletico, squadra e società che stimo molto, nonostante il pressing del primo tempo non si sono verificate situazioni da gol nitide per loro: niente salvataggi sulla linea, niente legni e nessun rigore reclamato. Tanto che le occasioni da gol più chiare le abbiamo avute noi. Nella prima frazione siamo partiti contratti e un campo così non poteva esaltare giocatori molto tecnici come Statella. Non condivido l’idea che il mio portiere Venturini sia stato il migliore in campo perché non impegnato più di tanto. Da alcune situazioni poteva anche nascere un gol per l’Atletico ma forse i suoi attaccanti stanno attraversando un momento di calo come è naturale che sia in una stagione».

I pronostici di Nicelli e Baicchi sul derby della Covetta tra San Marco e Podenzana

il Tirreno — 14 dicembre 2002   pagina 15   sezione: MASSA


   CARRARA. Sono i tecnici di San Marco Avenza e Podenzana e le loro squadre domani si affrontano alla Covetta in uno scontro al vertice della classifica del campionato di Prima Categoria. Stiamo parlando del veterano Roberto Nicelli e dell’emergente Franco Baicchi, che, alla vigilia della partita, abbiamo messo a confronto.
   Posizione in graduatoria e risultati all’attivo. Nicelli: quarto in classifica con 5 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Baicchi: primo con 8 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta.
   Grado di difficoltà della partita di domenica espresso in voto.
   Nicelli: «Dico 8, tolgo un punto per le assenze di Babboni e Casoni».
   Baicchi: «9, ma solo tenendo in considerazione infortuni e squalifiche dei miei giocatori».
   Le defezioni annunciate.
   Nicelli: «Non ce ne sono. Credo di recuperare anche Ferri».
   Baicchi: «Babboni e Casoni per squalifica, Perugna e Calcagnini per infortunio, Perrone, Righetti e Costa per risoluzione del contratto».
   La sua strategia, comprensiva di modulo di gioco.
   Nicelli: «Squadra che vince non si cambia. Confermo formazione e 3-4-1-2 di domenica scorsa».
   Baicchi: «Considerando disponibili Timbro e Dapretto, 4-4-2».
   Che cosa ha in più la squadra avversaria?
   Nicelli: «Un maggior rodaggio».
   Baicchi: «Un po’ di grinta».
   Che cosa ha in meno la squadra avversaria?
   Nicelli: «I ricambi. La mia rosa è più ampia».
   Baicchi: «L’organizzazione».
   Un aggettivo per il suo diretto concorrente.
   Nicelli: «Ne dico due. Ambizioso e capace».
   Baicchi: «Determinato».
   Il suo pronostico.
   Nicelli: «E’ ammessa una doppia? Per scaramanzia dico che finisce per un pareggio per due a due».
   Baicchi: «Uno a zero per me».
-

Pietrasanta-San Marco 1-1

il Tirreno — 06 gennaio 2003   pagina 12   sezione: VIAREGGIO

S.MARCO AVENZA
PIETRASANTA
1 1 SAN MARCO AVENZA: Cioli, Biagioni, Laghi (25’ Salvetti), Statella (70’ Frediani), Pagani, Danesi M. (51’ Barbieri E.), Domenichelli, Zoppi, Macchiarini, Danesi F., Barone. A disp.: Venturini, Casani, Ferri, Barbieri A. All. Roberto Nicelli.
PIETRASANTA: Tessa, D’Andria, Barsaglini, Venturini, Magri, Giannarini (80’ Luisi), Fiorentini, Sigali, Magnani (69’ Dati), Tognini, Baldacci (76’ Gassani). A disp.: Benedetti, Bergamini. All: Carlo Venè.
ARBITRO: Michele Vitigliano di Pisa.
RETI: 82’ Barone, 91’ Venturini.
NOTE: Ammoniti 59’ Barone, 86’ Luisi, 92’ Salvetti.

   CARRARA. Si risolve in un equo pareggio lo scontro tra San Marco Avenza e Pietrasanta.
   Un risultato tanto acciuffato in extremis, quanto meritato dalla formazione di Venè, che, almeno nel primo tempo, domina indiscutibilmente la partita.
   Già al 10’ di gioco il San Marco corre il primo pericolo su un tiro al volo, dal limite dell’area, di Baldacci, che finisce di poco fuori dai pali. Al 20’ è Fiorentini, su punizione battuta da Baldacci, a tentare il gol di testa.
   La formazione di Nicelli si limita a contrastare le azioni del Pietrasanta e solo al 25’ Barone guadagna la prima punizione da distanza interessante, sprecata da Zoppi contro la barriera.
   Proseguono gli attacchi del Pietrasanta, che, al 35’ con Tognini, sfiora il gol, sventato con decisione e precisione dal bravo Cioli.
   Decisamente più equilibrato il secondo tempo, che registra la crescita progressiva del San Marco Avenza, fino a culminare nel gol del vantaggio, siglato, all’82’, da Simone Barone su punizione da fuori area.
   Tempestiva la reazione del Pietrasanta, che cerca il pareggio con ogni mezzo, evidenziando tutte le qualità che ne fanno una delle formazioni più forti del campionato.
   Sono però inutili i tentativi del San Marco di difendere il risultato, definitivamente modificato dalla rete di Venturini che, solo davanti a Cioli, su assist di Sigali, mette in rete.

Il San Marco va a Massarosa

il Tirreno — 12 gennaio 2003   pagina 13   sezione: MASSA

   CARRARA. Si apre oggi il girone di ritorno del campionato di Prima categoria, che per le squadre di Roberto Nicelli e Andrea Danesi si annuncia decisamente impegnativo. Il San Marco Avenza, tentativi di rilancio intercorsi a parte, occupa una posizione di metà classifica e, verosimilmente lungi dal poter aspirare al primato, affronta in trasferta il Massarosa, che nella gara di esordio lo liquidò col risultato di 2-1. A dare per sfavorita la formazione di Roberto Nicelli non è solo il precedente, ma anche la posizione in graduatoria del Massarosa, che, secondo con 6 punti di distacco dalla capolista Podenzana, è ancora in lizza per la vittoria finale. Più controverso il «caso Atletico Carrara». I nerazzurri, precipitati nell’arco di metà girone dalla zona playoff alla zona playout, giocano fuori casa con il Barbarasco. La graduatoria darebbe per vincente il Barbarasco, ma quando il tecnico è Andrea Danesi ogni ipotesi è azzardata.

Nicelli boccia Frediani Pagani il nuovo capitano

il Tirreno — 17 gennaio 2003   pagina 13   sezione: MASSA

 CARRARA. Paolo Frediani non è più il capitano del San Marco Avenza.
 Il centrocampista classe 1979, alla sua sesta stagione fra le fila rossoblù, è stato sostituito dal difensore Alessandro Pagani. L’esautoramento di Frediani è ufficiale dalla partita di domenica Massarosa-San Marco, ma già nell’incontro precedente, quello tra San Marco e Pietrasanta, a scendere in campo con la fascia di capitano era stato Pagani.
 «Una scelta del mister», dichiara Paolo Frediani, che almeno formalmente dice di avere accettato la decisione con la massima serenità. «L’allenatore - spiega meglio Frediani - ha detto di avermi visto nervoso ultimamente. Ed io non lo escludo, perché sento molto le partite».
 «La decisione - continua ancora Frediani - me l’ha comunicata Nicelli prima della partita, dicendomi di averla presa con l’intento di deresponsabilizzarmi».
 E se cambia il capitano, non cambiano i risultati, ai quali si aggiunge la sconfitta riportata dal San Marco domenica scorsa sul campo del Massarosa. Previsioni poco rosee anche per la prossima partita, che la formazione di Nicelli giocherà alla Covetta contro il Capezzano Pianore. La squadra avversaria non è delle più temibili, considerata la quart’ultima posizione in classifica, ma fra le fila del San Marco si contano una serie di defezioni. Infatti sono assenti annunciati: Biggi, per squalifica, Laghi per infortunio e lo stesso Frediani perché influenzato. Incerta fino ad oggi anche la presenza di Bardi.

Il San Marco Avenza domina con il Capezzano Pianore

il Tirreno — 20 gennaio 2003   pagina 11   sezione: LUCCA

SAN MARCO AVENZA - CAPEZZANO PIANORE:   2 - 0
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Frediani, Pagani, Ferri (62’ Di Bauda), Barbieri (85’ Casani), Zoppi (92’ Domenichelli), Macchiarini, Statella, Barone. A disp.:Tonelli, Danesi M., Vrenna, Mitrotti. All.: Nicelli.
CAPEZZANO PIANORE: Petroni, Mazzei (48’ Bianchini), Meini, Ventura, Lamperi (71’Papalia), Ventura, Benedetti L., Grotti (78’ Simonini), Benedetti S., Russo, Baldoni. A disp.: Coli, Simonetti, Dati, Leoncini. All.: Meini.
ARBITRO: Falchi di Pontedera.
RETI: 69’ Barone, 93’ Macchiarini.
NOTE: Spettatori 50 circa. Ammoniti 61’ Lamperi, 78’ Bianchini, 92’ Petroni. Angoli: 4-1.

 CARRARA. Netta quanto giusta vittoria del San Marco Avenza sul Capezzano Pianore. La formazione di Roberto Nicelli batte 2-0 e con pieno merito l’«undici» di Meini, colpevole di aver costruito poco e finalizzato ancora meno. La cronaca. Al 3’ di gioco è il San Marco a rendersi pericoloso con il nuovo acquisto Paolini. All’8’ Statella batte, da distanza interessante, una punizione che si infrange contro la barriera e al 9’ Frediani fornisce una palla d’oro a Barone, che però si trova in posizione di fuorigioco. La prima occasione del Capezzano Pianore scaturisce da un errore di Biagioni, scartato da Russo, che spara alto sopra la traversa. Al 19’ è ancora il numero 10 del Capezzano a tentare un’incursione in area rossoblù, ma l’iperattivo Paolini interviene e mette in corner. Riprende l’assedio del San Marco, ma il risultato non si sblocca: al 30’ Macchiarini, solo davanti al portiere, tenta un pallonetto che finisce sopra la traversa e al 45’ Barone fallisce clamorosamente il gol. E’ nella ripresa che il dominio rossoblù cessa di essere sterile. Al 69’ Barone batte, di sinistro e dal limite dell’area, una punizione rasoterra che supera la barriera e si insacca in rete. Al 93’ è Macchiarini a segnare, su assist di Paolini.

San Marco Avenza rovescia il fronte in due minuti

il Tirreno — 27 gennaio 2003   pagina 12   sezione: MASSA

SPORTING 2001 - SAN MARCO AVENZA:   3 - 4
SPORTING 2001: Angelini (38’ Vanni), Bonanni, Mori (46’ Ghini), Biagioni (75’ Magagnini), Pioli, Fanani, De Lucia, Marigliani, Bosi, Grisanti, Satti. Allenatore: A. Landucci.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini (46’ Mussi), Frediani, Dianda, Laghi, Domenichelli (53’ Danesi), Barone, Biggi, Statella, Bardi (63’ Macchiarini). Allenatore: Micelli.
ARBITRO: Lupi di Firenze.
RETI: 30’ Biggi, 50’ e 52’ Ghini, 57’ De Lucia, 62’ Mussi, 90’ Macchiarini, 91’ Barone.

 SAN ROMANO GARFAGNANA. Ha dell’incredibile la gara fra Sporting 2001 e San Marco Avenza ed infatti se un tifoso è andato dallo stadio all’89’ i padroni di casa erano in vantaggio per 3-2 poi sono bastati due minuti alla formazione ospite e dal 90’ al 91’ ha ribaltato il risultato finendo la partita sul 4-3. Incredibile quello che è successo con la formazione di casa che getta al vento una vittoria che ormai aveva in tasca anche se la gara è stata dura per un San Marco Avenza che ha dimostrato davvero di avere sette vite. Al 30’ Biggi porta gli ospiti in vantaggio con un tiro da lontano che sorprende il portiere Angelini e così la prima frazione di gioco si chiude col San Marco Avenza in vantaggio per 1-0. Nella ripresa lo Sporting è trasformato e nel giro di soli sette minuti si porta sul 3-1 grazie alla doppietta dell’ottimo Ghini e al gol di De Lucia. Sembra finita ma al 62’ gli ospiti hanno un sussulto con Mussi che era subentrato all’inizio del secondo tempo e con tiro da lontano grazie anche a una raffica di vento porta il risultato sul 3-2. Si infortuna Biagioni e Landucci è costretto a sostituirlo con Magagnini ma i locali addirittura sfiorano il gol con Bosi. Quando poi ormai sembra finita il neo entrato Macchiarini con un tiro da lontano trova il gol del 3-3. Ma non è finita perché un minuto più tardi Barone su un lungo lancio di testa trova il gol del definitivo 4-3. Incredibile. (l.b.)

S. Marco decimato dal giudice sportivo

il Tirreno — 01 febbraio 2003   pagina 12   sezione: MASSA


 CARRARA. È decimata dalle squalifiche la formazione Juniores del San Marco Avenza. Il comitato regionale della Federcalcio, con l’ultimo comunicato ufficiale, ha reso noto le sanzioni relative alla partita di sabato scorso contro lo Scintilla Pisa Est.
 Il provvedimento disciplinare più pesante riguarda il capitano della squadra rossoblù Daniele Segalini, sanzionato con 5 giornate di squalifica «per aver - si legge nel documento Figc - offeso e minacciato il d.g.». Stessa motivazione alla base della provvedimento nei confronti dell’attaccante rossoblù Vincenzo Vrenna, che, non essendo capitano, di giornate di squalifica ne sconterà solo 3. «Condannati» a due turni di squalifica anche i centrocampisti Nicola Domenichelli e Alessio Barbieri.
 Ma non è finita, perché l’arbitro Vizzicanio di Pontremoli sabato scorso ha svuotato anche la panchina rossoblù: il bilancio è di una giornata di squalifica per il tecnico Cesare Lorenzetti e inibizione a svolgere ogni attività fino a giovedì prossimo per i due dirigenti accompagnatori Marco Segalini e Massimo Barbieri.
 E oggi il San Marco Avenza affronta l’atteso derby esterno contro il Romagnano, valido per la quinta giornata del girone di ritorno del campionato regionale, che, fra le squadre provinciali, vede sul campo anche la Pontremolese, inpegnata nella partita interna contro il Vorno.
 Si disputa oggi anche il secondo turno di ritorno del campionato Juniores provinciale che, nel posticipo della quarta giornata disputato lunedì pomeriggio allo Stadio dei Pini, ha registrato la vittoria della Portuale sul Montana per 3-1.
 Questi gli scontri odierni: Montana-Capezzano P., Ricortola-Fivizzano, Palleronese-Portuale, Cgc Viareggio-Montignoso, Filetto V.-Piano di Conca, Fossone-Pietrasanta, Atletico Carrara-San Pio X.

San Marco Avenza vola a passo di carica Corsagna cede alla spinta degli avversari

il Tirreno — 03 febbraio 2003   pagina 12   sezione: MASSA

S. MARCO AVENZA - B.L. CORSAGNA:   1 - 0
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini, Frediani, Pagani, Laghi, Di Bauda (46’ Barbieri), Barone (70’ Bardi), Biggi, Statella, Macchiarini (83’ Zoppi). A disp.: Cioli, Salvetti, Domenichelli. All.: Roberto Nicelli.
B.L. CORSAGNA: Canal, Grassi, Volpi, Amidei, Peri, Gigliotti, Saccone (85’ Allegretti), Galli (80’ Piaceri), Piercecchi (56’ Barbuti), Filippini, Carasomma. A disp.: Tortelli, Mutini, Gozio, Amaducci. Allenatore.: Luca Pieri.
ARBITRO: Candiano di Pisa.
RETE: 70’ Biggi.
NOTE
: Spettatori 80 circa. Espulsi: 59’ Gigliotti, 65’ Filippini. Ammoniti: 23’ Galli, 40’ Barone, 45’ Frediani, 79’ Barbuti. Angoli: 3-5.

 CARRARA. Si conclude 1-0 la combattuta quanto controversa partita San Marco Avenza - Bagni di Lucca. Una vittoria ottenuta dalla formazione di Roberto Nicelli più sul piano agonistico che non su quello tecnico - tattico. La cronaca. E’ il Bagni di Lucca ad aprire le ostilità con Saccone, che al 7’ di gioco, solo davanti al portiere rossoblù completamente spiazzato, mette a lato. All’11’ è ancora il San Marco a rischiare con VenturIni, che, su una debole conclusione di Gigliotti, si lascia sfuggire la palla, rimediando solo in extremis a un errore potenzialmente fatale. Esercita un’intensa attività di pressing il Bagni di Lucca e al 20’ è Di Bauda a impedire la conclusione di Saccone, su angolo battuto da Filippini. Al 24’ il San Marco dà segni di crescita: Macchiarini, sfruttando un passaggio di Barone, si porta nella metà campo avversaria, dove viene atterrato da Galli. Al 29’ i rossoblù conquistano la prima punizione da distanza interessante, sprecata da Barone. Al 32’ nuova incursione di Macchiarini in area rossonera, interrotta fallosamente da Peri. A battere la conseguente punizione è Barone, che sfiora il gol, sventato dalla respinta di Canal. Al 41’ dubbio intervento dell’estremo difensore rossonero in uscita su Biggi, giudicato regolare da Candiano. Nella ripresa prosegue il dominio del San Marco che, al 25’, in netta superiorità numerica, con gol su azione di Biggi, chiude la partita.

Al Monti basta un gol ko il San Marco Avenza

il Tirreno — 10 febbraio 2003   pagina 12   sezione: LUCCA

MONTI - S. MARCO AVENZA:   1 - 0
MONTI: Tazzara, Baldassini, Amadei, Luccaccini (72’Ciuffani), Santini, Meloni, Amorfini, Bertoneri, De Angeli (85’Montanari), Montani, Di Lauro (56’Allori). A disp. Maffei, Carlotti, Magnani. All. Zana.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini (73’Danesi), Frediani (61’Macchiarini), Pagani, Laghi, Barbieri, Zoppi, Bardi (76’Barone), Statella, Biggi. A disp. Cioli, Salvetti, Domenichelli, Di Bauda. All. Niceli.
ARBITRO: Calabrò di Lucca.
RETE: 69’ De Angeli.

 MONTI DI LICCIANA. Il Monti supera di misura un ottimo San Marco Avenza al termine di una partita piacevole e dai buoni contenuti tecnici, con i giocatori ben messi in campo. Si è visto un bel primo tempo, con diversi capovolgimenti di fronte. Monti già pericoloso al 13’ con De Angeli che su cross di Bertoneri calcia al volo: bravo il portiere Venturini a mettere in calcio d’angolo. Il San Marco replica dopo tre minuti con Biggi che di testa, a seguito di un calcio di punizione, mette fuori di poco. Al 28’ occasione per il Monti con Montani che sfiora il palo destro di Venturini con un tiro dal limite. Quindi dopo un primo tempo spumeggiante si va al riposo sullo 0-0. Il Monti passa in vantaggio al 69’ con un cross di Meloni che trova la testa dell’ottimo De Angeli che insacca. C’è una reazione ma sterile da parte del San Marco che con Bardi di testa riesce ad impegnare il portiere Tazzara. Quindi il Monti sfiora il raddoppio in tre occasioni. Al 76’ con una bella punizione di Montani da 25 metri che colpisce la traversa. Poi con il nuovo entrato Montanari che all’86 a tu per tu con il portiere mette la palla fuori di poco. Infine al 91’ con una azione personale di Bertoneri in contropiede che, dopo avere saltato due uomini a centrocampo, si trova anche lui solo davanti al portiere ma tira fuori di poco. La partita si conclude così con la meritata vittoria del Monti. Il folto pubblico presente al «Don Bosco» di Monti alla fine ha applaudito i ventidue uomini in campo. Da segnalare nelle file dei locali le ottime prove di Meloni, Lucaccini, Montani e De Angeli.

Trionfa fuori casa il Romagnano nello scontro col San Marco Avenza

il Tirreno — 17 febbraio 2003   pagina 14   sezione: VIAREGGIO

S.MARCO AVENZA - ROMAGNANO:   1 - 2
SAN MARCO AVENZA (3-5-2): Venturini, Biagioni, Paolini (70’ Statella), Barbieri E. (82’ Vrenna), Salvetti, Di Bauda, Zoppi, Barone (89’ Frediani), Biggi, Danesi, Macchiarini. A disp.: Tonelli, Laghi, Domenichelli, Barbieri A. All.: Nicelli Roberto.
ROMAGNANO (4-4-2): Alberti R., Leka, Mazzoni, Mariotti, Tornaboni, Novani, Meruzzi, Menchini (78’ Bertelloni F.), Alberti A., Antonpaoli (84’ Bertelloni M.), Mosti (74’ Chesi). A disp.: Pennacchi, Lazzoni, Senise, Valentini. All.: Alberti Rossano.
ARBITRO: Bianconi di Empoli.
RETI: 80’ Chesi, 90’ Meruzzi, 92’ Macchiarini (rig.).
NOTE: Spettatori 100 circa. Espulsi 60’ Novani, 79’ Biagioni. Ammoniti 5’ Tornaboni, 9’ Menchini, 13’ Leka, 43’ Mazzoni, 55’ Danesi.

 CARRARA. Il derby della “Covetta” si conclude con la merita vittoria del Romagnano, che liquida 2-1 il San Marco Avenza, al termine di una partita estremamente combattuta. La formazione di Rossano Alberti, sostenuta da una tifoseria nutrita e particolarmente accesa, è apparsa sin dai primi minuti di gioco determinata alla vittoria e non disposta a concedere spazi ai propri avversari. Scesa in campo aggressiva e compatta, la compagine amaranto ha cercato di imporsi con ogni mezzo sui rossoblù e, a costo di falli e annesse sanzioni, ci è riuscita. La cronaca. Nel primo tempo il gioco etremamente frammentato impedisce a entrambe le formazioni di costruire efficaci azioni offensive. Si registrano da ambo le parti tentativi di conclusione dalla distanza, che Alberti e Venturini non hanno difficoltà a parare.
 Decisamente più movimentata la ripresa, che al 16’ registra l’annullamento di un gol al Romagnano, segnato da Novani, contestualmente espulso per fallo su Danesi. Il vantaggio per la formazione amaranto giunge al 35’ con gol su punizione del neoentrato Chesi. A raddoppiare, 10’ dopo, ci pensa Meruzzi, che, approfittando di un black out della difesa rossoblù, non lascia scampo a Venturini. Inutile per il San Marco il rigore procurato e trasformato da Macchiarini a tempo scaduto.

Sconfitta a tavolino per il San Marco Avenza

il Tirreno — 22 febbraio 2003   pagina 13   sezione: MASSA


 CARRARA. E’ per la sconfitta che il San Marco Avenza sta rivelando una vera vocazione: quando non riesce a ottenerla sul campo (come ha fatto negli ultimi due turni), la rimedia a tavolino. E’ contenuta nel comunicato settimanale del comitato regionale della Federcalcio la notizia che la partita San Marco Avenza-Bagni di Lucca, disputata il 2 febbraio, deve considerarsi persa dalla società carrarese per 0-2. A tradire il club rossoblù, risultato vincente sul terreno di gioco per 1-0, è stata la sostituzione del centrocampista classe 1983 Simone Barone con l’attaccante classe ’71 Francesco Bardi. Operando tale cambio, al 23’ del secondo tempo, il tecnico Roberto Nicelli è contravvenuto alla norma del regolamento che impone la presenza in campo di almeno due fuori quota, vale a dire due giocatori nati dopo il 1º gennaio dell’82. Esclusa la mancanza di alternative (Nicelli disponeva di almeno un altro fuori quota non impiegato, Nicola Domenichelli), deve propendersi per l’errore di distrazione. Una mossa falsa che il San Marco Avenza ha pagato cara perché la sconfitta a tavolino va ad aggiungersi a quelle riportate sul campo nelle ultime due giornate contro Monti e Romagnano. La formazione di Nicelli perde in questo modo tre punti fondamentali, scivolando dai 29 agli attuali 26. Dal punto di vista formale cambia poco perché la squadra resta in decima posizione in classifica, ma da un punto di vista sostanziale non si può dire lo stesso, visto che i rossoblù si ritrovano a due soli punti dalla zona play out

Filvilla, ottimo recupero

il Tirreno — 24 febbraio 2003   pagina 10   sezione: LUCCA

FILVILLA - SAN MARCO AVENZA:   2 - 2
FILVILLA: Pianti, Albereni (46’ Trivelli), Cavalli, Davini (82’ Ramori), Fornesi, Guerrato, Mattei, Caldi, Ceccarelli, Fontana, Bertino, (46’ Locciola). All. Maracci.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Laghi, Paolini (84’ Mussi), Zoppi, Pagani, Frediani, Barbieri E., Barone (71’ Domenichelli), Biggi, Danesi, Macchiarini (90’ Vrenna). All. Nicelli.
ARBITRO: Marsili di Viareggio.
RETI: 10’ Barone, 39’ Biggi, 54’ Caldi, 66’ Ceccarelli.

 VILLAFRANCA LUNIGIANA. Di fronte ad oltre trecento spettatori il Filvilla non riesce a superare il San Marco Avenza ma mantiene ugualmente la seconda posizione in classifica. Anche se l’undici di mister Maracci può recriminare per un palo colpito da Ceccarelli ed un salvataggio sulla linea di Laghi, il risultato maturato al «Bottero» può senz’altro essere definito equo visto che gli ospiti hanno disputato un buon primo tempo nel quale hanno saputo mentenere la padronanza del centrocampo sfruttando due errori in fase difensiva degli avversari. I padroni di casa hanno trovato una grande reazione nella ripresa quando sono riusciti a raggiungere il meritato pareggio dopo una prima frazione di gioco nella quale aveva lasciato a desiderare. Malgrado le quattro reti la gara non è stata delle migliori visto che, pur tenuto conto del buon ritmo impresso alla stessa, le squadre sono riuscite raramente a costruire trame di gioco apprezzabili con la conseguenza che i pericoli per i due portieri sono venuti soprattutto da palle inattive. Il vantaggio ospite è arrivato al 10’ quando Barone ha superato Pianti con un diagonale su punizione dalla destra.
 Al 30’ una conclusione di Fontana viene respinta da Venturini, riprende Ceccarrelli che colpisce il palo. al 39’ su cross da destra di Zoppi la difesa giallonera si lascia cogliere impreparata e Biggi la punisce segnando la rete del 2-0 con un colpo di testa.
 Al 41’ una conclusione di Ceccarelli viene salvata sulla linea da Laghi ed al 54’ Caldi riduce le distanze superando l’incolpevole Venturini con una spettacolare punizione dai venticinque metri che si insacca al sette. Al 66’ Ceccarelli pareggia raccogliendo un assist di Fontana e fissando il risultato sul definitivo 2-2

S. Marco ospita il Barbarasco

il Tirreno — 02 marzo 2003   pagina 14   sezione: MASSA

 CARRARA. Match fondamentali per entrambe le formazioni carraresi impegnate nel campionato di Prima Categoria. Il San Marco Avenza ospita oggi alla Covetta (inizio ore 15) il Barbarasco di Ciri. I rossoblù di Nicelli, dopo l’ottimo pareggio esterno per 2-2 con il Filvilla, devono centrare i tre punti per riavvicinarsi a posizione più prestigiose di classifica.
 Tutt’altra storia, invece, per i lunigianesi, che a soli due lunghezze dalla zone calde della graduatoria e dopo un periodo non troppo roseo, sono chiamati a far punti per non farsi recuperare dalle dirette inseguitrici.
 A un vero e proprio spareggio salvezza è già costretto l’Atletico Carrara che oggi sarà ospite del Piazza al Serchio. Notizie dell’ultima ora danno non disponibili i difensori Badano e Del Sante e anche il centrocampista Gemignani che a questo punto verrà sostituito dal mediano Isola. Non si sa ancora chi tra Pennuci, Borghini e Formai costituirà il duo d’attacco neroazzurro assimene a Chelotti. Tra le fila della formazione lunigianese non ci sono squalificati ed in campo dovrebbe scendere anche il temibile bomber Toni attaccante minuti ma che ha all’attivo ben nove reti nonostante il lungo stop per un infortunio.
 Una vittoria per i carraresi vorrebbe dire riaprire totalmente il discorso salvezza e poter addirittura sperare di non disputare i playout

San Marco Avenza: due rigori per il successo sul Barbarasco

il Tirreno — 03 marzo 2003   pagina 11   sezione: MASSA

SAN MARCO - BARBARASCO:   3 - 1
SAN MARCO: Venturini, Biagioni, Paolini(65’Domenichelli), Zoppi, Pagani, Laghi, Barbieri, Barone(81’Ferri), Biggi(46’Frediani), Danesi, Macchiarini. All.: Nicelli
BARBARASCO: Nista, Della Catta, Bugliani, Musetti, Di Meo, Fialdini, Lertola (60’Cervara), Caldi, Baldini, Costa (52’Benedetti), Ottaviano. All.: Ciri.
ARBITRO: D’Urso di Lucca
RETI: 47’Zoppi, 55’Caldi, 76’e 95’Macchiarini.

 CARRARA. Il San Marco Avenza si aggiudica grazie a due rigori il match col Barbarasco imponendosi sui lunigianesi per 3-1.
 Il primo tempo vede le due squadre imporre in tempi diversi il prorpio gioco con i rossoblù più pericolosi grazie al bomber Biggi in grande forma. E’ stato proprio l’infortunio del centravanti del San Marco al 40’ a cambiare il volto al match. I lunigianesi in superiorità numerica da qui alla fine del primo tempo tentano l’affondo ma la retroguardia guidata da Pagani regge l’urto. Nei minuti di recupero del primo tempo il San Marco riesce addirittura a passare in ventaggio grazie ad una punizione dal limite battuta da Zoppi. Nella ripresa il San Marco senza Biggi subisce pesantemente l’assedio del Barbarasco che al 55’ trova il pareggio con un rigore, realizzato da Caldi, per fallo di mano di Biagioni. I carraresi si contendono il campo metro per metro con gli ospiti e a rendersi determinante in più occasioni è per il club di Avenza è Danesi presente su ogni pallone. Al 76’ il San Marco per un fallo di mano ottiene un rigore realizzato magistralmente da Macchiarini. Quando la partita per il San Marco sembra avviata sui giusti binari Pagani si fa espellere per proteste con l’arbitro.
 In inferiorità numerica i carraresi sono costretti a chidersi nelle propria metà area e ad affidarsi solo al contropiede. Fino al 86’ quando Fialdini del Barbarasco si fa espellere, i lunigianesi le provano tutte e addirittura Caldi colpisce una traversa a porta sguarnita.
 Di nuovo in parità numerica è il San Marco a rivelarsi più abile sui contropiedi e dopo vari tentativi che vengono tutti fermati per fuori gioco dall’arbitro al 93’ Macchiarini trova il secondo rigore e poi la doppietta personale

Borgo a Mozzano, primo stop in casa per mano dell Avenza

il Tirreno — 10 marzo 2003   pagina 13   sezione: VIAREGGIO

BORGO A MOZZANO - S. MARCO AVENZA:   1 - 2
BORGO A MOZZANO: Pellegrini, Santoni, Del Sarto, Lucchesi (46’ Giordani), Giusti, Reverberi, Zanfabro, Ceragioli, Campani (73’ Zani), Allegrini, (73’ Micheletti), Moriconi. A disp. Mosca, Bacci, Tortelli, Serafini. All. Marracci.
S. MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini, (81’ Salvetti), Frediani, Ferri, Laghi, Barbieri E., Statella, Vrenna (85’ Barbieri A.), Danesi, Zoppi (92’ Foci). A disp. Tonelli, Ravenna, Castelli. All. Nicelli.
ARBITRO: Tasselli di Prato.
RETI: 12’ Statella, al 72’ Danesi, 86’ Zani.
NOTE: 78’ espulso Moriconi per doppia ammonizione.

 BORGO A MOZZANO. Contro il San Marco Avenza il Borgo a Mozzano ha subìto una prima sconfitta casalinga della stagione giocando forse la più brutta gara dall’inizio del campionato specie nel primo tempo quando non è riuscito mai ad esprimere un gioco soddisfacente lasciando sempre l’iniziativa agli ospiti più veloci e determinati.
 E’andata meglio nella ripresa, con un bel finale che forse poteva - con un pò di fortuna - portare anche al pareggio. Certo è che la squadra che oggi ha fatto qualche cosa di più per vincere è stato il S.Marco Avenza.
 Parte subito bene la squadra ospite che al 12’ si porta in vantaggio con un bel colpo di testa su Statella su calcio d’angolo battuto da Frediani il Borgo si sveglia al 32’ con Moriconi bravo a servire Campani in area ma il suo tiro sorvola la traversa.
 Nella ripresa al 54’ ci prova Allegrini, con un bel calcio di punizione che però sfiora l’incrocio dei pali, mentre al 77’ è bravo Vrenna ad incunearsi in area ma il suo tiro è alto. Al 72’ arriva il raddoppio per gli ospiti quando Danesi lasciato solo in area riprende di testa una bella punizione e batte senza scampo Pellegrini l’inserimento di Zani e Micheletti da maggiore vivacità e concretezza al gioco del Borgo che accorcia le distanze all’86’ con uno splendido di Zani e sfiora il pareggio all’89’ con un bel tiro di Micheletti servito da Zani e con lo stesso Zani che al 93’ manda la palla a sfiorare la base del palo.

Al San Marco Avenza basta la prima mezz ora Il Piano di Conca non riesce a rialzare la testa

il Tirreno — 17 marzo 2003   pagina 14   sezione: MASSA

SAN MARCO - P. DI CONCA:   5 - 0
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini, Frediani, Ferri(65’Danesi M.) Laghi(65’Di Bauda), Barbieri (77’Vrenna), Statella, Barone, Danesi F., Zoppi. A disp.: Tonelli, Salvetti, Pisani, Segalini. All.: Nicelli.
PIANO DI CONCA: Tinghi, Lemmetti, Grotti, Levantino, Nani(65’Bardini),Ghilarducci, Sargentini, Pedonese, Battellocchi, Pucci, Lombardini(73’Roggio). A disp.: Palmerini. All.: Ricci.
ARBITRO: Giannini di Pisa
RETI: 11’ Barone, 29’, 61’, 62’ Zoppi, 76’ Danesi

 CARRARA. Al San Marco Avenza basta la prima mezz’ora di gioco per piegare il Piano di Conca, in completo giallo, che chiude il match con il pesante passivo di 5-0. Tra le fila dei rossoblù da segnalare Zoppi autore di una tripletta e di un assist. Nei primi minuti i padroni di casa partono fortissimi e creano tre nitide palle gol prima con Zoppi, poi con Barone ed infine con Barbieri. Al 11’ è Barone a sbloccare il risultato realizzando l’assist fornitogli proprio da Zoppi. Gli ospiti non cedono e in più occasioni insidiano la porta avversaria: al 20’ Battellocchi chiama in causa Venturini che para in due tempi. Al 29’ durante un’azione offensiva Zoppi sfodera il primo assolo della giornata e dopo una finta smarcante infila Tinghi. Il Piano di Conca non ci sta e cerca di rimediare la situazione con un tiro di Paolini che va ad infrangersi prima contro la traversa e poi rimbalza invano sulla linea. Al 46’sempre per i versiliesi Pedonese con una bomba dal limite sfiora l’incrocio dei pali. Nella ripresa per il primo quarto d’ora il ritmo è basso. Al 61’ Zoppi raccogliendo un suggerimento di Barone dalla linea di fondo realizza il 3-0. Un minuto dopo il solito Zoppi intravede lo specchio della porta tra le fila dei difensori avversari e dopo l’ennesima finta spedisce in rete la palla. Infine al 76’ è il turno di Danesi che con astuzia s’infila nell’area del Piano di Conca, prende il tempo e centra il bersaglio fissando così il risultato sul 5-0. Nell’ultimo quarto d’ora non accade più molto: gli ospiti cercano senza troppa convinzione il gol della bandiera mentre i padroni di casa non riescono a costruire più di tanto.

Piazza al Serchio-S. Marco Avenza il pareggio è più che giusto

il Tirreno — 24 marzo 2003   pagina 11   sezione: LUCCA

PIAZZA AL SERCHIO - S. MARCO AVENZA:   1 - 1
PIAZZA AL SERCHIO: Rocchiccioli, Lunardi, Castelli, Librizzi (70’ Angelini), Castagnoli, Biagioni (60’ Magistrelli), Orsi (55’ Diego Romei), Giannasi, Toni, Malatesta, Tamburi. Allenatori: Fanani.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Paolini (80’ Di Bauda), Frediani, Ferri, Laghi, Barbieri, Zoppi, Baroni, Danesi, Statella. Allenatore: Nicelli.
ARBITRO: Cei di Empoli.
RETI: 50’ Zoppi, 62’ Castagnoli.
NOTE: al 90’ espulso Malatesta.

 PIAZZA AL SERCHIO. È finita 1-1 la gara che ha visto il Piazza al Serchio impegnato contro il San Marco Avenza ed è un risultato che appare giusto alla luce di quanto espresso dalle due contendenti. Per i padroni di casa alla vigilia la partita rappresentava una ghiotta opportunità per avvicinare ulteriormente quel sest’ultimo posto in classifica che significherebbe salvezza diretta. Hanno dovuto invece fare i conti con una formazione ospite ben messa in campo ed in grado di tenere costantemente in apprensione la retroguardia del Piazza. Nel primo tempo l’iniziativa di attaccare è stata predominante per i padroni di casa. Al 15’ tiro al volo troppo alto di Tamburi. Al 25’ punizione da fuori area sempre di Tamburi con la palla respinta dalla barriera. Al 28’ il Piazza sfiora il vantaggio: punizione calciata da Giannasi, palla invitante per la testa di Toni che alza troppo la mira da pochi passi. Al 38’ prima risposta ospite con un colpo di testa di Barbieri. Pericolo al 40’ la palla calciata al volo da Statella viene deviata in angolo da un grande Rocchiccioli. Gelo sul comunale al 50’ quando Zoppi lanciato da Statella ha evitato l’uscita di Rocchiccioli e ha portato in vantaggio i suoi. Il Piazza agguanta il pareggio al 62’: punizione di Toni la palla viene respinta dalla traversa ed in mischia Castagnoli riesce a fare centro. Il Piazza cerca il gol del vantaggio ma si espone al contropiede ospite ed all’82’ è la traversa a negare il gol al tiro di Baroni. All’84’ Tamburi conclude a fil di palo da buona posizione. Un pareggio che permette ancora di sperare nella rimonta finale.

San Marco Juniores ko, la retrocessione è sicura

il Tirreno — 30 marzo 2003   pagina 13   sezione: MASSA

 CARRARA. La tredicesima giornata di ritorno del campionato Juniores regionale condanna il San Marco Avenza. La squadra di Lorenzetti subisce sul campo del Vorno l’ennesima sconfitta e può considerarsi matematicamente retrocessa al campionato Juniores provinciale. 2-1 il risultato della partita “incriminata”, che di fatto decide le sorti di una stagione.
 E il tredicesimo turno non risparmia neanche il Romagnano di Brizzi, che riporta sul campo dell’Unione ’98 la terza sconfitta consecutiva, mettendo in discussione, a due giornate dalla fine del campionato, la salvezza. Fra le formazioni provinciali, l’unica a esultare è la Pontremolese di Leone, che liquida 4-0 lo Scintilla Pisa Est, assicurandosi definitivamente la permanenza nel campionato regionale.
Vorno-San Marco Avenza 2-1
VORNO: Bertenni, Senili, Della Santina, Marzoli, Paganucci P., Paganucci A., Mazzoni, Caselli, Marfoli, Pescaglini, Dinelli. A disp.: Gazzo, Gabrielli. All.: Pollacchi.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Morelli, Castelli, Foci, Domenichelli, Mussi, Ravenna, Segalini, Vrenna, Barbieri, Berti. A disp.: Tonelli, Sabadini, Barotti. All.: Lorenzetti.
RETI: 20’ Pescaglini, 66’ Vrenna, 80’ Senili.

S.Marco-Atletico, è derby

il Tirreno — 30 marzo 2003   pagina 12   sezione: MASSA

 CARRARA. Finalmente oggi alle 16 sarà di scena alla Covetta di Avenza il derby carrarese della prima categoria. Infatti il San Marco affronta in casa l’Atletico Carrara. La naturale tensione della vigilia del derby forse è un poco attenuata dalla situazione in classifica delle due squadre. Il San Marco con i suoi 37 punti non teme ormai più di poter rimanere invischiato nei bassi fondi della classifica ma i tre punti potrebbero rendere matematica la salvezza. Tutt’altro discorso per l’Atletico che dopo la sconfitta con onore di domenica scorsa ha detto matematicamente addio alla salvezza diretta e a fine stagione disputerà sicuramnete i playout. Infatti i neroazzurri a quota 24 in graduatoria sono a ben 7 punti di distanza dalla quint’ultima che è attualmente il Barbarasco. Rimane e probabilmente sarà determinante il fattore orgoglio gli ex di turno sono Borghini e Pieri che in passato hanno vestito la maglia rossoblù. E in più l’Atletico in due anni di Prima Categoria ha sempre perso contro i rossoblù. Speriamo che questi fattori ed un giusto agonismo rendano onore anche questa volta al derby delle apuane

Tra S. Marco ed Atletico Carrara un derby pieno di agonismo

il Tirreno — 31 marzo 2003   pagina 11   sezione: LUCCA

SAN MARCO - ATLETICO CARRARA:   1 - 1
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Salvetti, Paolini(80’Di Bauda), Frediani(60’Barbieri A.), Ferri, Laghi(80’Domenichelli), Barbieri, Statella, Barone, Danesi, Zoppi. All.: Nicelli.
ATLETICO CARRARA: Fontani, Vaira, Secchiari, Nicolai(50’Arcolini), Magazzù, Bigarani, Venturini, Isola(46’Vanelli), Borghini, Pieri, Bruschi(65’Gemignani). All.: Danesi.
RETI: 11’Borghini, 78’Statella.
ARBITRO: Chiantini di Pisa.
NOTE: Espulsi al 35’Pieri ed all’84’ l’allenatore dell’Atletico Carrara Danesi.

 CARRARA. E’ stato ancora una volta un derby incandescente quello tra San Marco e Atletico Carrara conclusosi alla fine con un pareggio per 1-1. Sono stati come nel migliore dei copioni due degli ex presenti: Borghini e Pieri a condizionarne l’esito. Gli ospiti partono subito bene e dopo qualche incursione trovano il gol con Borghini. Al 11’il centravanti dei neroazzurri raccoglie un rimpallo e da posizione ravvicinata infila Venturini. I rossoblù sembrano spaesati e l’unico immediato segno di reazione arriva al 17’ quando Zoppi su punizione sfiora l’incrocio dei pali. Al 26’ Barbieri serve bene Paolini che viene anticipato però da Venturini. Al 31’altra punizione per il San Marco: Ferri questa volta sfiora la traversa. Al 35’ l’episodio che cambia il match: Pieri dell’Atletico Carrara viene ammonito per la seconda volta in pochi minuti e per lui la partita finisce con grande anticipo. Il San Marco non sembra approfittarne più di tanto: solo al 44’ Venturini deve ripiegare in difesa per spazzare la propria difesa. La ripresa si apre con il San Marco tutto in avanti ma per gran parte del tempo l’Atletico regge bene e in contropiede si rende più volte pericoloso. Al 60’Statella impegna Fontani che respinge con i pugni. Sulla ribattuta si getta Paolini che colpisce di netto il palo. Al 78’Barone si procura un rigore ma a realizzarlo è Statella. Nei minuti finali le due squadre si aprono così al 80’Barone chiama agli straordinari Fontani. Da segnalare la buona prestazione del neroazzurro Gemignani che entrato a metà della ripresa ha più volta innescato i contropiedi della sua squadra.

Podenzana passa di forza

il Tirreno — 07 aprile 2003   pagina 12   sezione: LUCCA


PODENZANA - S. MARCO AVENZA:   3 - 1
PODENZANA: Pini, Bertacchini, Ravenna, Guadagni, Babboni, Casoni (91’ Gianardi), Biloni (89’ Berti), Alberti (60’ Dapretto), Benassi, Jaria, Perugna. A disposizione: Franciosi, Pinelli, Timbro, Dapretto, Berti, Gianardi. All. Baicchi.
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Domenichelli, Frediani, Laghi, Salvetti (21’ Danesi), Barbieri M. (61’ Barbieri A.), Zoppi, Paolini, Danesi T. (53’ Mussi), Baroni. A disposizione: Tonelli, Danesi, Mussi, Barbieri A. All. Nicelli.
ARBITRO: Sergi di Pisa
RETI: 1’ Alberti, 33’ Biloni, 75’ Barbieri A., 79’ Casoni.

 PODENZANA. Il Podenzana liquida l’ostico avversario, che continua a lottare e a ribattere colpo su colpo ad ogni attacco. La partita inizia nel migliore dei modi per i biancoblu: al primo tentativo Perugna pesca Alberti sulla fascia sinistra con un lancio di 40 metri; il centravanti stoppa la palla e si invola verso l’area avversaria, infilando l’incolpevole Venturini con un millimetrico diagonale. Il vantaggio non appaga il Podenzana che per tutto il primo tempo continuerà a farsi pericoloso. Dopo vari tentativi, poco dopo la mezzora la seconda rete: bordata di Perugna che si stampa sulla traversa, sulla respinta Biloni è il più rapido di tutti, insaccando da pochi passi di piatto destro. Non passano 2 minuti che si ripete una scena fotocopia della precedente: nuovo tiro di Perugna ed ancora una volta traversa; Biloni, in tuffo di testa, insacca, travolgendo portiere e marcatore che finiscono in porta a loro volta. Il Podenzana si limita a controllare per tutto il tempo, accontentandosi del doppio vantaggio. La ripresa inizia com’è finito il primo tempo, con il Podenzana che contiene bene il San Marco senza mai rischiare eccessivamente. Al 67’ Paolini sveglia tutti colpendo un palo dal limite dell’area. La reazione del Podenzana è immediata: sul ribaltamento di fronte Perugna scavalca Venturini con un pallonetto ma la palla rimbalza a pochi metri dalla porta e supera di poco la traversa.
 Sull’angolo un tiro di Perugna termina di poco fuori. Al 75’ il gol del San Marco: Barbieri riesce a penetrare la difesa, inspiegabilmente immobile e a battere Pini con un rasoterra alla propria destra. Dopo alcuni minuti di paura il Podenzana raccoglie le energie e al 79’ realizza nuovamente il doppio vantaggio: Biloni scatta sulla fascia seminando mezza difesa, una volta in area serve Casoni che di piatto realizza la rete della sicurezza.

San Marco Avenza, un punto che vale la salvezza Per l Arcobaleno si spalancano i playout

il Tirreno — 14 aprile 2003   pagina 15   sezione: LUCCA


S. MARCO AVENZA - ARCOBALENO:   0 - 0
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Biagioni, Domenichelli, Frediani, Ferri, Zoppi (88’ Paolini), Barbieri E., Statella (95’ Mussi), Macchiarini, Danesi, Barone. A disp.: Tonelli, Salvetti, Di Bauda, Vrenna, Barbieri A. All.: Nicelli.
ARCOBALENO: Diridoni, Mannucci, Porcaro, Pillon, Meri, Vannucci (75’ Boccia), Bigi (65’ Barsotti), Baroni (46’ Maggi), La Gamba, Sermattei, Meucci. A disp.: Mosti, Bacci, Di Luise, Anselmi. All.: Viti.
ARBITRO: Guiggi di Livorno.

 CARRARA. Si conclude con un pareggio a reti inviolate lo scontro tra San Marco Avenza e Arcobaleno. Un risultato analogo, ma con risvolti opposti per le due formazioni che si sono affrontate sul campo della “Covetta”. Se infatti per la squadra di Nicelli il punto conquistato vale la salvezza matematica, per quella di Viti l’esito della partita corrisponde alla definitiva condanna ai play-out. Proprio dalla formazione ospite ci si sarebbe aspettati un gioco più aggressivo, che invece è mancato nel primo quanto nel secondo tempo. E la notizia della vittoria parziale del Barbarasco sul Piano di Conca, giunta sul campo di Avenza prima dell’inizio della ripresa, non ha funzionato da stimolo, costituendo piuttosto per i bianchi motivo di resa. Il San Marco, che del pareggio sapeva di potersi accontentare, si è invece limitato a fare lo stretto necessario per ottenerlo. Per riuscirci la formazione rossoblù ha efficacemente contrastato l’offensiva avversaria e costruito, nel corso della partita, una discreta quantità di azioni da gol, senza riuscire a concretizzarle. La cronaca. Nella prima frazione di gioco le migliori occasioni da rete per l’Arcobaleno portano la firma di Bigi, che al 6’ spreca un potente tiro alla sinistra del palo e di Sermattei, che al 22’ tenta la conclusione da distanza ravvicinata, bloccata in tuffo da Venturini. Per il San Marco invece è Barone a cercare il gol, al 30’ con un tiro da fuori area, parato da Diridoni e al 44’ con una conclusione che termina sopra la traversa. Nella ripresa, dominata dalla squadra di casa, è al 33’ Zoppi il più vicino alla rete, sventata dalla tempestiva uscita di Diridoni

Pietrasanta, un arrivederci amaro S. Marco Avenza, che carattere

il Tirreno — 28 aprile 2003   pagina 12   sezione: LUCCA


PIETRASANTA - S.MARCO AVENZA:   2 - 3
PIETRASANTA: Benedetti, Palagi (dal 46’ Venturelli), Barsaglini, Macrì (dal 46’ Tonini), Checchi, Luisi, Dati (dal 46’ Fiorentini), Sigali, Gassani, Orsucci, Giannarelli. All. Venè
SAN MARCO AVENZA: Venturini, Bigini, Domenichelli (dal 82’ Mussi), Frediani, Ferri (dal 75’ Laghi), Solvetti, Barbieri, Zoppi, Macchiarini, Danesi (dal 51’ Segalini), Barone. All. Niceli
RETI: Barone (SM) al 30’, Macchiarini (SM) al 40’, Dati (P) al 42’ su rigore, Zoppi (SM) al 85’, Gassani (P) al 87’.
NOTE: Ammonito Biagini.

 PIETRASANTA. Vittoria di carattere del San Marco Avenza sul campo del Pietrasanta che saluta nel peggiore dei modi il suo pubblico. Gli ospiti però hanno cercato di più la vittoria e i tre punti premiano la squadra di Niceli. Parte a rilento la partita; entrambe le squadre sbagliano molto e bisogna attendere il 19’ per la prima emozione. La difesa locale sbaglia il fuorigioco, Macchiarini si presenta solo davanti a Benedetti, lo supera ma angola troppo. Il Pietrasanta affida la sua reazione ad un tiro di Dati da fuori, dopo bella azione di Gassani. Al 30’ gli ospiti passano; pasticcio tra Palagi e Benedetti, ne approfitta Baroni che supera il portiere e insacca. Spettacolare il raddoppio; azione tutta di prima che libera Danesi, che resiste ad una carica, supera un difensore e insacca di piatto. Il Pietrasanta accorcia subito grazie ad un rigore dubbio che Dati si procura e realizza spiazzando il portiere. Nella ripresa tre cambi per il Pietrasanta, ma solita musica; Danesi al 3’ non riesce a superare Benedetti a tu per tu col portiere, e nell’occasione si fa male. Il Pietrasanta non ha reazione; Tognini per poco non segna grazie ad un rimpallo, salva Domenichelli, poi al 32’ impegna Venturini che è bravo a distendersi. Quando al 40’ Zoppi conclude in rete con un tiro forte e preciso un bel contropiede, si leva qualche urlo di disapprovazione nei confronti della squadra locale, che accorcia con un bel tiro di Gassani. Allo scadere si vede per la prima volta nell’incontro Orsucci, che calcia a lato. Bene Danesi, Macchiarini e Barone tra gli ospiti, nel Pietrasanta non si salva nessuno

Al via il Mundialito alla Covetta con diciassette squadre in lizza

IlTirreno — 18 giugno 2003   pagina 13   sezione: MASSA

 AVENZA. Torna il “Mundialito”, il torneo di calcio a otto in notturna più seguito del comprensorio. L’edizione 2003 “1º Torneo Città di Avenza”, organizzato da San Marco Calcio e Circoscrizione 4, prenderà il via stasera per concludersi l’11 Luglio. 17 le squadre in lizza inclusa la formazione del Ristorante la Trigola, campione uscente deciso a fare il bis, nonostante le defezioni dei pezzi forti Rossi (Foce Magra) e Grassi (Portuale), passati rispettivamente alle compagini del Bar Milanese e del Caffè Lavenza. Fra i grandi nomi di questa edizione del “Mundialito” quelli di Masitto (Florentia), inserito nelle fila della Edilerre, Ratti (Novara), Rossi e Nofri (Aglianese), tutti impiegati nella squadra della G.M.C. Climat. Da annoverare fra i “big” anche Scarpato del Poggibonsi, pezzo forte della compagine sponsorizzata da Nicolai Diamant. E non mancheranno i migliori elementi del calcio dilettantistico locale, che già stanno affilando le armi per competere con i colleghi professionisti, compagni di squadra o avversari che siano. Fra le curiosità, la partecipazione inedita della squadra El Massira, formata quasi interamente da giocatori extracomunitari. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti per una gara destinata ad animare le calde notti della “Covetta”. Il fischio d’inizio della prima delle due partite stasera è fissato per le 20.30. Questi gli scontri: alle 20.30 Alimentari Brunella - F.C. Capanne; alle 21.30 Gemignani e Vanelli - Ristorante la Trigola

Lucio Tinfena abbandona il timone del San Marco

IlTirreno — 21 giugno 2003   pagina 13   sezione: MASSA

 CARRARA.G randi manovre all’interno del San Marco Avenza, dalle quali l’organigramma societario potrebbe uscire completamente stravolto.  È questa l’ultima novità inerente il club rossoblù che potrebbe subire un cambiamento al vertice.  Sono infatti ufficiali le dimissioni del presidente Lucio Tinfena e fonti attendibili accrediterebbero la possibilità che la società venga rilevata da una cordata interna, composta dagli attuali dirigenti.  I bene informati vedrebbero nel direttore generale del San Marco, Alberto Gemignani, il grande sponsor dell’operazione. Difficile, però, trovare conferme nell’entourage avenzino. Nessuno, almeno in questa delicata fase, vuole esporsi.  A cominciare da Lucio Tinfena, che preferisce trincerarsi dietro il silenzio.  «Non c’è ancora nulla di definito» è stato l’unico commento che siamo riusciti a strappare al presidente dimissionario. Politicamente corretto (e non ci si poteva aspettare diversamente) anche l’intervento del dg Gemignani, che si è limitato a rinviare all’assemblea dei soci, fissata per martedì prossimo, ogni considerazione.  «Il presidente ha dato le sue dimissioni - ha detto Gemignani - e, come da statuto, è stata convocata l’assemblea, che deciderà delle sorti della società».  Gemignani ha negato con forza di aver pilotato la manovra, ma ha ammesso che esiste un progetto di aprire la società a nuovi soci, che, aggiungiamo noi, potrebbero sostituire Tinfena nel ruolo di finanziatore della società.  Sul nome del possibile futuro presidente c’è il riserbo più assoluto, ma Gemignani esclude che la scelta possa ricadere su di lui: «Credo che il ruolo di presidente - ha chiarito il dg - debba essere ricoperto da un personaggio nuovo, per dare un’immagine di cambiamento anche all’esterno. L’idea c’è - ha precisato - ma non ho intenzione di darne notizia».  E intanto i cambiamenti in atto sembrano aver già fatto la prima vittima: si tratta di Emiliano Mosti, ex direttore sportivo, già sostituito da Nicola Devoti.  Siluramento o decisione autonoma?  «Direi che si è trattato di una scelta condizionata - ha detto Mosti - non c’era la disponibilità a realizzare i miei progetti e ho preferito andarmene».  A questo punto i prossimi sviluppi dipendono solo da Tinfena: abdicherà senza battere ciglio o ritirerà le dimissioni?

Musetti presidente del San Marco

IlTirreno — 02 luglio 2003   pagina 09   sezione: MASSA

 CARRARA. Sarà Luca Musetti il nuovo presidente del San Marco Avenza. Il nome dell’ex giocatore classe ’77 circola nell’ambiente rossoblù da giorni, anche se la nomina verrà ufficializzata solo nell’assemblea fissata per stasera. Luca Musetti, che ha trascorsi nelle giovanili della Carrarese e nel Pietrasanta, è figlio di Mario Musetti, titolare dell’autocarrozzeria Jolly, legato al club di Avenza in veste di sponsor di iniziative come Mundialito e Agosto nazzanese.  E il dubbio che Luca Musetti possa essere solo un presidente pro forma non dipende unicamente dalla presunta ingerenza paterna. Sono in molti a sostenere che la guida della società di fatto verrà assunta dal dg Alberto Gemignani, riconosciuto come il vero regista dell’operazione anti-Tinfena.  Alla rosa sembrano invece in procinto di aggiungersi il portiere Volpi (Pontremolese) e l’attaccante Storti (Folgor Marlia).

Il presidente: «Sarà un anno di transizione»

IlTirreno — 07 luglio 2003   pagina 06   sezione: MASSA

 CARRARA. Non ha riservato sorprese la nomina del nuovo consiglio direttivo del San Marco Avenza. L’assemblea ha ufficializzato il nome del presidente della società, che è il giovane Luca Musetti. Cambia anche il resto dell’organigramma societario. Sono stati nominati due vicepresidenti: Sergio Ridolfi, già membro dello staff rossoblu e il dott. Fedele Sanguinetti. Designati anche tre segretari: Carlo Vannucchi, Giuseppe Salvetti e Giorgio Ferri. Antonio Corsini, che in passato ha ricoperto anche l’incarico di presidente del club di Avenza, resta l’economo della società. Il direttore generale è Francesco Nista e il direttore sportivo, come anticipato, Nicola Devoti. Il collegio dei revisori dei conti sarà composto da Maurizio Baratta e Giuseppe Mazzilli. A Fabrizio Bini, uno dei pilastri della dirigenza rossoblu, è stato assegnato l’incarico di addetto stampa. Non figura sulla carta nell’organigramma, forse per questioni di incompatibilità, il nome del direttore generale dell’Oratorio Don Bosco Alberto Gemignani.  Il presidente Luca Musetti, che ha già annunciato i suoi programmi per l’imminente stagione calcistica, osserva: «Il prossimo sarà un anno di transizione. L’obiettivo, salvo cambiamenti in corsa, resta la salvezza e non esistono, almeno allo stato attuale, ambizioni di salto di categoria».  Luca Musetti dichiara inoltre che non sono stati ancora operati acquisti, ma radio mercato dà già per avvenuto il passaggio al San Marco del portiere Volpi della Pontremolese e dell’attaccante Storti del Folgor Marlia.  Musetti sostiene anche che il vecchio organico è integralmente confermato, benché indiscrezioni legittimino le possibili defezioni dei centrocampisti Simone Barone e Paolo Frediani.

Resa dei conti nel San Marco Sergio Bucci vicino alla panchina

IlTirreno — 16 luglio 2003   pagina 09   sezione: MASSA

 AVENZA. Continua la “resa dei conti” in seno al San Marco. Mentre i dirigenti discutevano del riassetto societario e procedevano alla conferma degli allenatori Roberto Nicelli e Cesare Lorenzetti, quest’ultimo ha beffato la sua società raggiungendo un accordo con il Carpe Diem Fosdinovo, dove guiderà gli Juniores. Il lungo tira e molla sulla guida tecnica dei due team rossoblù, già pagato dall’ex presidente Lucio Tinfena con le dimissioni, si è concluso con il colpo di scena. Lorenzetti, dopo la retrocessione nell’ultimo campionato, lascia la nave che affonda emigrando in Liguria.  Disorientati i dirigenti avenzini: «Stiamo valutando la situazione - dichiara il neopresidente Luca Musetti -, di decisioni ancora non ce sono». Intanto, è già partito il totoallenatore. Quasi certa, al momento, la soluzione interna e la promozione di uno dei trainer della società gemella dell’Oratorio Don Bosco. Tre i nomi che circolano: Roberto Taponecco che allena gli ’86, Sergio Bucci, titolare della categoria ’88 e Fabrizio Marselli, quest’anno alla guida degli 89-90. Tra i tre in pole position, il più quotato per la contesa panchina sembra Sergio Bucci. Nella tarda serata di ieri era annunciata una riunione di vertice della società. Una soluzione all’ennesimo caso che sta riscaldando l’estate avenzina è imminente?



20/06/2010



Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player






16
ott

ECCELLENZA
Benedetti-gol, altri tre punti casalinghi

7
ott

SMA 1926
Le gare del weekend

30
set

S.M. AVENZA
Le partite del weekend

25
set

S.M. AVENZA
I risultati del weekend

22
set

S.M. AVENZA
Le gare del fine settimana

18
set

ECCELLENZA
Rossoblu sconfitti a Castelfiorentino

16
set

S.M. AVENZA
Il programma del weekend



Guarda le ultime News

P.I.:01145510457 - Realizzato da Mantra Multimedia
Guarda le ultime News